Malattie rare,il  96% dei bimbi effettua lo screening neonatale

11/12/2019 18:00:14
A soli 3 anni dall'entrata in vigore della legge sugli screening neonatali, la copertura è arrivata al 96% dei neonati, un progresso che consente di diagnosticare e aiutare circa 700 bimbi ogni anno. A tracciare il bilancio della legge 167, che ha introdotto in Italia lo screening allargato a 40 patologie metaboliche rare, è il convegno "Screening neonatale: dai progetti pilota all'adeguamento del panel", organizzato al Ministero della Salute da Osservatorio Malattie Rare.

«Prima della legge 167 in Italia venivano ricercate solo 3 patologie, pochissime Regioni avevano un panel più ampio, nel 2012 poteva beneficiarne solo 1 neonato su 4, ovvero il 25%», ha detto Giancarlo la Marca, presidente della Società Italiana Malattie Metaboliche e Screening Neonatale (Simmesn).

I dati mostrano la velocità di adeguamento delle regioni: nel 2017 la copertura era già arrivata al 78%, nel 2018 la percentuale era salita all'85% per poi progredire fino all'attuale 96,5%. A mancare all'appello, prosegue l'esperto, «è solo la Calabria, che non si è adeguata alla Legge e dove i neonati continuano a non accedere a questa importante opportunità».

Vi è ancora molto lavoro da fare, ma «il nostro obiettivo, come Centro di Coordinamento sugli Screening Neonatali», ha precisato Domenica Taruscio direttore Centro Malattie rare dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), «è assicurare uniformità e standard di qualità in Italia, favorendo anche la collaborazione tra le regioni».

I progressi però non devono essere un motivo per abbassare la guardia. Gli esperti guardano infatti già all'ampliamento della lista di malattie da ricercare attraverso lo screening neonatale metabolico. Toscana e Veneto hanno introdotto i test per 4 malattie lisosomiali e per le immunodeficienze, mentre in Lazio e Toscana è cominciato un progetto pilota sulla SMA. (ANSA)

Ultime notizie

23/09/2020

Campagna vaccinale contro l'influenza: necessario un incontro su ruolo farmacisti e farmacie

FOFI, Federfarma e Assofarm esprimono perplessità per il fatto che, nell’ambito dell’esame alla Camera dei Deputati delle mozioni sugli obblighi vaccinali, non sia stata colta l’occasione per riconoscere il ruolo della farmacia come presidio sanitario sul territorio, dove poter somministrare il vaccino antinfluenzale, al fine di assicurare un’adeguata tutela della salute ai cittadini...
23/09/2020

Emilia Romagna, da ottobre test sierologici nelle farmacie: Gallina Toschi: “Ancora una volta, presidio fondamentale sul territorio”

“Ancora una volta le farmacie dimostrano di essere sempre presenti e pronte a sostenere il Ssn”. Parla così il presidente di Federfarma Emilia Romagna, Achille Gallina Toschi, nell’intervista a Filodiretto commentando l’accordo che consentirà alle farmacie emiliane dalle prossime settimane, di effettuare...
23/09/2020

Ipertensione, il telemonitoraggio in farmacia dimezza il rischio di ictus e infarto. I dati in uno studio americano

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Hypertension, gli ipertesi che seguono un programma di telemonitoraggio nella propria farmacia di riferimento per controllare i valori pressori hanno circa la metà delle probabilità di avere un infarto o un ictus rispetto a chi viene invece seguito in modo consueto dal proprio medico di medicina generale...
23/09/2020

Farmaci, 7 società scientifiche contro sentenza Tar Piemonte: “No sostituibilità automatica con biosimilari”

"Contestiamo profondamente la recente sentenza 465/20 del Tar del Piemonte sull'approvvigionamento dei farmaci biologici. E' una decisione che consentirà alle Regioni di porre le condizioni per una sostituibilità automatica da un farmaco originator al suo biosimilare, o da un biosimilare all'altro. Si tratta di un pericoloso precedente giuridico che potrà avere conseguenze...
23/09/2020

Covid-19, ancora nessun vaccino ma si progettano i piani per una equa distribuzione

Mentre nel mondo sono allo studio 165 vaccini anti-covid, 58 giunti alla fase di test sull'uomo e 7 alla 'fase tre' piu' avanzata, con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump che...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni