Farmacie rurali, Menegatti (Federfarma Ferrara): per salvarle dall’estinzione urge ritorno alla Dpc

02/04/2019 09:20:00
La via maestra per salvare le farmacie rurali è riportare il farmaco in farmacia grazie alla Dpc. Ne è convinta la presidente di Federfarma Ferrara, Stefania Menegatti, che traccia una possibile via d’uscita alla difficile situazione che vivono le rurali di tutto il Paese e nello specifico quelle dell’Emilia Romagna. 

Sono 114 le farmacie private del ferrarese, 67 di queste sono ‘rurali’, di cui 57  sussidiate dalla Regione. “Il rischio – spiega Menegatti – è che ci siano molti esercizi in via di chiusura a causa di molteplici fattori. In primis, il depauperamento di popolazione e giro d’affari”, precisa la presidente analizzando le cause della crisi.
“La situazione che è stata lamentata a livello nazionale – aggiunge - è da noi particolarmente sentita perché la sostenibilità economica sta diventando un problema sempre più scottante. E il nodo cruciale resta per noi la diretta, a causa della quale il paziente cronico è scomparso dalle farmacie, rurali comprese, per andare in giro a peregrinare verso ospedali spesso e volentieri distanti anche 50 km dai luoghi di residenza”.

E sul recente accordo con la Regione, proprio sulle modalità di distribuzione dei farmaci ai pazienti cronici, Menegatti precisa: “Si sta tentando così di trovare una via d’uscita che dia alle farmacie la possibilità di gestire il cronico e che consenta al cittadino un percorso più semplice per approvvigionarsi del farmaco nella farmacia sotto casa. Non sono comunque convinta che questo porti alla soluzione in breve tempo, o meglio, non ne ho la certezza. Il sistema – aggiunge - è sicuramente molto innovativo per l’Emilia Romagna, che si apre per la prima volta a questa ipotesi, ma è necessario che le tempistiche pratiche, economiche e logistiche siano veloci vista la situazione critica delle farmacie in difficoltà a cui manca la risorsa base che è la farmaceutica convenzionata, su cui si base gran parte del fatturato delle nostre farmacie rurali. La distribuzione per conto è quindi l’unica via di salvezza”, conclude Menegatti.  

Intanto, sempre in questo senso, va anche la decisione della commissione Politiche per le salute e politiche sociali dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna di stanziare risorse pari a 400 mila euro che andranno a sostenere le farmacie rurali del territorio. Potranno beneficiare di questi contributi gli esercizi che presentano un fatturato non superiore ai 325 mila euro (fino a 200mila euro il contributo corrisponderà a 12.500 euro; da 200mila a 250mila euro sarà di 10mila euro; da 250mila a 300mila euro di 7.500 euro; da 300mila 325mila euro ammonterà a 5mila euro).
Rossella Gemma

Notizie correlate

06/09/2019

FarmacistaPiù, Pagliacci (Sunifar): “Porteremo la nostra declinazione di farmacia rurale”

Ci saranno anche le istanze del Sunifar tra i macro temi di FarmacistaPiù, il congresso dei farmacisti italiani su iniziativa di Fofi, Utifar e Fondazione Cannavò con la partecipazione di Federfarma e organizzato da Edra, che si svolgerà il 4 e 5 ottobre al MiCo a Milano. “Accanto a macro temi - spiega la presidente del Sunifar, Silvia Pagliacci...
27/06/2019

Farmacie rurali, dalla Regione Campania arriva il via libera al decreto per i finanziamenti

Il Presidente della Regione e Commissario ad acta Vincenzo De Luca ha firmato ieri il decreto che approva il contenuto dell’accordo “Progetto sperimentale per le farmacie...
13/06/2019

Contributo una tantum per titolari o soci di farmacie rurali, tutte le indicazioni dell’Enpaf per accedervi

Il Consiglio di Amministrazione dell’ENPAF, nella riunione del 7 marzo scorso, ha approvato la deliberazione n. 13 con la quale è stata disposta l’erogazione di un contributo...
06/05/2019

Consiglio di presidenza, focus su remunerazione, convenzione e farmacie rurali

Si può suddividere in tre parti l’ultimo Consiglio di presidenza di Federfarma che si è tenuto lo scorso 2 Maggio. Nella prima, i punti all’ordine del giorno hanno riguardato...
01/04/2019

Farmacie rurali, capillarità e differenze regionali sotto i riflettori al convegno del Sunifar

Tra gli intervenuti al convegno del Sunifar, di giovedì al Nobile Collegio Chimico Farmaceutico, anche Andrea Garrone, segretario di Ferderfarma Piemonte...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni