Contributo una tantum per titolari o soci di farmacie rurali, tutte le indicazioni dell’Enpaf per accedervi

13/06/2019 09:27:00
Il Consiglio di Amministrazione dell’ENPAF, nella riunione del 7 marzo scorso, ha approvato la deliberazione n. 13 con la quale è stata disposta l’erogazione di un contributo 'una tantum', a favore dei titolari o soci di farmacie rurali sussidiate a basso reddito, ubicate in Comuni o frazioni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti che dall’anno 2017 siano titolari o soci della medesima farmacia rurale - il cui esercizio sia stato regolarmente aperto al pubblico con la medesima decorrenza - e che siano tenuti al versamento del contributo previdenziale a quota intera nel triennio 2017-2019, che alla data di presentazione della domanda siano in regola col versamento della contribuzione ENPAF posta in riscossione e che, nei limiti della prescrizione, non abbiano una morosità pregressa pari o superiore ad 1/4 del contributo previdenziale dovuto per ciascun anno.

L’iniziativa adottata dall’Ente, sulla base di ripetute pressioni e costanti sollecitazioni di Federfarma-Sunifar, tenendo conto delle sempre maggiori ed evidenti difficoltà incontrate dalle farmacie rurali, sta ormai assumendo requisiti di strutturalità, con una cadenza periodica annuale, in ottemperanza a quanto più volte richiesto dalla scrivente.
Nello specifico: il contributo è destinato ai farmacisti iscritti all’Ente che dall’anno 2017 siano titolari o soci della medesima farmacia rurale (art. 1, legge n. 221/1968 e successive modificazioni) ubicata in Comuni o frazioni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti. Se trattasi di gestione societaria, la domanda può essere presentata da ciascuno dei soci.

Possono ottenere il contributo i farmacisti il cui nucleo familiare ha un valore ISEE compreso nelle fasce indicate nella tabella di attribuzione del punteggio (tabella n.1 allegata al regolamento) ed un patrimonio mobiliare, così come risultante dall’attestazione ISEE rilasciata nell’anno 2019, non superiore ad € 80.000. Per ciascun componente successivo al secondo, a tale importo si aggiungono ulteriori € 10.000, fino ad un massimo di € 100.000.
Le domande saranno esaminate secondo l’ordine cronologico di invio. Si procederà, quindi, alla formazione di una graduatoria secondo le tabelle allegate al regolamento. Il punteggio sarà determinato in base alla condizione economica del nucleo familiare del richiedente, come risultante dal valore ISEE, nonché all’anzianità contributiva a quota intera nel periodo 2010-2019. Se i richiedenti sono soci della medesima società che gestisce una farmacia rurale e fanno parte dello stesso nucleo familiare sarà corrisposto a ciascuno di essi il 50% dell’importo spettante indicato nella relativa Tabella.

La graduatoria per l’assegnazione del contributo assistenziale di cui al presente regolamento sarà approvata con determinazione del Direttore Generale dell’ENPAF e sarà pubblicata sul sito internet dell’Ente all’indirizzo www.enpaf.it. Nel rispetto del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR 2016/679/UE), in luogo del nominativo del richiedente la prestazione, sarà pubblicato il codice di iscrizione all’ENPAF.
L’ENPAF ha stanziato, per l’iniziativa in discorso, un importo complessivamente pari a 1.000.000 euro. L’iniziativa termina con l’esaurirsi dello stanziamento economico. A ciascun richiedente sarà corrisposto l’importo lordo corrispondente al punteggio conseguito, sulla base della tabella allegata al regolamento stesso, articolata in scaglioni variabili da un massimo pari 10.000 euro, per un punteggio pari a 100, ad un minimo di 1.000, corrispondente a 10 punti. Il contributo assistenziale erogato è indicato al lordo della ritenuta d’acconto IRPEF del 20%.
L’istanza di assegnazione del contributo una tantum deve essere inviata direttamente all’Ente. La domanda deve essere redatta esclusivamente sulla modulistica a tal fine predisposta. Non saranno ammesse le istanze redatte in altre forme.
Per ottenere tale contributo i titolari interessati - e, in caso di gestione societaria, ciascuno dei soci - devono presentare apposita domanda, utilizzando esclusivamente la modulistica predisposta dall’Ente, corredata dalla prescritta documentazione, unicamente a mezzo raccomandata a/r o PEC, da indirizzare all’ENPAF, Ufficio Assistenza, Viale Pasteur 49, 00144 Roma, a partire dal 10 giugno 2019 e, comunque, entro e non oltre il termine di decadenza del 13 agosto 2019. In ogni caso, il mezzo di trasmissione deve essere tracciabile e deve riportare la data e l’orario dell’invio. Ove l’orario non sia rilevabile, la domanda si considererà pervenuta alle ore 23,59 del giorno di spedizione. Saranno escluse le domande incomplete, irregolari nella documentazione o inviate dopo il termine di decadenza. In nessun caso è ammessa produzione tardiva di documentazione, compresa quella a rettifica o ad integrazione di quanto precedentemente trasmesso.

L’Ente ricorda, infine, che il contributo è incompatibile con l’erogazione di prestazioni assistenziali che comportino la valutazione della medesima attestazione ISEE. Pertanto, nel medesimo anno solare:
•             ai beneficiari del contributo di cui alla presente deliberazione non è consentito l’accesso ad ulteriori prestazioni assistenziali;
•             parimenti, non potranno essere accolte le domande di coloro che hanno già beneficiato di una prestazione assistenziale.
Fanno eccezione i sussidi per rimborso spese.

Notizie correlate

06/09/2019

FarmacistaPiù, Pagliacci (Sunifar): “Porteremo la nostra declinazione di farmacia rurale”

Ci saranno anche le istanze del Sunifar tra i macro temi di FarmacistaPiù, il congresso dei farmacisti italiani su iniziativa di Fofi, Utifar e Fondazione Cannavò con la partecipazione di Federfarma e organizzato da Edra, che si svolgerà il 4 e 5 ottobre al MiCo a Milano. “Accanto a macro temi - spiega la presidente del Sunifar, Silvia Pagliacci...
27/06/2019

Farmacie rurali, dalla Regione Campania arriva il via libera al decreto per i finanziamenti

Il Presidente della Regione e Commissario ad acta Vincenzo De Luca ha firmato ieri il decreto che approva il contenuto dell’accordo “Progetto sperimentale per le farmacie...
06/06/2019

Assistenza sanitaria integrativa, l’Enpaf annuncia convenzione con Emapi

Federfarma informa di aver ricevuto dall’Enpaf lo scorso 4 giugno, la nota con la quale è stato reso noto che dallo scorso 1° maggio ha avuto avvio l’annualità 2019/2020...
29/05/2019

Toscana, dalla Regione 650mila euro per le farmacie disagiate. Nocentini: fondamentale per molte farmacie

Anche per il 2019, per garantire una distribuzione sempre più capillare delle farmacie su tutto il territorio regionale, la Regione Toscana riconosce un contributo a favore...
06/05/2019

Consiglio di presidenza, focus su remunerazione, convenzione e farmacie rurali

Si può suddividere in tre parti l’ultimo Consiglio di presidenza di Federfarma che si è tenuto lo scorso 2 Maggio. Nella prima, i punti all’ordine del giorno hanno riguardato...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni