Rapporto Cittadinanzattiva, fondamentale il ruolo della farmacia durante la pandemia

16/11/2020 09:17:24
Fin dalle prime fasi dell’emergenza, le farmacie sono state in prima linea rimanendo uno dei pochi punti di riferimento dei cittadini. Questo è uno degli aspetti principali che è emerso dal rapporto "Il ruolo delle farmacie e la loro relazione con i cittadini nell'emergenza Covid-19", presentato da Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma, basato sulle risposte di 633 farmacie e 664 cittadini fra luglio e ottobre.

"Le farmacie – ha spiegato Marco Cossolo, presidente di Federfarma- possono avere un ruolo attivo nel contrasto alla diffusione del Covid-19, permettendo di effettuare test sierologici o tamponi rapidi. L'altro fronte aperto sono le vaccinazioni, a partire ovviamente da quella antinfluenzale e anti-pneumococcica. Anche in questo campo, come avviene in altri Paesi, le farmacie sono a disposizione per ampliare al massimo la copertura vaccinale. I farmacisti si sono dimostrati disponibili a dare il proprio contributo anche su questo terreno, con le dovute garanzie di sicurezza per tutti". Per Cossolo, poi, "è necessario affidare alle farmacie anche la dispensazione di farmaci normalmente erogati dalle strutture pubbliche, per agevolare soprattutto anziani malati cronici".

Eugenio Leopardi, neopresidente di Federfarma Lazio, ha sottolineato l’importanza della collaborazione pluriennale tra Federfarma e Cittadinanzattiva, che ha consentito la realizzazione delle tre edizioni del Rapporto annuale. “La farmacia – ha ricordato – ha affrontato con grande impegno l’emergenza, restando sempre aperta, a differenza di altri presidi sanitari. Auspico che le istituzioni sfruttino in modo adeguato la disponibilità delle farmacie a svolgere un ruolo attivo sul fronte della prevenzione e dell’assistenza a favore della popolazione, in modo particolare in questa fase emergenziale, che vede altri presidi sanitari fortemente in difficoltà e non in grado di erogare le prestazioni di cui la popolazione ha bisogno. In particolare, sottolineo il contributo che le farmacie possono dare per agevolare i cittadini nell’effettuazione di test sierologici, tamponi rapidi e vaccinazioni antinfluenzali”.

"Quella dei farmacisti è sicuramente una categoria in salute ma che, però, vorrebbe anche fare qualcosa di più per essere accanto a medici e agli infermieri per dare una risposta concreta sul territorio", ha detto il presidente della federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), Andrea Mandelli, commentando i risultati del Rapporto. Se non ci innoviamo, se non abbiamo il coraggio di dire che il paziente va gestito in  sinergia tra medici, infermieri e farmacisti, ognuno con le proprie competenze ma con obiettivo di aiutare il cittadino, noi avremo fallito".

Notizie correlate

20/01/2021

Test rapidi nelle farmacie venete, buono il bilancio dopo 3 settimane

Sono mille al giorno i tamponi rapidi che vengono effettuati in Veneto dalle 200 farmacie che hanno aderito alla campagna di screening per la lotta al Covid-19. Giunto alla terza settimana dal suo avvio, il servizio offerto ai cittadini ad un prezzo calmierato ha permesso di rilevare una percentuale di positivi del 5% rispetto a quanti si sono sottoposti al test rapido. “Ci...
20/01/2021

“Epidemia di disinformazione”, il farmacista al centro del processo di educazione dei cittadini

I farmacisti sono a contatto quotidianamente con la disinformazione sui farmaci e la combattono attivamente. A sottolinearlo è un'analisi pubblicata dal Japha (Journal of American Pharmacists Association) che...
24/12/2020

Screening, vaccinazioni: si apre una fase nuova nella professione

"La Legge di Bilancio oggi approvata alla Camera contiene una serie di norme che tagliano di netto tutti gli alibi all’esclusione dei farmacisti italiani da servizi e prestazioni che in decine di altri paesi costituiscono da anni la base dell’attività professionale sul territorio: a cominciare  dalla partecipazione alle campagne di screening e vaccinali” dice il presidente della FOFI, Onorevole Andrea Mandelli...
23/12/2020

Vaccino anti-Covid, dopo l’approvazione Ue Federfarma scrive a ministero e Commissario: “Indirizzo univoco su priorità a farmacisti”

Con il via libera dell'Agenza europea del farmaco (Ema) al vaccino anti-Covid targato Pfizer-BioNTech, l’Europa si avvia al Vaccine-day.  Si inizierà, infatti, in tutti gli Stati membri il 27 dicembre anche se la Germania ha espresso la volontà di anticipare al...
23/12/2020

Covid, da Federfarma Roma e Lazio il punto sugli screening in farmacia. D’Amato (Regione Lazio): “Rete farmacie imprescindibile per Ssn”

Sono 122.565, alla data di ieri, i tamponi rapidi e test sierologici fatti dalle farmacie del Lazio: di questi, 116.412 sono risultati negativi, mentre 6.153 (il 5,29% del totale) sono risultati positivi. L’Asl più “attiva” è Roma 1, con 38.345 tamponi totali. La...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni