Coronavirus: Cdm approva dl su misure urgenti. Speranza: “Preoccupano dati internazionali”

31/07/2020 08:50:45
Mentre il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del ministro della Salute, Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020, l’Oms invita a mantenere le misure di sicurezza. È lo stesso Speranza a ribadire che: “I dati internazionali del Covid sono ancora preoccupanti. Gli ultimi segnali da Francia, Spagna e Germania ci dicono ancora una volta che la battaglia non è vinta, neanche in Europa. Per questo dobbiamo insistere con la forza della prudenza". Il testo approvato proroga, dal 31 luglio al 15 ottobre 2020, le disposizioni di cui ai decreti legge nn. 19 e 33 del 2020 che consentono di adottare specifiche misure di contenimento dell'epidemia.
Il decreto – come si legge nel comunicato stampa della Presidenza del Consiglio - interviene per la proroga dei termini di talune specifiche misure, tra le quali quelle per il reclutamento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, per la permanenza in servizio del personale sanitario, per l'assunzione degli specializzandi, per l'abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo e per il conferimento di incarichi di lavoro autonomo a personale sanitario; per il potenziamento delle reti di assistenza territoriale; per la disciplina delle aree sanitarie temporanee; per l'avvio di specifiche funzioni assistenziali per l'emergenza COVID-19 e per le unità speciali di continuità assistenziale; disposizioni straordinarie per la produzione di mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale e finalizzate a facilitare l'acquisizione di dispositivi di protezione e medicali; in materia di distribuzione dei farmaci agli assistiti e di sperimentazione dei medicinali per l'emergenza epidemiologica; misure di protezione a favore dei lavoratori e della collettività; sul trattamento dei dati personali nel contesto emergenziale; per il potenziamento dell'assistenza ai connazionali all'estero in situazione di difficoltà; semplificazioni in materia di organi collegiali; misure urgenti per la continuità dell'attività formativa delle Università e delle Istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica; per la disciplina relativa al Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19; in tema di lavoro agile; per l'edilizia scolastica.
"Anche se l'epidemia sta calando, abbiamo realmente bisogno di mantenere le misure di salute pubblica" come i lockdown in caso di focolai, il distanziamento sociale e l'uso della mascherina: lo ha detto Abdinasir Abubakar, manager dell'Unita' di gestione dei rischi infettivi dell'Ufficio per il Mediterraneo orientale dell'Oms parlando a una conferenza stampa virtuale trasmessa su Facebook. "Abbiamo bisogno di promuovere e imporre il distanziamento sociale e fisico nella comunità", "una delle misure centrali di misure preventive che l'Oms consiglia è che è stata coronata da successo - ha precisato Abdinasir -  e dobbiamo promuovere l'uso delle mascherine in luoghi pubblici".

Notizie correlate

01/12/2020

Emilia Romagna, presto tamponi rapidi in farmacia. Nel Lazio primo bilancio molto positivo

"Presto si potranno effettuare tamponi rapidi, oltre che dai medici di medicina generale, anche nelle farmacie". Ad assicurarlo è Raffaele Donini, assessore regionale dell'Emilia-Romagna alle politiche per la salute, durante una diretta...
25/11/2020

Covid-19, Federfarma Calabria: Servizi efficaci ed efficienti dalle farmacie

Anche in Calabria, dove la sanità  è oggetto in questo periodo di pesanti critiche le farmacie hanno dimostrato di essere in grado di offrire ai cittadini un servizio efficace ed efficiente, all’avanguardia a livello nazionale. A sottolinearlo una nota di...
24/11/2020

Il Ministro Speranza a FarmacistaPiù: "Il rilancio del Servizio Sanitario Nazionale passa anche attraverso la parola prossimità"

"Prossimità. Dobbiamo usare meglio questa parola e mettere in contatto le esigenze del cittadino e il Sistema Sanitario Nazionale. Ogni farmacista è un’opportunità per essere più prossimo, più vicino, rispetto alle esigenze dei...
16/11/2020

Aggiornamenti in merito alla disponibilità di ossigeno medicale

In relazione alle recenti notizie apparse sui media riguardo alla mancanza di ossigeno in alcune aree del territorio nazionale e, più in generale, sulle forniture di ossigeno medicinale alle strutture ospedaliere e ai pazienti serviti a domicilio, AIFA, Assogastecnici e Federfarma desiderano condividere alcuni aggiornamenti su tale rilevante questione....
16/11/2020

Rapporto Cittadinanzattiva, fondamentale il ruolo della farmacia durante la pandemia

Fin dalle prime fasi dell’emergenza, le farmacie sono state in prima linea rimanendo uno dei pochi punti di riferimento dei cittadini. Questo è uno degli aspetti principali che è emerso dal rapporto "Il ruolo delle farmacie e la loro relazione con i cittadini nell'emergenza Covid-19", presentato da Cittadinanzattiva in collaborazione con...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni