Sicilia, siglato l’accordo per dpc di nuovi medicinali a pazienti fragili

22/04/2021 08:39:24
Farmacie in prima linea per la distribuzione all’utenza più fragile di nuovi medicinali per la cura di patologie gravi e invalidanti. È il risultato del nuovo accordo sottoscritto dall'assessorato regionale della Salute di Regione Sicilia, da Federfarma Sicilia, dall'Associazione distributori farmaceutici e Federfarma Servizi, e approvato da un decreto del dipartimento regionale per la Pianificazione strategica, in vigore dal primo aprile.
La principale innovazione consiste nell'estendere a nuove classi di farmaci inclusi nel PHT (Prontuario della distribuzione diretta per la continuità assistenziale ospedale-territorio) l'erogazione mediante dpc da parte delle farmacie. In particolare, l'Asp di Palermo è stata individuata come capofila per centralizzare l'acquisto dei farmaci per tutta la Regione. I pazienti potranno trovare nelle farmacie sotto casa gli interferoni e il Glatiramer acetato adottati nelle terapie per la sclerosi multipla, una serie di medicinali per gravi patologie cardiovascolari (Ticagrelor, Prasugrel) e per la cura dell'osteoporosi (Denosumab).
“Le farmacie private e convenzionate rappresentano un presidio prezioso su tutto il territorio della nostra Isola – dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – strumento fondamentale nella erogazione agli assistiti di servizi volti a migliorare l'efficacia e la qualità del servizio sanitario pubblico. Questa nuova iniziativa consentirà di essere più vicini alle esigenze dei pazienti, riducendone i disagi nell'accesso alle cure”.
Attraverso quest'accordo, Federfarma garantisce anche il mantenimento di una piattaforma informatica dedicata alla “Distribuzione per conto” e di un'altra piattaforma digitale per la gestione dei piani terapeutici.

Ultime notizie

11/05/2021

Accantonamento Tfr ai dipendenti, nuova soluzione assicurativa. Alessandrini (Credifarma): “Un'opportunità per i farmacisti”

Un nuovo prodotto assicurativo d’investimento pensato per far fronte agli impegni della farmacia verso i dipendenti, derivanti dalla liquidazione del TFR in caso di risoluzione del rapporto di lavoro. E’ la...
11/05/2021

Vaccinazioni Covid in farmacia, partita la Valle d’Aosta

Sono partite in Valle d'Aosta le vaccinazioni anti-Covid nelle farmacie convenzionate a cui possono accedere i cittadini iscritti al Servizio...
11/05/2021

Vaccini Covid, l'Ue non rinnova il contratto di fornitura con AstraZeneca

La Commissione europea non ha rinnovato il contratto per i vaccini anti-Covid sviluppati da AstraZeneca in scadenza alla fine di giugno. A...
11/05/2021

Covid, boom di farmaci contraffatti acquistati on line. In Italia +45% in un anno

Boom di farmaci contraffatti in Italia, con i sequestri da parte delle autorità competenti cresciuti del +45% nel 2020 rispetto all'anno...
10/05/2021

Tg Federfarma Channel – Edizione dell'11 maggio

In questo numero: ​​Vaccinazioni Covid in farmacia, partita la Valle d’Aosta; Vaccini Covid, l'Ue non rinnova il contratto di fornitura con AstraZeneca; Tfr dipendenti, nuovo prodotto assicurativo Credifarma. Alessandrini: “Vantaggi economici per le farmacie”; Covid, boom di farmaci contraffatti acquistati on line. In Italia +45% in un anno.


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni