Vendita online di prodotti falsi. La Commissione Ue avvia un’azione comune con le Autorità nazionali

26/03/2020 08:49:44
La Commissione UE e le Autorità nazionali lanciano un’azione comune per fronteggiare le pratiche commerciali sleali che si stanno diffondendo in questo periodo di delicata emergenza sanitaria. Lo fa sapere Federfarma in una circolare in cui spiega che quanto è accaduto in Italia in merito alle speculazioni relative alla vendita online di falsi prodotti igienizzanti, mascherine, e addirittura di farmaci spacciati per curativi o aventi natura preventiva rispetto al covid-19, si sta propagando anche nel resto d’Europa. Motivo per cui l’attività dell’Antitrust italiano è stata citata dalla Commissione UE che, in accordo con le Autorità degli Stati membri competenti in materia di protezione dei consumatori, ha preso tale decisione. Le azioni prevedono di scambiarsi rapidamente, tra le varie Autorità, tutte le informazioni sulle pratiche commerciali sleali registrate a livello nazionale, in modo da utilizzare un approccio comune che permetta di agire prontamente ed evitare così che i consumatori siano ingannati da siti illegali. Il coordinamento di tali azioni prevede anche di informare i consumatori dell’esistenza e della diffusione di tali pratiche illecite, attraverso specifiche campagne di sensibilizzazione. La prima azione comune sarà quella di elaborare delle linee guida per la rapida identificazione delle pratiche commerciali «problematiche». 
 
«Non accetteremo che commercianti senza scrupoli giochino sulla paura causata ai consumatori dall’emergenza covid-19 – dichiara Didier Reynders, Commissario Ue responsabile di giustizia e protezione dei consumatori - Alcune piattaforme, quali Amazon e Facebook, hanno già volontariamente preso iniziative contro queste forme di pubblicità illegale. Le Associazioni dei consumatori stanno intensificando il loro lavoro. Questa è la via da percorrere. Chiedo urgentemente a tutti gli stakeholders, inclusi i marketplace e le piattaforme che ospitano i media di aiutarci a combattere questi comportamenti di natura predatoria. Da parte mia assicuro che la Commissione europea e le Autorità nazionali competenti useranno tutto il potere a loro disposizione per reprimere tali illeciti».  La Commissione invita, inoltre, tutte le piattaforme online ad intensificare i loro sforzi al fine di scoprire e cancellare rapidamente tutti i messaggi pubblicitari ingannevoli.
 
Nel 2016 il commercio internazionale di prodotti farmaceutici contraffatti ha raggiunto i 4,4 miliardi di euro e il costo a carico dei governi dell'Ue per il mancato gettito derivante dai medicinali contraffatti si aggira intorno a 1,7 miliardi di euro. Dati allarmanti quelli emersi dallo studio dell'Ufficio Ue per la proprietà intellettuale (Euipo) realizzato in collaborazione con l'Organizzazione per la cooperazione de lo sviluppo economico (Ocse) che stima la perdita di 80 mila posti di lavoro per contraffazione nel settore farmaceutico dell'Ue e in altri settori connessi. L’ appello dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) è di evitare di acquistare medicinali da siti web non autorizzati e da altri soggetti perché «mirano a sfruttare paure e preoccupazioni per la pandemia di Covid-19». L’Ema invita i consumatori a prestare attenzione agli annunci di prodotti che possono trattare o prevenire Covid-19 o ai venditori che offrono un facile accesso a medicinali che altrimenti non sarebbero prontamente disponibili. «È probabile che tali prodotti siano medicinali falsificati: potrebbero contenere l'ingrediente attivo sbagliato o nessun principio attivo, un ingrediente nella quantità errata. Potrebbero anche contenere sostanze molto dannose che non dovrebbero essere contenute nei medicinali. L'assunzione di tali prodotti può portare a gravi problemi di salute o al peggioramento delle condizioni», avverte l'Agenzia. Per proteggersi da queste truffe, l’Ema consiglia di acquistare medicinali solo «in farmacia, dal rivenditore locale o da una farmacia online registrata presso le autorità nazionali. Si possono trovare gli elenchi delle farmacie online registrate nei paesi dell'Ue tramite il sito web dell'Ema o direttamente dai siti web delle autorità nazionali», spiega l'Agenzia europea.
 
Anna Capasso

Notizie correlate

05/02/2020

Acquisti on line, in Italia boom per farmaci, integratori e cosmetici. Tobia: “Grande opportunità, ma rapporto con farmacista vero valore”

Crescita a doppia cifra per le vendite online di prodotti da farmacia. Secondo Iqvia...
22/01/2020

Lotta alla contraffazione dei farmaci, dagli Usa un tag di sicurezza su capsule e compresse

Un tag di sicurezza su capsule e compresse per lottare contro i farmaci contraffatti. E' la soluzione trovata dalla Purdue University, che ha ideato tag unici per ogni medicinale che...
02/07/2019

Vendite online, il ministero mette in guardia sull’acquisto della “Soluzione miracolosa”

E' venduta, sul web, come ''Soluzione minerale miracolosa', ma in realtà oltre a non avere effetti sulla lunga serie di malattie per cui viene propagandata può essere anche dannosa per la salute. Il prodotto, afferma una circolare del ministero della Salute, è stato oggetto di un 'warning' dell'Oms, che ne sconsiglia l'uso...
23/05/2019

Vendite on line, Da Federfarma vademecum aggiornato. Tobia: “Fondamentale conoscere e rispettare le regole”

Federfarma ricorda a tutte le farmacie come sia necessario conoscere accuratamente tutte le disposizioni in materia di vendita online al fine di evitare sanzioni  da parte dei NAS...
26/07/2016

Farmaci illegali, Gdf sequestra 30mila pezzi in pochi mesi

Trentamila confezioni di farmaci illegali e pericolosi sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Malpensa (Varese), in collaborazione con l'Agenzia delle Dogane, a seguito di controlli campione su cinquecento spedizioni postali via aerea e controllo bagagli, svolti negli ultimi mesi...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni