Il PGEU prende posizioni su farmaci e ambiente e chiede maggiore sensibilizzazione

03/12/2019 09:06:25
Il 14 novembre 2019 è stata approvata dal Gruppo farmaceutico dell’Unione europea (PGEU) la posizione ufficiale su farmaci e ambiente.  L’Associazione dei farmacisti europei chiede, alle Istituzioni europee e nazionali, di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, di incentivare finanziariamente il canale farmacia per la raccolta controllata dei farmaci scaduti, di utilizzare confezioni ottimali al ciclo della terapia.

L’inquinamento da farmaci è un problema emergente anche se ancora oggi poco si conosce dell’impatto dei medicinali sull’ambiente.  Secondo il rapporto 289/2018 dell’ISPRA (Istituto Superiore per la protezione e ricerca ambientale), il 67 % delle acque superficiali ed il 33,5 % delle acque sotterranee in Italia risulta inquinato da pesticidi e altre sostanze dannose per la salute con valori superiori ai limiti nel 23,9 % delle acque superficiali e nel 8,3 % delle acque sotterranee.  In tale contesto l’inquinamento dei farmaci è un problema emergente.  I farmaci, infatti, non sono completamente metabolizzati e con gli scarichi raggiungono i depuratori che non sono costruiti per degradare sostanze chimiche complesse.  Sono stati rinvenuti nell’ambiente antibiotici, antitumorali, antinfiammatori, antiepilettici, antidiabetici.  Le concentrazioni sono generalmente basse, ma sono molecole estremamente attive anche a basse concentrazioni.

E’ così che lo scorso 14 novembre il PGEU ha ufficialmente approvato, durante la propria Assemblea Generale a Bruxelles, la Posizione ufficiale della categoria per provare a contrastare la recrudescenza di tale fenomeno attraverso
alcune specifiche richieste inoltrate alla classe politica nazionale ed europea.
Nel presentare tale Posizione ufficiale, il Presidente del PGEU Michal Byliniak ha dichiarato come le farmacie di tutta Europa condividano le crescenti preoccupazioni per gli effetti negativi che i farmaci possono causare sull’ambiente e, di conseguenza, sulla salute pubblica e degli animali.  In quanto esperti di farmaci, i farmacisti sono in posizione ideale per sensibilizzare l’opinione pubblica e promuoverne l’uso prudente e il corretto smaltimento, nonché fornire consigli sulla disponibilità di medicinali "più ecologici" laddove tali informazioni siano disponibili.

Notizie correlate

18/11/2019

Prodotti farmaceutici sull’ambiente, farmacisti Pgeu si mobilitano per ridurre impatto

A seguito della pubblicazione della Commissione europea in tema di approccio strategico dell'Unione all’impatto dei prodotti farmaceutici nell'ambiente, i farmacisti comunitari...
12/09/2019

Nocentini nuovo delegato Federfarma per i rapporti con i farmacisti europei Pgeu

Il PGEU ha celebrato il suo 60 ° anniversario con un evento speciale al Parlamento europeo. Occasione, questa, per riconoscere il contributo vitale dei farmacisti di comunità alla salute delle persone negli ultimi decenni e discutere su come modellare...
17/06/2019

Carenza farmaci, farmacisti preoccupati. Ecco le indicazioni del Pgeu

L'indisponibilità dei farmaci è in aumento in Europa e ha un grave impatto sui pazienti. Per questo motivo il PGEU (Gruppo farmaceutico dell’Unione europea) ha diffuso...
13/06/2019

Duarte Santos presidente dei farmacisti europei. Molte sfide per il settore farmaceutico

Il Pgeu, gruppo farmaceutico dell'Unione europea ha eletto Duarte Santos, membro del consiglio della Portuguese Pharmacy Association (ANF), come Presidente del PGEU per il 2020, nella sua riunione dell'Assemblea Generale a Cracovia, in Polonia. Nel suo discorso Santos ha sottolineato: "Sono davvero onorato di essere stato nominato presidente di PGEU 2020...
07/02/2019

Dal position paper dei farmacisti europei (Pgeu), la conferma alle scelte della Fofi

“La pubblicazione del Gruppo farmaceutico dell’Unione Europea suona come una conferma della bontà della politica professionale che la Federazione degli Ordini dei Farmacisti...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni