Studi di settore in pensione, arrivano gli Isa. Il punto del commercialista

16/07/2019 14:04:34
Addio agli studi di settore. Da quest’anno, dopo un rodaggio iniziato nel 2018, l’Agenzia delle Entrate ha mandato a definitivo regime gli Isa(Indici sintetici di affidabilità) un nuovo strumento di monitoraggio della dichiarazione dei redditi. Si tratta di 175 parametri che riguarderanno i comparti economici delle professioni, del commercio, dell’agricoltura e delle manifatture.

“Gli studi di settore – ha spiegato a Federfarma Channel Arturo Saggese, commercialista esperto in farmacia – erano uno strumento abbinato ai dichiarativi che aveva lo scopo di contrastare l’elusione fiscale. Gli Isasi pongono una finalità differente: non più quella di “stanare” il contribuente ‘sommerso’ ma quella di instaurare un dialogo col contribuente. Prova ne è il fatto che l’orizzonte temporale degli ISA si sviluppa nell’arco di otto anni”. Saggese ha parlato diffusamente di questo argomento e delle prossime scadenze contributive in un video che è disponibile sul sito di Federfarma Channel e sulla pagina Facebook di Federfarma. 

Ultime notizie

05/08/2019

Distribuzione diretta, Gemmato: troppi disagi soprattutto al Sud. Riportare i farmaci in farmacia

“La distribuzione diretta sta creando notevoli disagi, soprattutto ai cittadini che vivono al Sud, nelle zone montane e nelle aree più periferiche”. A ricordarlo è Marcello Gemmato, farmacista e deputato di FdI, che ha recentemente presentato un’interrogazione parlamentare sul tema in risposta all’audizione del ministro Giulia Grillo sull'attività del ministero a un anno dall'insediamento...
05/08/2019

Tg Federfarma Channel – Edizione del 3 agosto

In questo numero: Distribuzione diretta, Gemmato: “Troppi disagi soprattutto al Sud. Riportare i farmaci in farmacia”; Nuova remunerazione, Federfarma fa il punto dopo la prima riunione del Tavolo; Negoziazione prezzo farmaci, un decreto ministeriale cambia le procedure; Aifa, nomina pro tempore di Bonaccini alla presidenza. Resta aperta la questione del Cda 
05/08/2019

Nuova remunerazione, Federfarma fa il punto dopo la prima riunione del Tavolo

Si è tenuta lo scorso 31 luglio la prima riunione del Tavolo per “la definizione di un nuovo modello di remunerazione della filiera distributiva del farmaco”. Alla riunione hanno partecipato, oltre a Federfarma, esponenti della filiera del farmaco (produzione e distribuzione), nonché del Ministero della salute, del Ministero dell’economia, delle Regioni, dell’AIFA e della SISAC...
05/08/2019

Negoziazione prezzo farmaci, un decreto ministeriale cambia le procedure

Un decreto del ministero della Salute, di concerto con il Mef e approvato dalla Conferenza Stato-Regioni di ieri, cambia le procedure per la negoziazione del prezzo dei farmaci. Il testo, necessario per aggiornare il sistema all’evoluzione della politica del farmaco e alle necessità di trasparenza, definisce i criteri e le modalità con cui...
05/08/2019

Aifa, nomina pro tempore di Bonaccini alla presidenza. Resta aperta la questione del Cda

Nonostante la nomina di Stefano Bonaccini alla presidenza, pro tempore, dell'Agenzia italiana del farmaco, resta la questione irrisolta del Cda. Il Consiglio di amministrazione...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni