Prodotti farmaceutici sull’ambiente, farmacisti Pgeu si mobilitano per ridurre impatto

18/11/2019 09:10:34
A seguito della pubblicazione della Commissione europea in tema di approccio strategico dell'Unione all’impatto dei prodotti farmaceutici nell'ambiente, i farmacisti comunitari rafforzano il loro impegno a ridurlo e prevenirlo.

“I farmacisti comunitari in tutta Europa condividono le crescenti preoccupazioni per gli effetti negativi che i prodotti farmaceutici possono causare sull'ambiente e, di conseguenza, sulla salute pubblica e degli animali” sottolinea il presidente della PGEU Michal Byliniak. “In qualità di esperti di medicinali, sono in una buona posizione per sensibilizzare l'opinione pubblica, promuovere l'uso prudente e il corretto smaltimento dei prodotti farmaceutici e fornire consulenza sulla disponibilità di prodotti farmaceutici "più ecologici" laddove tali informazioni siano disponibili”.
Per ridurre e prevenire l'impatto negativo dei prodotti farmaceutici sull'ambiente, PGEU chiede agli Stati membri, in stretta collaborazione con la Commissione europea e l'Agenzia europea per i medicinali (EMA), di intraprendere azioni volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'uso prudente e sulla raccolta dei rifiuti di prodotti farmaceutici.
Sviluppare linee guida e materiale informativo per gli operatori sanitari sull'uso prudente dei prodotti farmaceutici.
Esplorare l'inclusione di aspetti ambientali per i prodotti farmaceutici che presentano un rischio per o attraverso l'ambiente nella formazione degli studenti di farmacia e nei programmi di sviluppo professionale continuo come parte di un approccio One Health.
Sviluppare e garantire la conformità agli standard di qualità ambientale per i prodotti farmaceutici come misura per promuovere una produzione più ecologica.
Garantire un adeguato finanziamento dei sistemi di smaltimento e raccolta gestiti dalla farmacia per i medicinali, ove attuati
Ridurre i rifiuti farmaceutici causati dai medicinali rimanenti garantendo che siano in atto sistemi che incoraggino l'erogazione di quantità di determinati medicinali a rischio corrispondenti alla durata del trattamento il più possibile.

Alla Commissione europea si chiede invece di garantire che le azioni volte a contrastare il rischio dei farmaci nell'ambiente non compromettano il processo decisionale clinico indipendente da parte degli operatori sanitari per motivi di salute pubblica.
Promuovere scambi di migliori pratiche tra gli Stati membri sulle misure per affrontare l'impatto negativo dei prodotti farmaceutici sull'ambiente.
Finanziare e incoraggiare ulteriori ricerche per colmare le attuali carenze di conoscenza sul potenziale impatto negativo dei prodotti farmaceutici sull'ambiente, nonché i collegamenti tra la presenza di antimicrobici nell'ambiente e lo sviluppo e la diffusione della resistenza antimicrobica.
Incoraggiare le azioni nei paesi terzi in cui si sospetta che le emissioni farmaceutiche dalla produzione e da altre fonti contribuiscano alla diffusione globale della resistenza antimicrobica.

Notizie correlate

29/01/2020

Carenze farmaci, il Pgeu sulla situazione europea. Nocentini: “Faremo pressing sulle autorità europee"

Sono dati che non lasciano spazio a dubbi, quelli dell'indagine PGEU Medicine Shortages 2019, sulla carenza dei farmaci nei Paesi europei. Tutti gli interpellati, infatti, hanno...
03/12/2019

Il PGEU prende posizioni su farmaci e ambiente e chiede maggiore sensibilizzazione

Il 14 novembre 2019 è stata approvata dal Gruppo farmaceutico dell’Unione europea (PGEU) la posizione ufficiale su farmaci e ambiente.  L’Associazione dei farmacisti europei chiede, alle Istituzioni europee e nazionali, di sensibilizzare...
12/09/2019

Nocentini nuovo delegato Federfarma per i rapporti con i farmacisti europei Pgeu

Il PGEU ha celebrato il suo 60 ° anniversario con un evento speciale al Parlamento europeo. Occasione, questa, per riconoscere il contributo vitale dei farmacisti di comunità alla salute delle persone negli ultimi decenni e discutere su come modellare...
17/06/2019

Carenza farmaci, farmacisti preoccupati. Ecco le indicazioni del Pgeu

L'indisponibilità dei farmaci è in aumento in Europa e ha un grave impatto sui pazienti. Per questo motivo il PGEU (Gruppo farmaceutico dell’Unione europea) ha diffuso...
13/06/2019

Duarte Santos presidente dei farmacisti europei. Molte sfide per il settore farmaceutico

Il Pgeu, gruppo farmaceutico dell'Unione europea ha eletto Duarte Santos, membro del consiglio della Portuguese Pharmacy Association (ANF), come Presidente del PGEU per il 2020, nella sua riunione dell'Assemblea Generale a Cracovia, in Polonia. Nel suo discorso Santos ha sottolineato: "Sono davvero onorato di essere stato nominato presidente di PGEU 2020...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni