Covid-19, in vigore da ieri il nuovo Dpcm. Confermate tutte le misure precauzionali già in atto

09/09/2020 09:00:57
E' stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 7 settembre 2020 il decreto del presidente del Consiglio dei ministri, in vigore da ieri, che proroga fino al 7 ottobre le misure per far fronte all'emergenza epidemiologica da Covid contenute nel precedente dpcm del 7 agosto scorso. A partire dal distanziamento sociale e dall’obbligo di utilizzo della mascherina nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza.
Nel dpcm viene specificato che, "ferma restando la ripresa delle attività dei servizi educativi e dell'attività didattica delle scuole di ogni ordine e grado secondo i rispettivi calendari, le istituzioni scolastiche continuano a predisporre ogni misura utile all'avvio nonché al regolare svolgimento dell'anno scolastico 2020/2021, anche sulla base delle indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-COV-2, elaborate dall'Istituto superiore di sanità". Si prevede la possibilità di ingresso nel territorio nazionale da Paesi off limits per raggiungere "il domicilio/abitazione/residenza" di una persona anche non convivente, con la quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva. Il dpcm contiene inoltre nuove linee guida sul trasporto scolastico, sulla gestione di casi sospetti in aule universitarie e nelle scuole, sul trasporto pubblico.
Confermato anche l'obbligo (fissato dal ministro Speranza il 12 agosto scorso) di sottoporsi a tampone per chi nei 14 giorni precedenti è stato in Croazia, Grecia, Spagna e Malta: si può entrare in Italia solo con un test negativo che abbia meno di 72 ore. Oppure bisogna fare, entro 48 ore dall'arrivo, un tampone in aeroporto, in porto o alla frontiera; la terza possibilità è andare a farlo alla Asl o nei drive-in disponibili sul territorio restando, fino a quel momento, in isolamento fiduciario. 

Notizie correlate

27/10/2020

Coronavirus, nuovo Dpcm. Conte: "Dobbiamo fare il possibile per proteggere insieme salute ed economia"

Chiusura di ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie alle 18 nei giorni feriali e la domenica. Stop a cinema, teatri, casinò, sale scommesse. Stop a palestre, piscine, centri...
27/10/2020

Test sierologici in farmacia, in Emilia Romagna oltre 18mila in tre giorni. Via libera anche a Verona

Oltre 18mila i test sierologici rapidi e gratuiti che, in soli 15 minuti, consentono di capire se una persona ha sviluppato gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario in risposta...
26/10/2020

Coronavirus, Magrini (Aifa): "Anticorpi monoclonali a inizio 2021"

In attesa di un vaccino, la grande speranza contro i casi più gravi di Covid-19 è riposta “negli anticorpi monoclonali, che potrebbero essere disponibili già nei primi mesi del 2021. Ma, per ora, cortisone ed eparina sono i due farmaci che hanno mostrato migliori benefici...
23/10/2020

Tamponi rapidi in farmacia: Federfarma pronta a collaborare per definire rapidamente le procedure

La possibilità di effettuare i tamponi rapidi in farmacia, preannunciata dal ministro della Salute Roberto Speranza, costituisce un’importante opportunità per i cittadini e per...
20/10/2020

Malattie reumatiche, -40% di nuove diagnosi durante pandemia. Cossolo: “Farmacista punto di riferimento”

Uno degli aspetti più critici che la pandemia da Covid-19 ha portato con sé è stata la netta riduzione degli esami diagnostici a causa delle restrizioni imposte dalle autorità per contrastare il virus. Ne è una conferma il calo del 40% (39,8%), rispetto al 2019, delle diagnosi delle patologie reumatologiche, a livello nazionale...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni