Aifa, nomina pro tempore di Bonaccini alla presidenza. Resta aperta la questione del Cda

05/08/2019 09:26:21
Nonostante la nomina di Stefano Bonaccini alla presidenza, pro tempore, dell'Agenzia italiana del farmaco, resta la questione irrisolta del Cda. Il Consiglio di amministrazione dell'ente, infatti, a cui nei mesi scorsi erano via via venuti a mancare i componenti di nomina regionale, è infatti scaduto il 24 luglio scorso. E non si è riunito per mesi, proprio per la mancanza del numero legale. Una situazione che ha, di fatto, bloccato l'operatività dell'Agenzia. E se, come ha detto ieri il ministro della Salute Giulia Grillo, la nomina di Bonaccini sarà pro tempore, probabilmente dovrebbe essere frutto di un decreto di tipo commissariale, perché lo stato dell'Aifa - a quanto apprende l'Adnkronos Salute - non prevede una soluzione pro tempore, a meno che non si commissari l'ente.
"Abbiamo trovato una soluzione ponte per Aifa, l'agenzia Italiana del farmaco, che ci assicurerà la funzionalità del consiglio di amministrazione: è stato nominato fino a settembre Stefano Bonaccini,  presidente della Conferenza delle Regioni, per una presidenza pro tempore di garanzia", ha detto il ministro della Salute Giulia Grillo, al termine della Conferenza Stato-Regioni a palazzo della Stamperia. "All'orizzonte, finalmente, a settembre, ci sarà una figura di tecnico che diventerà il presidente di Aifa e che è la figura che io avevo  sempre chiesto e che questa agenzia merita - ha sottolineato Grillo,  che nei mesi scorsi non aveva accettato l'indicazione dell'ex assessore Antonio Saitta, nonostante il pressing delle Regioni - I nominativi che sono stati fatti momentaneamente a me andavano comunque bene, perché si trattava di figure tecniche, come avevo sempre  sostenuto".

Notizie correlate

16/10/2019

Carenze, l’Aifa mette in guardia le aziende farmaceutiche su nuove norme decreto Calabria

L’Agenzia del farmaco invia una nota informativa alle imprese farmaceutiche ricordando le misure, introdotte dal Decreto Calabria, da mettere in atto in caso d’interruzione, temporanea o definitiva, della commercializzazione di un medicinale nel territorio nazionale. “In caso d’interruzione, temporanea o definitiva, della commercializzazione di un medicinale nel territorio nazionale...
11/10/2019

Payback farmaceutico, via libera al decreto dalle Regioni. Bonaccini: ripartiti più di 1650 milioni

“Finalmente arriva il via libera al decreto con il quale vengono ripartite tra le Regioni le risorse versate dalle aziende farmaceutiche per il ripiano dello sfondamento della spesa...
26/09/2019

Carenza Questran, Aifa: di nuovo disponibile ma blocco temporaneo alle esportazioni

L’Aifa mette la parola fine, per ora, alla questione della carenza di Questran®, annunciando che il medicinale, nella formulazione in bustine da 4 g polvere per sospensione orale...
18/09/2019

Prescrivibilità farmaci retinoidi, Aifa conferma indicazioni prudenziali di Federfarma

Una recentissima nota di AIFA conferma la posizione prudenziale espressa da Federfarma nella circolare 355 del 23 agosto scorso e ribadita in quella diramata...
29/05/2019

Al via il bando AIFA 2018: 6,5 milioni euro per la ricerca indipendente

È stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale il bando AIFA 2018 per la ricerca indipendente sui farmaci. Il bando è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia lo scorso 19 aprile e prevede lo stanziamento di 6,5 milioni di euro per finanziare progetti di ricerca condotti nell’ambito delle seguenti aree tematiche...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni