Covid, cambiano le abitudini degli italiani per gli acquisti in farmacia. I dati del report Iqvia

08/04/2021 08:44:02
Secondo gli ultimi dati Iqvia, il mercato italiano dei prodotti venduti in farmacia continua a perdere fatturato nonostante, durante la pandemia, sia stata luogo privilegiato dai cittadini. Stando ai dati del provider globale in ambito sanitario, nelle prime dodici settimane del 2021, le farmacie hanno segnato una contrazione cumulata di ricavi pari al 7,6% rispetto allo stesso periodo del 2020. I ricavi totali della farmacia sono stati di 5,61 miliardi di euro, con un calo consistente sia del comparto etico che di quello commerciale. Il mercato aveva già chiuso il 2020 con un calo dell'1,7% rispetto al 2019, segnando un fatturato annuale totale di 24 miliardi di euro. Il comparto etico, che rappresenta il 57,8% delle vendite in farmacia, ha registrato una diminuzione in termini di valore pari al 3% (13,7 miliardi di euro), mentre il comparto commerciale e quello dell'autocura sono rimasti invariati con valori pari a 10,3 miliardi di euro.
La ricerca ha messo in evidenza un brusco calo del numero medio di scontrini emessi rispetto al 2019: a marzo 2020 l'8% in meno rispetto allo stesso mese del 2019. Per tutto il 2020, l'affluenza media dei consumatori in farmacia (parametrato sul numero di scontrini) è sempre stata minore rispetto all'anno precedente (in media -9%). Trend ancora più evidente nel 2021: a gennaio e a febbraio il calo registrato è del 22%. Se invece si prende in considerazione il valore medio di ogni scontrino, la situazione è completamente diversa perché i numeri sono in deciso aumento.
Tra i grandi capoluoghi, Milano ha subito le conseguenze più forti del lockdown:  -15% nel 2020 rispetto al 2019; a Roma e Napoli si è registrato un calo del -10%. Nel periodo preso in esame da Iqvia, il paniere d'acquisto degli italiani è stato caratterizzato dalla varietà dei prodotti. Infatti, c'è stato un aumento degli scontrini che contengono tre o più categorie di prodotto (+16%). Queste categorie sono rappresentate da farmaci da prescrizione farmaci da automedicazione, parafarmaci, prodotti per la cura personale come creme e cosmetici e i nutrizionali. Soltanto il comparto del parafarmaco, nel quale rientrano prodotti come le mascherine, gli ossimetri e i termometri, ha registrato un aumento del prodotto singolo (+5%) e questo comparto ha trainato anche il multi-categoria, con un aumento nel numero di transazioni combinate del 10%.

Notizie correlate

01/04/2021

Covid, in arrivo aggiornamento del ministero su cure domiciliari. Al via sperimentazione su interferone beta

In attesa che arrivi l'aggiornamento dell'indirizzo del Ministero della Salute per le cure domiciliari, a Roma è in partenza uno studio con Interferone beta per curare nel luogo di residenza 60 pazienti...
20/03/2021

COVID-19: vaccini somministrati anche dai farmacisti in farmacia

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti e la Federfarma accolgono con estrema soddisfazione la decisione del Ministro della Salute e di tutto il Governo di coinvolgere direttamente farmacisti e farmacie nella campagna vaccinale contro il COVID-19. Questa scelta valorizza la rete delle farmacie e la professionalità dei farmacisti che sono parte integrante del Servizio Sanitario Nazionale in sinergia con medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari del territorio...
19/03/2021

Covid-19, la rete delle farmacie è pronta per l’accelerazione della campagna vaccinale

Il coinvolgimento delle farmacie nella somministrazione dei vaccini anti-Covid è imminente, come ha dichiarato anche il ministro della Salute Roberto Speranza. Per consentire l’apporto professionale dei farmacisti alla campagna vaccinale il ministro ha preannunciato un intervento normativo ad hoc, volto ad allineare le farmacie italiane a quelle di Francia, Australia, Canada, Germania, Irlanda, Svizzera, Regno...
18/03/2021

Varianti Coronavirus: due metri di distanza e test multi-gene. Il nuovo Report fa il punto sulle indicazioni

Aumento del distanziamento fisico a 2 metri, quando possibile, e utilizzo di test 'multi-geni' per identificare le mutazioni. Ma anche quarantena per i vaccinati, se 'contatto stretto' di un...
17/03/2021

Covid-19, Sileri: “Con farmacisti vaccinatori impulso ulteriore alla campagna vaccinale”

La vera sfida per il prossimo futuro è il numero di vaccinazioni che potranno essere somministrate nel più breve tempo possibile. Anche i farmacisti daranno un decisivo apporto, come previsto nella Legge di Bilancio e definito da un protocollo d’Intesa. Dell’argomento si è parlato a "Fuori Tg", lo spazio quotidiano di approfondimento del Tg3 con ospiti il sottosegretario alla salute Pierpaolo Sileri e il presidente di...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni