Farmaci, Efpia chiede una nuova strategia industriale per l’Europa

12/09/2019 08:49:05
Promuovere la salute e la crescita nel Vecchio Continente, con politiche industriali mirate. E’ questo l’appello lanciato dall’Efpia, (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) in un documento in cui invita la Commissione europea "a creare una rinnovata strategia di politica industriale che possa guidare la salute e la crescita dell'Europa, realizzando il potenziale della regione di essere un leader mondiale nell'innovazione medica e mettendo l'Ue nella migliore posizione possibile per competere con altre economie globali".

L'appello della 'Farmindustria europea' delinea cinque aree in cui i responsabili politici possono agire per "guidare la salute e la crescita dell'Europa": una migliore regolamentazione, per conservare un sistema di livello mondiale per l'approvazione di nuovi trattamenti; migliori politiche sull'innovazione, per consentire un primato in ricerca e sviluppo; un'Europa digitale che supporti i  pazienti nel loro percorso sanitario; un'agenda commerciale intelligente, a sostegno della competitività; politiche per preservare l'ambiente.

L'appello per una strategia industriale per l'Europa viene lanciato in un incontro a Bruxelles con relatori della Commissione europea, del settore delle Pmi e Laura Gutierrez, vicepresidente Public Affairs Europe in Sanofi. "Dobbiamo affrontare le sfide che ci attendono - afferma Gutierrez - invecchiamento della popolazione, cambiamenti climatici, commercio, successo della trasformazione industriale in Europa, riduzione delle disuguaglianze sociali, solo per citarne alcune”. "Soltanto una nuova strategia industriale farmaceutica per l'Europa - evidenzia - potrebbe fornire risposte adeguate ai cittadini dell'Ue. I responsabili politici, l'industria e la società civile devono lavorare insieme per trovare soluzioni sostenibili a questi problemi comuni".

Le attività delle aziende del pharma hanno contribuito direttamente per quasi 100 miliardi di euro alle economie dell'Ue, con altri 106 mld erogati attraverso la catena di approvvigionamento e la spesa dei dipendenti.

Notizie correlate

18/11/2015

Bergstrom (Efpia): politiche italiane apprezzate da imprese del farma

Le imprese internazionali del farmaco apprezzano «le politiche di sostegno all'innovazione» messe in campo dall’Italia, che «hanno di fatto determinato un aumento degli investimenti in ricerca, dei posti di lavoro e delle esportazioni». E’ quanto ha dichiarato ieri...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni