Esportazioni parallele di farmaci, approvato emendamento per arginare il fenomeno. Soddisfazione da Federfarma

17/05/2019 09:28:35
La XII Commissione Affari sociali della Camera, nell’ambito dell’esame del cosiddetto Decreto Calabria, ha approvato un emendamento, presentato dal Movimento 5 Stelle e sostenuto dal ministro della Salute Giulia Grillo, per porre un argine al fenomeno delle esportazioni parallele di farmaci. Tale fenomeno fa sì che i medicinali di basso prezzo vengano esportati in Paesi dove i prezzi sono più alti, rendendo irreperibili nelle farmacie italiane farmaci importanti e spesso anche salvavita. L’emendamento prevede che l’Aifa, dandone previa notizia al ministero della Salute, possa bloccare temporaneamente le esportazioni di farmaci nel caso in cui si ciò renda necessario per prevenire o limitare stati di carenza o indisponibilità nelle farmacie.

Un altro emendamento approvato stabilisce che, sempre al fine di garantire il necessario monitoraggio sul territorio nazionale, volto a prevenire gli stati di carenza di medicinali, a tutela della salute pubblica, venga aggiornato il regolamento interno dell’AIFA con la creazione delle figure del Direttore amministrativo e del Direttore tecnico-scientifico, a supporto del Direttore generale.

Il Presidente di Federfarma Marco Cossolo esprime soddisfazione per questo risultato e ringrazia il ministro della Salute e i parlamentari che hanno presentato e approvato questi emendamenti volti a dare all’AIFA strumenti concreti per affrontare il fenomeno delle carenze di farmaci; un fenomeno che da tempo Federfarma denuncia su tutti i tavoli e che impedisce alle farmacie italiane di dare risposta alle esigenze dei propri pazienti.

Notizie correlate

12/06/2019

Farmaci, Federfarma chiede ad Aifa ulteriore blocco esportazioni per altre categorie

Facendo seguito alla pubblicazione in gazzetta ufficiale del primo provvedimento dell’Aifa di blocco temporaneo delle esportazioni, concernente il farmaco Sinemet...
27/07/2018

Farmaci, da domani nuove regole su monitoraggio confezioni. Mirone: “Necessarie contro mercato parallelo”

Una banca dati centrale, finalizzata a monitorare le confezioni dei medicinali all''interno del sistema distributivo. E’ quanto ha stabilito il decreto del ministro della Salute...
21/05/2018

Ue: “Le carenze giustificano le restrizioni alle esportazioni”

Sembrava una questione quasi dimenticata, dato che la Commissione europea già dal 2014 aveva aperto le sue più temute bocche di fuoco (leggi procedure d’infrazione) contro alcuni Paesi rei di aver imposto divieti all’esportazione parallela su...
04/04/2018

Strisce controllo diabete, Tribunale Milano: no importazione parallela dispositivi modificati

In assenza di validi motivi non è possibile importare parallelamente un dispositivo medico modificato nel suo formato originario. Questo quanto stabilito dal Tribunale di Milano...
02/08/2017

In Germania nuovo caso di infiltrazione da parallel trade

La Germania torna a far parlare di sé per un altro caso di farmaci contraffatti “infiltrati” nel circuito distributivo legale. Un anno fa fece scalpore la vicenda delle scatole “taroccate” di Harvoni, giunte nelle farmacie tedesche dopo una complicata triangolazione...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni