Farmacie, IQVIA: salgono del 14% le vendite online nel 2021

16/03/2022 09:12:32
Secondo i dati di Iqvia, in Italia continua il trend di crescita delle vendite di farmaci online passando da 383,1 milioni di euro nel 2020 a 437,3 milioni nel 2021. Aumento ancora più accentuato se confrontato con il 2019, anno pre-pandemico, durante il quale sono stati acquistati prodotti per un totale di 229,6 milioni di euro. Considerando che in Italia è possibile vendere online soltanto i farmaci da automedicazione e non quelli etici - ricorda Iqvia - il fatturato dell'e-commerce ha pesato per circa il 4% del mercato nel 2021. Le macrocategorie di prodotti hanno registrato tutte un forte aumento, in particolare: gli integratori notificati (vitamine, minerali, probiotici, prodotti per capelli e unghie, etc.) hanno complessivamente fatturato 215,2 milioni, in aumento del 17% rispetto al 2020; il comparto cura della persona (cosmetici, creme, shampoo etc.) ha registrato vendite online per 141,3 milioni (+12,3%), mentre i farmaci di automedicazione hanno aumentato il loro fatturato del 7,7% a 45 milioni. La categoria dei dispositivi medici in cui rientrano le mascherine, i saturimetri, i termometri, etc. ha fatturato 141,3 milioni di euro con un aumento rispetto al 2020 del 12,3%. Da ultimo, i prodotti nutrizionali (latte in polvere, alimenti per celiaci, etc.) sono aumentati del 17,7% a 12 milioni.
 
La prima sottocategoria a valori è stata quella dei prodotti per la bellezza femminile, che ha registrato un fatturato di 59,6 milioni di euro (+13,8% rispetto al 2020). A seguire gli integratori vitaminici e minerali che hanno registrato vendite per 52,7 milioni, con una crescita del fatturato online del 15,3%. Gli analgesici da banco hanno realizzato un fatturato di 21,5 milioni (+17,4%). Soltanto la categoria dei prodotti per tosse e raffreddore ha visto un leggero calo a valori del 1,4% a 20,5 milioni, mentre nel 2020 aveva visto un aumento del 127% rispetto al 2019. Le dieci sottocategorie più vendute online (prodotti beauty-care, integratori, prodotti per l'apparato digestivo, per l'apparato circolatorio, gli analgesici) hanno totalizzato il 72% del mercato online.

Notizie correlate

17/11/2022

Farmaci on line, aggiornato il vademecum sul sito di Federfarma

È disponibile sul sito di Federfarma la guida aggiornata sulla vendita online dei farmaci, realizzata da Federfarma in collaborazione con il Movimento Consumatori. Il vademecum riprende...
18/06/2022

Dpc +9,8% rispetto a 2021: i dati IQVIA

Nel primo trimestre 2022, secondo i dati IQVIA, il consumo di farmaci distribuiti in Dpc ha subito un aumento pari al 9,8% rispetto allo stesso periodo del...
21/01/2022

Vendite online illegali di farmaci veterinari, dall’Europa misure più incisive per il contrasto

E’ stata approvata la Legge europea 2019/2020 che dispone misure più incisive per il contrasto alle vendite online illegali di farmaci veterinari, di prodotti cosmetici e...
15/09/2021

Mercato farmacia, nella prima settimana di settembre si torna ai valori del pre-pandemia. Il report Iqvia

fonte PharmacyScanner del 13 settembre 2021

Il mercato della farmacia recupera il trend favorevole tornando ai valori di pre-pandemia. Lo evidenziano i dati Iqvia, che ha aggiornato numeri e tendenze del canale ai...
21/04/2021

Prodotti omeopatici, cresce l’acquisto online. Rischi per provenienza e mancata consulenza del farmacista

Il consumo di prodotti omeopatici e il relativo acquisto on line, cresce con il perdurare della pandemia. Parallelamente cresce anche il rischio di perderne tracciabilità della provenienza e...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni