Banco farmaceutico, cresce la solidarietà sia al nord che al sud

18/02/2020 09:04:04
"La Lombardia si conferma anche quest'anno la regione più 'generosa' nella Raccolta del farmaco per  Banco farmaceutico. Sono state 151.335 le confezioni di medicinali donate, il 28% di quelle raccolte su tutto il territorio nazionale" nella Giornata dedicata al sostegno di chi vive in condizioni di povertà sanitaria.
Lo sottolinea Federfarma Lombardia, riferendo che "all'edizione 2020 di questa importante iniziativa, promossa dalla Fondazione Banco farmaceutico Onlus - ricorda una nota - hanno aderito 1.236 farmacie lombarde, il 9,9% in più rispetto a quelle 'presenti' nel 2019. Solo nella città di Milano sono stati raccolti 54.990 farmaci nelle 484 farmacie coinvolte, il 7,5 % in più dello scorso anno". La Giornata, che quest'anno per celebrare il suo ventesimo anniversario si è allungata a un'intera settimana (4-10 febbraio), ha visto "una grande partecipazione anche da parte dei volontari: in una farmacia su cinque erano giovani universitari". "Sono molto orgogliosa della risposta delle farmacie lombarde a questa importante Giornata di solidarietà - afferma Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia e socio fondatore del Banco Farmaceutico - Il 9% di adesioni in più è un numero significativo che testimonia la grande volontà di   partecipazione delle farmacie in occasione di campagne a favore dei cittadini più bisognosi. Proprio per la loro capillarità ed efficienza, le farmacie sono vicine ai meno fortunati e confermano il loro fondamentale ruolo sociale".
 
Ma la solidarietà viaggia da nord a sud. Dal 4 al 10 febbraio scorso, in 324 farmacie pugliesi che hanno aderito all’iniziativa nel ventennale del Banco Farmaceutico, i cittadini hanno potuto acquistare dei medicinali da banco destinati a 103 enti assistenziali che li hanno distribuiti a circa 33mila persone in difficoltà.  La raccolta è cresciuta del 20% rispetto allo scorso anno con 35.750 farmaci donati in 69 farmacie in più rispetto al 2019, per un valore complessivo di 236mila euro. Nelle sole province di Bari e Bat, hanno aderito all’iniziativa 159 farmacie e sono stati raccolti oltre 16mila farmaci per un valore di 115mila euro. Oltre 4.400 gli assistiti da 43 enti.
“Come ha giustamente sottolineato il presidente della fondazione, Sergio Daniotti, aver esteso la raccolta a una settimana ha rappresentato uno sforzo notevole, ma i risultati – dichiara Francesco Di Molfetta, delegato territoriale di Fondazione Banco Farmaceutico onlus – sono stati tangibili. La raccolta dei farmaci da automedicazione e, dunque, totalmente a carico dei cittadini, organizzata dal Banco Farmaceutico in collaborazione con l'Ordine dei Farmacisti di Bari e Bat e Federfarma, ha riscosso un’attenzione che deve far riflettere.  Questo significa che un numero sempre più ampio di persone che non sono in grado di acquistarli, potrà accedere ai farmaci senza doversi porre dinanzi ad una scelta, drammatica e inaccettabile: curarsi o comprarsi da mangiare”. 
“Siamo nella giusta direzione – commenta il presidente dell’Ordine dei Farmacisti Bari e Bat, Luigi d’Ambrosio Lettieri che ha sostenuto l’iniziativa sin dal suo esordio con la Fofi – ma proprio per questo bisogna tenere alta la guardia e anzi continuare con l’opera di potenziamento della rete di solidarietà. La farmacia si conferma un punto di riferimento fondamentale per la comunità. In questo contesto, diventa ancora più prezioso l’apporto dei media che con la loro opera di informazione possono fare la differenza”.
Anche Federfarma Puglia si dice soddisfatta. “Registriamo un incremento del numero delle farmacie che hanno aderito all'iniziativa – sottolinea il presidente Vito Novielli - così come una maggiore attenzione al problema della povertà sanitaria, in linea con il ruolo della farmacia nell’ambito del sistema sanitario nazionale per tutelare la salute dei cittadini, a partire dai più fragili”.
Il presidente di Federfarma Bat, Michele Pellegrini Calace afferma che “il consuntivo della GRF 2020 rileva la crescita della rete id solidarietà, ma anche del fabbisogno. Per questo occorre lavorare sempre di più nella direzione avviata dal Banco Farmaceutico, sostenendo concretamente l’opera difficile e meritoria di questi Enti”.

Notizie correlate

17/03/2020

Covid-19, Banco Farmaceutico: “Ora più che mai non dimentichiamoci dei poveri”

“In questi giorni, il nostro modo di vivere è cambiato. Le nostre giornate sono segnate dal sacrificio che ciascuno, per il bene di tutti, deve fare. Per alcuni, ha preso la forma...
12/03/2020

Sergio Daniotti (Banco farmaceutico) scrive a Cossolo: “Grazie per quello che stanno facendo le farmacie italiane”

Il Presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus, Sergio Daniotti, ha inviato una lettera di ringraziamento al presidente di Federfarma, Marco Cossolo, per il lavoro svolto...
20/02/2020

Banco farmaceutico, a Verona boom di donazioni: oltre 14.000 farmaci (+16%)

Sono 14.145 (+16,41% sul 2019) per un valore economico di quasi 107.000 euro i farmaci raccolti in 154 farmacie veronesi, con la partecipazione di 650 volontari, grazie alla...
14/02/2020

Banco farmaceutico, la raccolta cresce del 29% in un anno. Cossolo: “In linea con la mission della farmacia”

Sono 541.000 le confezioni di farmaci raccolte durante l’edizione di quest’anno del Banco farmaceutico, che in occasione dei suoi 20 anni è durata una settimana, dal 4 al 10 febbraio. I medicinali donati (29% in più), aiuteranno più di 473.000 persone povere di cui si prendono cura 1.859 enti assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus (1.844 nel 2019)...
11/02/2020

Conclusa ieri la Giornata di raccolta del farmaco. A Palermo corsa contro il tempo per emergenza povertà sanitaria

Si è conclusa ieri la Giornata di raccolta del farmaco, durata eccezionalmente una settimana in occasione dei venti anni dell’iniziativa. Da nord a sud del Paese, tante le adesioni...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni