Imparare cose nuove tutte insieme rende giovani

19/07/2019 20:59:14
Imparare diverse cose nuove e contemporaneamente aumenta le capacità cognitive negli anziani. Questo, infatti, allontana il declino cognitivo ed è un po' la stessa tecnica che use-rebbe un bambino. E' il risultato di una ricerca dell'Università della California a Riverside, pubblicata su Journals of Gerontology, Serie B: Psychological Sciences. In sostanza, spiega-no gli studiosi, l'importante è essere "spugne" e assorbire sempre nuove abilità da imparare, con la motivazione che diventa il combustibile quotidiano da usare. Lo studio ha portato a chiedere ad adulti tra i 58 e gli 86 anni di seguire da tre a cinque corsi per tre mesi, per cir-ca 15 ore alla settimana (un valore simile a quello di un corso universitario). Le lezioni com-prendevano lo spagnolo, l'apprendimento dell'uso dell'iPad, la fotografia, il disegno e la pit-tura, la musica. I partecipanti hanno completato le valutazioni cognitive prima, durante e dopo gli studi per valutare la loro memoria di lavoro (ad esempio ricordando un numero di telefono per alcuni minuti), il loro controllo cognitivo (con la capacità di passare da un com-pito all'altro) e la loro memoria episodica (come il ricordo del luogo del parcheggio). Dopo solo un mese e mezzo i partecipanti hanno aumentato le loro capacità cognitive a livelli si-mili a quelli di persone con 30 anni di meno. "I partecipanti hanno colmato una differenza di 30 anni nelle capacità cognitive dopo solo 6 settimane e hanno mantenuto queste abilità mentre ne imparavano di nuove e molteplici", ha commentato Rachel Wu, docente di psico-logia che ha condotto l'analisi. (ANSA).

Ultime notizie

11/12/2019

È morto Pete Frates, ha ispirato Ice Bucket Challenge

Ha ispirato l'Ice Bucket Challenge, la sfida a colpi di secchiate di acqua ghiacciata per sensibilizzare sulla Sla - la sclerosi laterale amiotrofica, malattia neurodegenerativa - che è servita a raccogliere circa 220 milioni di dollari in tutto il mondo. Ora Pete Frates...
11/12/2019

Sarcomi tessuti molli, efficace radioterapia preoperatoria

Nei sarcomi l'approccio terapeutico spesso include oltre alla chirurgia, la chemioterapia e/o la radioterapia anche in fase preoperatoria. La finalità di questi trattamenti è quella di ridurre la vitalità cellulare e la massa tumorale ottimizzando quindi la rimozione...
11/12/2019

Malattie rare,il  96% dei bimbi effettua lo screening neonatale

A soli 3 anni dall'entrata in vigore della legge sugli screening neonatali, la copertura è arrivata al 96% dei neonati, un progresso che consente di diagnosticare e aiutare circa 700 bimbi ogni anno. A tracciare il bilancio della legge 167, che ha introdotto in Italia...
11/12/2019

Demenza, scoperto possibile ruolo di una molecola infiammatoria

Una molecola di natura infiammatoria, 'sCD14', è risultata legata ad atrofia cerebrale, declino mentale e demenza e potrebbe divenire la base sia per un test diagnostico predittivo basato su un prelievo di sangue, sia di nuove terapie per contrastare o rallentare...
11/12/2019

Mercato off patent, Assogenerici: generici in crescita lenta: Biosimilari + 109%

I primi nove mesi del 2019 confermano il trend di decrescita dei consumi in farmacia registrato nei primi mesi dell’anno: da gennaio a settembre la spesa farmaceutica complessiva nel canale farmacia è ammontata ad un totale di 7,8 miliardi di euro per...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni