Parlare più lingue protegge dalla demenza

09/10/2019 15:54:00
Conoscere più lingue aiuta a mantenere vivi i ricordi. Può proteggere infatti dallo sviluppo di demenza. Lo rileva uno studio dell'Università di Waterloo, pubblicato sul Journal of Alzheimer's Disease. Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori hanno esaminato 325 suore cattoliche che erano parte della congregazione di Notre Dame negli Stati Uniti. Analizzando abitudini, stili di vita e salute del cervello hanno scoperto che le suore che parlavano quattro o più lingue sviluppavano demenza in percentuale inferiore (6%) rispetto a quelle che parlavano una sola lingua (31%).

«La lingua - spiega Suzanne Tyas, coautrice dello studio - è un'abilità complessa del cervello umano e il passaggio da una lingua all'altra richiede flessibilità cognitiva. Quindi ha senso che l'allenamento extra di coloro che parlano più lingue potrebbe aiutare il cervello ad avere una forma migliore rispetto ai monolingue. Il team ha anche valutato la scrittura delle suore e scoperto che quelle che riuscivano ad esprimere al meglio le loro idee su carta avevano anche un rischio di demenza inferiore».

«Questo studio - conclude Tyas - dimostra che se il multilinguismo può essere importante, dovremmo anche esaminare ulteriormente altri esempi di abilità linguistiche. Inoltre, dobbiamo sapere di più sul multilinguismo stesso e su quali aspetti sono importanti, come l'età in cui una lingua viene appresa per la prima volta, la frequenza con cui è parlata e quanto simili o diversi siano i vari linguaggi». (ANSA)

Ultime notizie

05/06/2020

Credifarma amplia l’offerta customizzata per le farmacie e sostiene i farmacisti in prima linea nella lotta al Coronavirus

“La straordinarietà del momento che stiamo affrontando e l’alternanza delle informazioni che si accavallano in continuazione ci induce a fare il punto della situazione sulle opportunità in termini di prodotti e servizi finanziari che Credifarma mette al servizio della farmacia. Soprattutto in considerazione del fatto che, durante tutto il periodo di questa pandemia, le farmacie hanno avuto...
05/06/2020

Tg Federfarma Channel – Edizione del 5 giugno

In questo numero: Credifarma amplia l’offerta customizzata per le farmacie e sostiene i farmacisti in prima linea nella lotta al Coronavirus; Farmacista oncologico territoriale, una nuova figura per la presa in carico dei pazienti fragili; Federfarma Como, Chieti e Ferrara rinnovano le cariche sociali; Banco farmaceutico consegna a medici e infermieri prodotti all’acido ialuronico per curare irritazioni da guanti e mascherine
05/06/2020

Farmacista oncologico territoriale, una nuova figura per la presa in carico dei pazienti fragili

Il farmacista oncologico territoriale come figura professionale nuova per dare risposte concrete ai bisogni dei pazienti. L'identikit delle competenze e l'analisi delle opportunità legate alla sua integrazione a pieno titolo nella rete di assistenza ai malati, sono i contenuti di 'OncoCare - Networking in oncologia'...
05/06/2020

Federfarma Como, Chieti e Ferrara rinnovano le cariche sociali

Rinnovati i vertici di Federfarma Como. Attilio Marcantonio è stato eletto presidente, seguito nel lavoro dal vicepresidente e responsabile rurale, Cesare Guidi. Segreteria e tesoreria affidate rispettivamente a Massimiliano Lupo Cappello e Giovanni Gambini Rossano. Consiglieri Andrea Lanzetti, Enzo Orezzi, Bruna...
05/06/2020

Banco farmaceutico consegna a medici e infermieri prodotti all’acido ialuronico per curare irritazioni da guanti e mascherine

Sono 12.012 le confezioni di crema all’acido ialuronico (pari a un valore di 239.038 €), donate da IBSA Farmaceutici Italia e consegnate da Banco Farmaceutico alle strutture...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni