Coronavirus, Zingaretti: "Parte sperimentazione vaccino made in Italy"

04/08/2020 11:17:28
Compie importanti passi in avanti la ricerca italiana di un vaccino contro Covid-19. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dà notizia sul suo profilo Twitter che “da Roma parte la sperimentazione del vaccino Covid made in Italy finanziato dalla Regione Lazio e dal ministero dell’Università e della Ricerca, che coinvolgerà anche Verona, Cremona e poi Piacenza. Dal Lazio e dagli scienziati dello Spallanzani viene quindi una spinta allo sviluppo nazionale di un vaccino”. Dopo mesi di test effettuati sugli animali, il programma di ricerca entra nel vivo con la fase più attesa: sarà somministrato a 45 volontari sani, di massimo 55 anni, divisi in tre gruppi da 15.

Anche all’ospedale San Gerardo di Monza, l'Asst di Monza e l'Università di Milano-Bicocca si preparano a sperimentare il vaccino italiano di Takis e Rottapharm Biotech. Si tratta della sperimentazione di Fase 1 che coinvolgerà 80 volontari sani, a partire da dicembre. Nel campo dei vaccini contro il nuovo coronavirus, esistono diverse piattaforme tecnologiche. Quella in sviluppo da parte di Takis e Rottapharm Biotech è basata sul Dna ed è molto innovativa, anche dal punto di vista clinico. “Questo vaccino - commenta Paolo Bonfanti, associato di Malattie Infettive dell'Università di Milano Bicocca e direttore del Reparto di Malattie infettive del San Gerardo - è innovativo perché, a differenza di altri attualmente in sperimentazione, non utilizza per la produzione di anticorpi un vettore virale, per esempio un adenovirus inattivato, ma è costituito da un frammento di Dna che, una volta iniettato nel muscolo stimola una reazione immunitaria (sia di tipo anticorpale che cellulare) che previene l'infezione. Questa piattaforma tecnologica - prosegue Bonfanti - assicura inoltre la ripetibilità della vaccinazione se la risposta non fosse duratura”. 

Notizie correlate

21/09/2020

Vaccino Covid, è incognita sui tempi. 'No alle scommesse'

"Come Unione Europea stiamo chiudendo un pacchetto 6+1, quello di AstraZeneca, che coinvolge nella produzione anche l'Italia, è uno dei sei ed è in fase più avanzata. Il contratto prevede, se la sperimentazione andrà bene, che le prime dosi possano arrivare...
16/09/2020

Covid, italia accelera su vaccino e anticorpi monoclonali

Sta decisamente accelerando la ricerca italiana su vaccino e anticorpi mirati contro la pandemia di Covid-19: come sta accadendo in molti altri Paesi, anche nel nostro le tradizionali regole e i tempi della ricerca si trovano a seguire ritmi nuovi e più incalzanti, sempre nel rispetto della correttezza. E' una corsa a ostacoli, come l'hanno definita alcuni protagonisti di queste ricerche di frontiera...
14/09/2020

Piantane, gel igienizzanti e poster informativi, in arrivo nelle scuole di Torino e Provincia grazie a FarmaOnlus

È stato consegnato il materiale donato da FarmaOnlus, la Onlus dei farmacisti e farmacie torinesi, destinato alle scuole elementari e medie di Torino e Provincia...
10/09/2020

Covid, truffe e prodotti contraffatti online. Come difendersi

Truffe finanziarie, prodotti sanitari contraffatti, come kit di test illegali o non approvati, trattamenti non testati e presunte cure. Se i social network hanno avuto, in particolare nelle fasi più difficili dell'emergenza, un ruolo importante di informazione...
10/09/2020

Vaccino anti-Covid, sospesi test clinici di AstraZeneca-Oxford per reazione sospetta su un volontario

AstraZeneca sospende tutti i test clinici sul vaccino per il coronavirus che sta sviluppando con l'Universita' di Oxford dopo che uno dei partecipanti ha accusato una seria potenziale reazione avversa. Lo stop temporaneo consente al colosso farmaceutico di esaminare il caso e di rivedere i dati sulla sicurezza...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni