È morto Pete Frates, ha ispirato Ice Bucket Challenge

11/12/2019 18:06:12
Ha ispirato l'Ice Bucket Challenge, la sfida a colpi di secchiate di acqua ghiacciata per sensibilizzare sulla Sla - la sclerosi laterale amiotrofica, malattia neurodegenerativa - che è servita a raccogliere circa 220 milioni di dollari in tutto il mondo. Ora Pete Frates, giocatore di baseball e determinato a combattere contro la malattia, è morto a 34 anni.

A dedicargli un ricordo online diversi media, tra i quali il New York Times. La sfida dell'Ice bucket challenge è diventata virale nel 2014 e il processo era relativamente semplice: si prendeva un secchio di acqua ghiacciata e si gettava sopra la testa, pubblicando poi un video sui social media e sfidando gli altri a fare lo stesso o ad effettuare una donazione in beneficenza.

Molte persone hanno fatto entrambe le cose. Migliaia di persone hanno partecipato, tra cui celebrità, star dello sport e politici, l'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump. I video online sono stati visualizzati milioni di volte. «La sfida dell'Ice Bucket Challenge - aveva detto all'epoca Frates - rappresenta tutto ciò che è fantastico in questo paese: riguarda il divertimento, gli amici, la famiglia e fa la differenza per tutti noi che viviamo con la Sla».

Frates, originario di Beverly nei sobborghi di Boston, era un atleta al St. John's Prep nella vicina Danvers. Ha continuato a giocare a baseball al Boston College e ha poi proseguito professionalmente in Germania dopo la laurea e in campionati dilettanti al suo ritorno negli Stati Uniti. Stava giocando per i Lexington Blue Sox nel 2011 quando è stato colpito al polso da un tiro e ha notato che non stava guarendo correttamente.

Dopo mesi di test, gli è stata diagnosticata la Sla nel 2012. «Ai piani alti c'è un disegno per me - aveva aggiunto Frates al The Salem News nel 2012 - ho accettato questa situazione mentalmente. Ci sono persone là fuori che non hanno il mio sistema di supporto o i miei vantaggi e voglio aiutarle». (ANSA)

Ultime notizie

27/01/2020

Povertà sanitaria minorile, Pagliacci: farmacisti attenti alle difficoltà sociali

La povertà sanitaria minorile è un fenomeno complesso, di difficile perimetrazione e spesso sfuggente perché diverse sono le determinanti, gli attori coinvolti e le implicazioni relative. Se ne è parlato durante il convegno di ieri al ministero della Salute, organizzato dalla Fondazione Rava, analizzando i principali risultati emersi da una Ricerca realizzata dalla Fondazione...
27/01/2020

Speranza, “Farmacie presidio strategico per salute. Non solo distribuzione farmaci, ma anche prenotazione visite e analisi di prima istanza”

"La capillare rete delle farmacie rappresenta un presidio strategico per la salute dei cittadini. Per questo abbiamo stanziato oltre 50 milioni di euro per estendere a tutta Italia il progetto della 'farmacia dei servizi'". E’ un ulteriore messaggio di stima per la rete delle farmacie, quello arrivato ieri dal ministro della Salute, Roberto Speranza, commentando l'iniziativa 'In...
27/01/2020

Tg Federfarma Channel – Edizione del 25 gennaio

In questo numero: Speranza, “Farmacie presidio strategico per salute. Non solo distribuzione farmaci, ma anche prenotazione visite”; Povertà sanitaria minorile, Pagliacci: farmacisti attenti alle difficoltà sociali;
Prestazioni sanitarie sempre più vicine ai cittadini, accordo tra Azienda USL Romagna e farmacie. Gallina Toschi: Raggiunta omogeneità di trattamento; Cessione di medicinali da parte dei veterinari. Le precisazioni ministeriali
27/01/2020

Prestazioni sanitarie sempre più vicine ai cittadini, accordo tra Azienda USL Romagna e farmacie. Gallina Toschi: Raggiunta omogeneità di trattamento

Prestazioni sanitarie sempre più “vicine” ai cittadini, grazie alla rinnovata collaborazione tra Azienda USL della Romagna e Associazioni delle Farmacie del territorio romagnolo, sancita da una nuova Convenzione , sottoscritta alla presenza del Direttore sanitario Stefano Busetti, del Direttore della Unità operativa “Piattaforma amministrativa” di Rimini Mirella Fantinelli e...
27/01/2020

Cessione di medicinali da parte dei veterinari. Le precisazioni ministeriali

Il Ministero della Salute ha fornito precisazioni in ordine alla cessione di medicinali veterinari da parte dei medici veterinari, secondo quanto previsto dall’art. 84, comma 3, del d.lgs...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni