Vaccini antinfluenzali in farmacia, la situazione in Lombardia e Veneto

23/10/2020 08:38:47
Test rapidi validati dal ministero della Salute e vaccinazioni antinfluenzali nei laboratori convenzionati con il Ssn e nelle farmacie, anche attraverso infermieri specializzati o medici specializzandi. E’ il primo punto del “piano d'azione contro la crisi economica e sanitaria” stilato su Twitter da Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia. Questo intervento, spiega Tajani, “permetterebbe un’azione più rapida del governo per somministrare antinfluenzali ed effettuare tamponi permettendo una maggiore libertà di movimento in sicurezza che ridurrebbe la crisi economica del Paese”.
Intanto nelle Regioni si fanno passi avanti sul fronte dei vaccini antinfluenzali. Nelle farmacie lombarde è iniziata la distribuzione dei vaccini ai medici di famiglia e sta procedendo, come da programma: i pazienti più fragili e quelli con patologie croniche potranno cominciare a essere vaccinati già questa settimana. Per quanto riguarda le categorie non coperte dalla campagna di vaccinazione pubblica, Federfarma Lombardia rassicura i cittadini. “Anche per la popolazione attiva, non inclusa nell'offerta gratuita, le farmacie avranno disponibilità di dosi vaccinali”, conferma Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia. “Le farmacie potranno dispensare i vaccini direttamente ai cittadini da metà novembre, dietro presentazione di ricetta medica. Stiamo attualmente discutendo un accordo con Regione Lombardia e, per quanto concerne tempi e modalità, i dettagli sono in via di definizione. La Regione ci ha comunque assicurato una buona fornitura e ora – conclude la Presidente – attendiamo di formalizzare l’intesa”.
Sempre sul tema vaccini antinfluenzali, in Veneto i rappresentanti delle farmacie hanno incontrato l’Assessore alla Sanità e Sociale Manuela Lanzarin, il Direttore della Direzione Prevenzione regionale Francesca Russo e il Direttore della Direzione Farmaceutico-Protesica-Dispositivi medici Giovanna Scroccaro. «Abbiamo ribadito la nostra richiesta di avere a disposizione 68 mila dosi ma a oggi – dice Andrea Bellon, presidente di Federfarma Veneto - la Regione è in grado di garantirne circa 30mila. Tuttavia, ha espresso volontà e impegno ad aumentarle, tenendo conto però dell’andamento della campagna vaccinale delle fasce aventi diritto, che deve avere priorità. Con l’attuale fornitura significa avere a disposizione 20 dosi a farmacia a fronte di una potenziale di richiesta di 150 dosi a farmacia. Con quale criterio le mettiamo a disposizione dei cittadini? Si verrebbe a creare una situazione foriera di malcontento nei cittadini con ricadute pesanti sulla credibilità delle farmacie. Per questi motivi siamo giunti all’accordo di attendere e verificare come procede la campagna. Ci aggiorneremo tra un paio di settimane con numeri più certi delle dosi che possiamo mettere a disposizione dei cittadini fuori dalle fasce di rischio. Indicativamente si andrebbe ai primi di dicembre, pertanto ancora in tempo utile per una vaccinazione efficace».

Notizie correlate

26/11/2020

Vaccino antinfluenzale, Federfarma Piemonte rinuncia alle sue quote per lasciarle alla popolazione appartenente alle fasce a rischio

Rinunciare alla quota di vaccini antinfluenzali da distribuire in farmacia alle fasce attive della popolazione, per lasciarle disponibili alle fasce più fragili che ne hanno diritto gratuitamente. E’ questa la decisione presa da Federfarma Piemonte. "Per spirito di responsabilità - spiega Marco Cossolo, presidente di Federfarma nazionale e di Federfarma Torino - abbiamo deciso di rinunciare alla quota che ci spetterebbe...
18/11/2020

Congiu (Federfarma Sardegna): grazie alle farmacie accesso più facile a vaccini e test rapidi

Grazie all’accordo tra Assessorato alla sanità, Azienda Tutela Salute (ATS) e Federfarma Sardegna, i cittadini dell’Isola non compresi nelle fasce esenti potranno trovare in farmacia un adeguato quantitativo di vaccini antinfluenzali. “Il numero di vaccini complessivamente destinato dalla...
11/11/2020

Vaccini antinfluenzali, il punto sulla disponibilità di dosi da nord a sud

E’ un quadro con luci e ombre quello sulla fornitura di vaccini antinfluenzali alle farmacie nelle diverse Regioni italiane. Si va dal Lazio che riesce a garantire un numero di dosi importante alla Lombardia che, al momento, non sembra disporre di dosi da destinare alla popolazione attiva. "Questa mattina è arrivata" nelle farmacie di Roma e provincia "l'ultima tranche di 20mila dosi di vaccino. Con quelle di oggi, abbiamo erogato...
09/11/2020

Vaccini antinfluenzali, Tobia a Tv2000: “Insufficienza dosi nelle farmacie andava evitata”

“La situazione dei vaccini antinfluenzali distribuiti in farmacia è fortemente disomogenea, tale da non consentire la vaccinazione della fascia attiva e produttiva della popolazione, ossia di quelle persone che...
09/11/2020

Vaccinazioni in farmacia, domani webinar nel Live on Line Summit di Cosmofarma 2021

“Vaccinazioni in farmacia: quali iniziative possibili in favore della salute del cittadino”. Questo il titolo del webinar organizzato da Cosmofarma che si terrà domani alle ore 10.00...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni