Vaccino anti Covid-19, Commissione Ue accordo preliminare per acquisto di 300mln di dosi

04/08/2020 11:18:24
Non appena verrà dimostrata la sicurezza e l'efficacia di un vaccino contro il COVID-19, la Commissione europea disporrà di un quadro contrattuale per acquistarne 300 milioni di dosi, per conto di tutti gli Stati membri. È quanto discusso nei corso dei colloqui esplorativi con la società farmaceutica Sanofi per l'acquisto di un potenziale vaccino contro il virus Sars-Cov-2. Il contratto previsto consentirebbe a tutti gli Stati membri dell'UE di acquistare il vaccino. E mentre la Commissione prosegue intense discussioni con altri produttori di vaccini, la presidente Ursula von der Leyen ha spiegato: “La Commissione europea fa tutto il possibile per garantire ai cittadini europei un rapido accesso a un vaccino sicuro che li protegga dal coronavirus. Il risultato raggiunto oggi con la società Sanofi è un primo tassello importante della più ampia strategia dell'UE sui vaccini. Altri seguiranno presto. Le discussioni con diverse altre società sono in una fase avanzata. Pur non sapendo attualmente quale sarà infine il vaccino più efficace, l'Europa investe in un portafoglio diversificato di vaccini promettenti, basati su vari tipi di tecnologie. In questo modo aumentano le nostre possibilità di ottenere rapidamente un rimedio efficace contro il virus. Un vaccino è un bene veramente globale. Ci impegniamo a contribuire a garantire l'accesso al vaccino anche ai paesi più vulnerabili, affinché possano trovare una via d'uscita dalla crisi attuale”.
I colloqui esplorativi conclusisi nei giorni scorsi puntavano alla definizione di un accordo preliminare di acquisto da finanziare tramite lo strumento per il sostegno di emergenza, che dispone di fondi destinati alla costituzione di un portafoglio di potenziali vaccini con profili diversi e prodotti da società diverse. "Un vaccino contro il COVID-19 sicuro ed efficace è la migliore strategia per uscire dalla crisi”, ha dichiarato Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare dell’Unione Europea. Motivo per cui, nelle ultime settimane, “abbiamo negoziato un approccio unitario dell'UE per garantire ai nostri cittadini dosi di vaccini sperimentali promettenti. L'annuncio della conclusione dei colloqui esplorativi con Sanofi è il primo passo importante in questa direzione, per offrire ai nostri cittadini parità di accesso al vaccino”.

Notizie correlate

21/09/2020

Vaccino Covid, è incognita sui tempi. 'No alle scommesse'

"Come Unione Europea stiamo chiudendo un pacchetto 6+1, quello di AstraZeneca, che coinvolge nella produzione anche l'Italia, è uno dei sei ed è in fase più avanzata. Il contratto prevede, se la sperimentazione andrà bene, che le prime dosi possano arrivare...
18/09/2020

Sandra Gallina diventa Direttore Generale ad interim della DG SANTE

Sandra Gallina diventerà la direttrice generale ad interim della DG SANTE, direzione generale della Commissione  Europea responsabile della politica dell’UE per la sicurezza alimentare e la salute e del...
10/09/2020

Vaccino anti-Covid, sospesi test clinici di AstraZeneca-Oxford per reazione sospetta su un volontario

AstraZeneca sospende tutti i test clinici sul vaccino per il coronavirus che sta sviluppando con l'Universita' di Oxford dopo che uno dei partecipanti ha accusato una seria potenziale reazione avversa. Lo stop temporaneo consente al colosso farmaceutico di esaminare il caso e di rivedere i dati sulla sicurezza...
02/09/2020

Farmacista vaccinatore: progetto formativo Utifar con il patrocinio di Federfarma, Fofi, Fondazione Cannavò e Fenagifar

Definito il nuovo progetto formativo “Farmacista vaccinatore”, promosso dall’Utifar (Unione Tecnica Italiana Farmacisti), con il patrocinio di Federfarma, Fofi, Fondazione Cannavò...
02/09/2020

Vaccinazione antinfluenzale, Tobia (Federfarma): “Necessario sforzo in più nella campagna vaccinale”

Per implementare la copertura vaccinale antinfluenzale prevista e necessaria per questo autunno, ogni regione adotta misure aggiuntive che possano, in qualche modo aiutare ad evitare un eventuale  affollamento degli ospedali. In Sicilia l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha avviato uno sforzo supplementare in tal senso, anticipando l’inizio della campagna vaccinale...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni