Mix vaccini, ok Aifa per under 60 dopo prima dose AstraZeneca

16/06/2021 09:13:26
L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato la vaccinazione mista per gli under 60 che abbiano ricevuto una prima dose di AstraZeneca. L’Aifa ha spiegato che la decisione deriva dall’analisi di «studi clinici pubblicati nelle ultime settimane» che hanno dimostrato «un rilevante potenziamento della risposta anticorpale ottenuta con la prima dose e un effetto booster. Il mix vaccinale (prima dose con Vaxzevria e seconda dose con Comirnaty) ha presentato un profilo di reattogenicità che, seppure caratterizzato da una maggiore frequenza in termini di effetti collaterali locali e sistemici di grado lieve-moderato, è apparso nel complesso accettabile e gestibile».  
L'Aifa ha espresso «parere favorevole all'inserimento, nell'elenco dei farmaci di cui alla legge 648/1996, di Comirnaty e Vaccino Covid-19 Moderna come seconda dose per completare un ciclo vaccinale misto, nei soggetti di età inferiore ai 60 anni che abbiano già effettuato una prima dose di vaccino Vaxzevria». L’Aifa ha ritenuto che la seconda somministrazione con vaccino a mRna possa avvenire «a distanza di 8-12 settimane dalla somministrazione di Vaxzevria».  
L’Agenzia cita due studi disponibili, uno spagnolo e uno inglese. «Oltre che dalla plausibilità biologica» del fatto che «diversi metodi di espressione della proteina Spike nelle cellule del ricevente siano in grado di indurre risposte verso epitopi in gran parte sovrapponibili, tale approccio è stato sostenuto dai dati clinici che derivano da due studi clinici pubblicati nelle ultime settimane e condotti rispettivamente in Spagna e in Inghilterra e che mostrano buoni risultati in termini di risposta anticorpale e sicurezza».

Notizie correlate

30/07/2021

Vaccino Moderna per la fascia di età 12-17, via libera anche da Aifa

Anche l’Aifa, dopo l’ok dell’Ema, ha approvato l'utilizzo del vaccino Spikevax (Moderna), negli adolescenti dai 12 ai 17 anni. Il vaccino prevede la somministrazione di due dosi a distanza di 4 settimane l'una dall'altra. Secondo la Cts, infatti, “i dati disponibili dimostrano l'efficacia e la...
29/07/2021

Covid-19, da febbraio 99 vittime su 100 non avevano terminato il ciclo vaccinale. I dati nel Report dell’Iss

Circa 99 morti su 100 a causa del Covid-19, a partire dallo scorso febbraio, non avevano terminato il ciclo vaccinale, e fra quelli che invece lo avevano completato si riscontra...
28/07/2021

Veneto, 4.700 vaccinazioni in farmacia in 20 giorni

In venti giorni sono state 4.700 le dosi di vaccino anti-Covid somministrate nelle 132 farmacie Venete che hanno aderito alla campagna vaccinale. La provincia più attiva è Venezia, seguita da Padova e Rovigo. “Abbiamo dimostrato di essere dei partner sicuri e affidabili del Servizio sanitario...
27/07/2021

Green pass, Cossolo: “Cittadini supportati anche in questa fase della pandemia”

Grande affluenza in questi giorni nelle farmacie, anche per richiedere la stampa del green pass. “I cittadini in farmacia si sentono supportati e anche in questa fase della pandemia, con spirito di servizio, i farmacisti continuano a offrire assistenza e a rispondere ai nuovi bisogni di salute, somministrando tamponi e vaccini” afferma il presidente di Federfarma Marco Cossolo. “In queste ore molte persone, soprattutto anziane, si rivolgono alle 19.000 farmacie diffuse capillarmente sul territorio per stampare il green pass: non hanno il computer o hanno poca dimestichezza con i mezzi informatici, spesso sono sole e per questo...
26/07/2021

Pfizer e Astrazeneca, con due dosi protetti dalla variante Delta. I dati sul New England Journal of Medicine

Due dosi di vaccino Pfizer o Astrazeneca proteggono anche dalla variante Delta del Covid, con solo una piccola diminuzione di efficacia rispetto alle altre varianti. Lo...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni