Antibiotici, cala del 18% l’uso in Europa, ma resta stabile l'antimicrobico-resistenza

09/03/2022 09:18:21
Cala il consumo di antibiotici in Europa, tuttavia il decremento non è accompagnato da un calo consistente dell'antimicrobico resistenza, ovvero della diffusione di patogeni in grado di resistere agli antibiotici stessi. A lanciare il nuovo allerta è il rapporto "Resistenza antimicrobica nell'UE/EEA. A One Health Response", realizzato da Centro Europeo per il controllo delle malattie (ECDC), Agenzia Europea dei Medicinali (EMA), Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OECD).
 
Nonostante la riduzione del consumo di antibiotici ad uso umano, aumenta il consumo degli antibiotici ad ampio spettro. Progressi, invece, sono stati registrati nella produzione alimentare: gli sforzi per ridurre l'uso degli antibiotici negli animali da allevamento hanno portato a una diminuzione del 43% tra il 2011 e il 2020 in 25 paesi, anche se con variazioni regionali. Tra il 2014 e il 2020, nell'UE e spazio economico europeo, le percentuali di resistenza nei batteri non hanno mostrato grandi variazioni, e sono rimaste stabili ad eccezione di Enterococcus faecium per il quale la resistenza alla vancomicina è aumentata dal 9% nel 2014 al 17% nel 2020 e la Klebsiella pneumoniae resistente ai carbapenemi passata dall'8% nel 2014 al 10% nel 2020.
 
Il Rapporto raccomanda di monitorare l'attuazione dei piani d'azione nazionale, di continuare la sorveglianza integrata e incentivare maggiormente la ricerca su nuovi vaccini, antibiotici e test.

Notizie correlate

11/03/2022

Report Aifa: antibiotici, diminuisce il consumo nel 2020, ma Italia ancora sopra media europea

Nel 2020 in Italia il consumo complessivo di antibiotici è diminuito del 18%. Nonostante ciò, in Italia il consumo di antibiotici è superiore rispetto alla media europea, sia a livello territoriale che ospedaliero, soprattutto nelle fasce di età tra 2 e 5 anni e over 85. Questi alcuni dei dati emersi dal...
03/03/2022

Antibiotico resistenza, parere scientifico dell'EMA sugli antimicrobici riservati al trattamento nell'uomo

L'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha pubblicato un parere scientifico sulla lotta contro l’antibiotico resistenza, contenente le raccomandazioni degli esperti sugli...
16/02/2022

Antibiotico-resistenza nel settore veterinario, farmacisti rivestono ruolo cruciale nel monitoraggio

Limitare l’impiego di antibiotici è fondamentale per tutelare la salute pubblica. Questo obiettivo può essere raggiunto coinvolgendo tutti gli attori della...
21/01/2022

Antibiotico-resistenza, Pgeu: tra gli obiettivi principali da perseguire. The Lancet: uccide 1,27 mln persone

“L'antibiotico-resistenza è una minaccia per la salute pubblica. Lo dimostra la recente vicenda dell’azitromicina, per alcuni giorni diventata introvabile in molte farmacie italiane. Ora la situazione si è quasi del tutto normalizzata, i cittadini hanno probabilmente iniziato a comprendere che gli antibiotici vanno utilizzati solo quando strettamente...
17/01/2022

Azitromicina, Federfarma: “Con AIFA per un uso proprio degli antibiotici”

Le prescrizioni, in particolare ai pazienti curati a casa o l'accaparramento causato dall'aumento esponenziale dei contagi nelle ultime settimane o ancor di più per la paura che cio' avvenga, ha portato ad una carenza dell'azitromicina nelle farmacie italiane. Mancanza che...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni