Aderenza, telemedicina e screening. Novielli (Federfarma Puglia): innegabile ruolo essenziale del farmacista

10/07/2020 12:10:51
“Nessun operatore su temi come l’aderenza, la telemedicina e gli screening, se consapevole della portata di questi argomenti, può escludere il ruolo e la funzione che le farmacie di comunità possano svolgere. L’aderenza alla terapia ha una ricaduta in termini di efficacia e di costi che nessuno può sottovalutare”.

A sottolineare la sostanziale funzione del farmacista per far assurgere la sanità italiana a livelli più alti è il presidente di Federfarma Puglia Vito Novielli nel corso del webinar “Roadshow Cronicità: gli scenari post Covid-19” organizzato da Motore Sanità che definisce i farmacisti “consiglieri quotidiani”. Spiegando: “La funzione che può avere un monitoraggio, la frequentazione quasi quotidiana del cittadino alla farmacia, il ruolo che può avere nel corretto utilizzo del farmaco è indubbia. Essere seguiti dentro ad uno schema e coordinamento di funzioni è assolutamente comprensibile e utilizzabile. Soprattutto laddove questa gestione del paziente sul territorio, e questa gestione più in generale della medicina del territorio, non può prescindere dalle reti esistenti”.

Novielli porta l’esempio della pandemia da coronavirus, senza dubbio una grave emergenza sanitaria, ma che è riuscita a smuovere tutti quei meccanismi bloccati da anni. “La covid ci ha dato un appiglio straordinario nell’utilizzo delle nuove tecnologie, ma anche nella caduta degli steccati e se qualcuno ne è rimasto in piedi è bene che crolli rapidamente perché nei tempi di crollo, nella brevità dei tempi, forse ci sono soluzioni che oggi compromettiamo se continuiamo a tenere in piedi steccati”. Motivo per cui, evidenzia il presidente di Federfarma Puglia: “In questa dimensione, la rete delle farmacie di comunità, 1250 in Puglia, aperte tutti i giorni, in un arco orario assolutamente ampio che supera il festivo, la prossimità e la difficoltà di accesso, non può non essere presa in considerazione”. Spiega così le ragioni di queste dichiarazioni: “Nessuno gestore attento dei modelli organizzativi o degli stessi operatori sanitari può fare a meno di questa rete che è informatizzata, presidiata da professionisti iscritti all’albo e con l’obbligo della Formazione continua. Questa rete – continua - può essere decisiva”. Alla vigilia della campagna vaccinali, il farmacista con la gestione e l’educazione alla prevenzione ha un compito di primo piano, “inviterà, con sufficiente insistenza, 1milione e 800mila pugliesi a vaccinarsi”, sostiene.

Novielli termina il suo intervento nel corso del webinar con due domande: “Possiamo immaginare un modello organizzativo nuovo che non sia la riproposizione di cose già fatte? Possiamo ritrovarci intorno a ipotesi organizzative che non abbiamo mai frequentato, nel rispetto delle professionalità di ognuno?”. Consapevole di una risposta affermativa, spiega: “Immagino delle soluzioni ma anche per un dovere di funzione che è dato ad ognuno di noi. La differenza non sta solo in quello che si immagina e si approfondisce, ma anche nella capacità di riuscire a ipotizzare soluzioni nuove e strade fin qui non percorse”, conclude.

Ultime notizie

07/08/2020

“Reuma che? Parlane con il tuo farmacista”, Apmarr e Federfarma insieme per la prevenzione delle malattie reumatologiche

Conoscere per riconoscere la sintomatologia tipica delle patologie reumatologiche, troppo spesso scambiate per artrosi o reumatismi con l’effetto, deleterio, di ritardare la diagnosi precoce della malattia. È...
07/08/2020

Piano per recupero prestazioni sospese o ridotte approvato dalla Giunta regionale di Perugia, coinvolti i farmacisti

Un approccio integrato e multiprofessionale che vede coinvolti i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, gli specialisti e i farmacisti, la riorganizzazione dell'attivita' del Cup regionale su due livelli, il primo dei...
07/08/2020

Pandemia, gli scenari della fase 3 nel dossier Iss-minSal. Cossolo: “Supporto al Ssn con telemedicina”

Un dossier riservato stilato dagli esperti dell’ISS e del ministero della Salute, analizza quanto potrà accadere in autunno in Italia, in caso dovesse arrivare una seconda ondata di Coronavirus. Si parla della...
07/08/2020

Carenza medici di base a Verona, Petrosillo (Sunifar): “problema che si ripercuote sull’intero sistema a discapito del cittadino”

“Il triste primato segnalato dall’Ordine dei medici della provincia di Verona, che riguarda la carenza dei medici di medicina generale, è un fenomeno da tempo noto e sempre più diffuso, tanto da aver raggiunto livelli ormai veramente allarmanti”. Parla così il presidente del Sunifar, Gianni Petrosillo, in merito alle criticità per il territorio veronese, di competenza dell’Ulss Scaligera, che emergono dal terzo approfondimento dell’Ires Cgil Veneto (Istituto per le ricerche economiche e sociali) sul sistema socio-sanitario regionale. Il territorio scaligero, secondo i dati...
07/08/2020

Farmacia dei servizi, Tobia: “Giunto il momento di far ripartire la sperimentazione”

L’emergenza Covid-19 ha comportato la sospensione della sperimentazione della farmacia dei servizi, ma ora “è venuto il momento di riprendere le procedure avviate nelle 9 Regioni individuate per la prima fase della sperimentazione stessa (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Umbria, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia) e, allo stesso tempo, di mettere in moto la macchina nelle altre 7 Regioni a statuto...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni