Ripartizione farmaci, Aifa dà il via libera alle farmacie del territorio. Cicconetti: “Grande passo in avanti che rende merito ai farmacisti”

26/06/2020 08:58:44
“Le due determine  Aifa rendono merito, finalmente, a tutti gli sforzi che fanno i farmacisti sul territorio per aggiornarsi e mettere a norma i propri laboratori galenici”. A parlare a Filodiretto è Andrea Cicconetti, Segretario di Federfarma Roma e componente della Commissione tecnica per la revisione della farmacopea, in merito al via libera dell’Agenzia italiana del farmaco alla ripartizione dei medicinali industriali contenenti bevacizumab (Avastin e suo biosimilare Mvasi) presso le farmacie ospedaliere, oppure nelle farmacie del territorio in possesso dei necessari requisiti. “Queste determine segnano oggettivamente – ha precisato Cicconetti - un vero e proprio passo in avanti e mettono in luce un ambito innovativo della professione del farmacista, che è quello della galenica e della personalizzazione del dosaggio che, è cosa molto importante”.

Ricordiamo che questa ripartizione era stata oggetto di sentenze del Consiglio di stato e, addirittura, di Corte di giustizia le quali avevano dichiarato legittime queste operazioni di ripartizione di farmaci ospedalieri eseguite all’interno delle farmacie aperte al pubblico.

“Con queste determine – prosegue - si mette fine alle carte presentate in tribunale e, finalmente, si va a normare una volta per tutte la ripartizione del farmaco ospedaliero all’interno delle farmacie aperte al pubblico”.

In pratica, il centro ospedaliero può prevedere la ripartizione dei medicinali presso una farmacia dotata delle strutture per le norme di buona preparazione, mediante un contratto scritto, inviando quindi il farmaco con le prescrizioni delle ripartizioni. Una volta ripartito, il farmaco dovrà ritornare alla struttura ospedaliera per la distribuzione ai pazienti.
“È davvero un passo avanti – conclude Cicconetti - fatto da Aifa sull’onda di quanto già raggiunto al Tavolo tecnico per la revisione della tariffa nazionale. Non dimentichiamo che la possibilità di ripartire un farmaco si prevede già nella nuova tariffa nazionale. Bisogna evidenziare, poi, che queste determine vengono fuori da un protocollo adottato da regione Lombardia al quale ha collaborato Sifap”.
Rossella Gemma

Notizie correlate

14/02/2020

Consegna per unità delle medicine, in Francia è legge. Cicconetti: spero succeda anche da noi

Consegna per unità di alcune medicine in farmacia, quando la loro forma farmaceutica lo consente. E’ questo il contenuto della nuova norma, che dopo due anni di tira e molla, è stata pubblicata martedì sulla Gazzetta ufficiale francese.  La legge, che mira tra l’altro a ridurre rifiuti, oggetti monouso e imballaggi entrerà in vigore al più tardi il 1° gennaio 2022...
01/08/2019

Registro di entrata e uscita dei medicinali ad azione stupefacente. Il nuovo focus di Andrea Cicconetti

Quali sono i cardini principali sui quali poggia la regolamentazione dei movimenti di stupefacenti in farmacia? A spiegarlo nel nuovo appuntamento della rubrica di galenica...
25/06/2019

Farmacopea, tornano i lavori del Tavolo al ministero. Cicconetti: “L’obiettivo è semplificare le procedure”

Lo scorso 19 marzo è stato istituito presso la Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del ministero della Salute, il Tavolo tecnico di supporto per...
14/06/2019

Farmacopea europea, Cicconetti: “C’è ancora spazio per i laboratori galenici: ecco le opportunità che li attendono”

Andrea Cicconetti, segretario di Federfarma Roma, torna sulla normativa della farmacia dedicata al laboratorio galenico e in particolare modo sulle opportunità in laboratorio...
01/02/2019

Italiani ‘fai da te’ sugli antibiotici, Cicconetti: “La farmacia presidio per scoraggiare cattiva pratica”

Troppi antibiotici ‘fai da te‘ per gli italiani. Quasi 4 su 10 ammettono di prenderli senza prescrizione medica “qualche volta” (33%) e “spesso” (4,8%). Più numerose le donne...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni