Covid-19, D’Ambrosio Lettieri e Tobia: la farmacia ha superato la prova. Farmacia dei servizi perno della governance sanitaria

06/07/2020 09:06:39
Evoluzione della farmacia pre e post Covid-19 e ruolo della sperimentazione della Farmacia dei servizi nel rispondere alla necessità di sviluppare nuovi modelli di presa in carico del paziente attraverso il rilancio delle sinergie tra gli operatori sanitari, garantendo la continuità assistenziale ospedale-territorio. Questi i principali temi affrontati nel corso dell’evento online "L'impatto di Covid-19 sulla farmacia e sullo sviluppo della farmacia dei servizi" organizzato da Fofi e Fondazione Cannavò, in collaborazione con Federfarma e Sifo e in partnership con Edra. “La farmacia ha dimostrato di essere un vero front-office del Servizio sanitario nazionale che ha saputo reggere l’impatto dirompente di un bisogno di salute e rassicurazione determinato, anche, dalla temporanea sospensione dell’attività degli studi medici”. È il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, presidente Fondazione Cannavò, a parlare così nell’introdurre i lavori. “Prima dell’emergenza avevamo lasciato una farmacia molto vivace, ma fragile economicamente che aveva affidato il suo destino e la sua funzione al progetto di sperimentazione della farmacia dei servizi con un ruolo saldamente ancorato alla mission del Ssn. Un ruolo che ha dimostrato ancora di più, in quest’occasione, di essere utile al nuovo modello di governance sanitaria riconosciuto dalle istituzioni e di essere fonte di quella remunerazione economica che è necessaria alla sostenibilità della farmacia”.

Di farmacia dei servizi ha parlato anche il segretario di Federfarma Roberto Tobia, considerandolo come uno dei principali aspetti “da sviluppare nel quale la farmacia ha pieno diritto di cittadinanza”. Perché, sottolinea Tobia: “La farmacia ha già superato la prova, non è più tempo di esami perché è già stata promossa a pieni voti in un momento nel quale, con la presenza capillare, con un professionista attento e presente alle esigenze del cittadino, ha dimostrato di essere un caposaldo indispensabile del futuro del Ssn”. Motivo per il quale il segretario di Federfarma considera necessario iniziare a “disinnamorarsi di vecchi sistemi, come la distribuzione diretta, che hanno dimostrato la loro inefficienza e che invece potrebbe trovare nel prossimo futuro della farmacia la soluzione a questa problematica. L’emendamento Gemmato, Mandelli e Trizzino va in questo senso e siamo certi che le Regioni sapranno cogliere l’occasione per dare un servizio ulteriore alla cittadinanza di alto livello professionale”.
 
Anna Capasso

Notizie correlate

07/08/2020

Farmacia dei servizi, Tobia: “Giunto il momento di far ripartire la sperimentazione”

L’emergenza Covid-19 ha comportato la sospensione della sperimentazione della farmacia dei servizi, ma ora “è venuto il momento di riprendere le procedure avviate nelle 9 Regioni individuate per la prima fase della sperimentazione stessa (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia) e, allo stesso tempo, di mettere in moto la macchina nelle altre 7 Regioni a statuto...
07/08/2020

Coronavirus, Fondazione Gimbe su uso mascherine: “Cinture di sicurezza per una nuova normalità”

L’uso delle mascherine in luoghi pubblici è diventato terreno di scontro politico, provocando anche la diffusione di numerose fake news, e le violazioni all’obbligo del loro utilizzo sono frequenti, a partire dai mezzi pubblici e in tutti i luoghi in cui non viene esercitata una sistematica attività di controllo. A ridare centralità alla scienza è la Fondazione Gimbe che in un Position Statement le definisce...
06/08/2020

Covid-19, indagine sierologica Istat-ministero Salute: anticorpi in oltre 1,4 milioni di italiani, 6 volte più dei casi registrati

Più di un milione e 400mila sono gli italiani che hanno incontrato il SarsCov2, il che significa il 2,5% del totale della popolazione, un dato 6 volte superiore ai contagi registrati ufficialmente durante la pandemia. Questi i primi risultati dell’indagine di sieroprevalenza, effettuata su 64.660 individui, sulla diffusione del coronavirus tra la popolazione italiana...
06/08/2020

Oms plaude al ministro Roberto Speranza: “Fonte di ispirazione per altri Paesi”

Le misure adottate dall'Italia, durante la pandemia, sono state portate ad esempio anche per gli altri Paesi. Il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha infatti...
06/08/2020

Covid-19, anticorpi di pazienti postivi potrebbero essere trasformati in medicinali

"Dagli anticorpi sviluppati dai pazienti creeremo un farmaco". A spiegarlo al 'Corriere della Sera' è Rino Rappuoli, coordinatore del Mai (Monoclonal Antibody Discovery) Lab di Toscana Life Sciences, a Siena, nonché chief scientist e head external R&D di Gsk Vaccines. La buona notizia è di pochi giorni fa: il team di ricercatori ha individuato tre anticorpi...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni