Sarcomi tessuti molli, efficace radioterapia preoperatoria

11/12/2019 18:02:05
Nei sarcomi l'approccio terapeutico spesso include oltre alla chirurgia, la chemioterapia e/o la radioterapia anche in fase preoperatoria. La finalità di questi trattamenti è quella di ridurre la vitalità cellulare e la massa tumorale ottimizzando quindi la rimozione chirurgica e il controllo locale della malattia.

«I pazienti adulti con sarcoma dei tessuti molli localmente avanzato delle estremità o della parete toracica, di qualsiasi grado istologico, possono ottenere oggi una maggior efficacia dal trattamento radioterapico se all'inizio della prima sessione di radioterapia viene somministrato NBTXR3, una sospensione acquosa di nanoparticelle di ossido di afnio. NBTXT3, iniettato in un'unica somministrazione direttamente nella massa tumorale, aumenta localmente l'effetto distruttivo delle radiazioni sulle cellule tumorali» commenta Ornella Gonzato, Trust Rete Sarcoma Onlus, che chiarisce «Non si tratta di un nuovo farmaco ma di un nuovo tipo di dispositivo medico (prodotto "first in class"- radioenhancer ): il suo meccanismo d'azione è infatti di tipo fisico e non farmacologico. Le nanoparticelle sono "inerti" a meno che non vengano 'attivate' dalla radiazione che viene amplificata grazie ad esse».

NBTXT3 ha ottenuto quest'anno il marchio CE per la commercializzazione in Europa, a seguito dei risultati dello studio NBTXR3-301, studio multicentrico internazionale di fase II/III, randomizzato, in aperto, che ne ha dimostrato l' efficacia clinica oltre che la sicurezza. Tra il 2015 e il 2017, 179 pazienti hanno partecipato allo studio: 89 sono stati trattati con NBTXT3 più radioterapia e 90 solo con radioterapia.

Nel primo gruppo è stata ottenuta una risposta patologica completa (16%) pari a circa il doppio di quella ottenuta nel secondo gruppo ( 8%). Tale indicatore rappresenta la percentuale di necrosi (morte cellulare), con meno del 5% di cellule residue vitali all'interno del tumore. In aggiunta il trattamento ha dimostrato un miglioramento, rispetto alla sola radioterapia, anche nei margini chirurgici negativi (R0) che sono indicatori di miglior prognosi per il paziente.

«NBTXT3 costituisce un' opzione innovativa per il trattamento radioterapico preoperatorio in alcuni tipi di sarcoma dei tessuti molli e potenzialmente è applicabile anche ad altri tipi di tumore solido. Un passo in una direzione nuova grazie alle nanotecnologie» conclude Gonzato.

Ultime notizie

23/09/2020

Campagna vaccinale contro l'influenza: necessario un incontro su ruolo farmacisti e farmacie

FOFI, Federfarma e Assofarm esprimono perplessità per il fatto che, nell’ambito dell’esame alla Camera dei Deputati delle mozioni sugli obblighi vaccinali, non sia stata colta l’occasione per riconoscere il ruolo della farmacia come presidio sanitario sul territorio, dove poter somministrare il vaccino antinfluenzale, al fine di assicurare un’adeguata tutela della salute ai cittadini...
23/09/2020

Emilia Romagna, da ottobre test sierologici nelle farmacie: Gallina Toschi: “Ancora una volta, presidio fondamentale sul territorio”

“Ancora una volta le farmacie dimostrano di essere sempre presenti e pronte a sostenere il Ssn”. Parla così il presidente di Federfarma Emilia Romagna, Achille Gallina Toschi, nell’intervista a Filodiretto commentando l’accordo che consentirà alle farmacie emiliane dalle prossime settimane, di effettuare...
23/09/2020

Ipertensione, il telemonitoraggio in farmacia dimezza il rischio di ictus e infarto. I dati in uno studio americano

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Hypertension, gli ipertesi che seguono un programma di telemonitoraggio nella propria farmacia di riferimento per controllare i valori pressori hanno circa la metà delle probabilità di avere un infarto o un ictus rispetto a chi viene invece seguito in modo consueto dal proprio medico di medicina generale...
23/09/2020

Farmaci, 7 società scientifiche contro sentenza Tar Piemonte: “No sostituibilità automatica con biosimilari”

"Contestiamo profondamente la recente sentenza 465/20 del Tar del Piemonte sull'approvvigionamento dei farmaci biologici. E' una decisione che consentirà alle Regioni di porre le condizioni per una sostituibilità automatica da un farmaco originator al suo biosimilare, o da un biosimilare all'altro. Si tratta di un pericoloso precedente giuridico che potrà avere conseguenze...
23/09/2020

Covid-19, ancora nessun vaccino ma si progettano i piani per una equa distribuzione

Mentre nel mondo sono allo studio 165 vaccini anti-covid, 58 giunti alla fase di test sull'uomo e 7 alla 'fase tre' piu' avanzata, con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump che...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni