Cittadinanzattiva: Carta della Salute globale, iniziata la stesura del documento

18/03/2022 09:00:27
La Carta della Salute globale, promossa da Cittadinanzattiva, indica gli impegni comuni di istituzioni e cittadini nel perseguire l’obiettivo della salute globale definita dall’OMS. Benessere, ambiente e giustizia sociale i tre temi centrali della Carta. 
Il lavoro si basa su un’indagine svolta da Cittadinanzattiva a livello nazionale ed europeo, grazie alla sua rete Active Citizenship Network, che ha coinvolto cittadini ed associazioni di 24 diversi Paesi per sondare il loro livello di consapevolezza e di percezione sul tema della salute globale. Accesso alla salute per tutti i cittadini (76,7%), lotta alle disuguaglianze sociali (61,4%), benessere psicofisico (51,4%), equa distribuzione della ricchezza (36,5%), ricerca della sostenibilità (22%) sono i temi che i cittadini dei Paesi europei indicano come prioritari per una strategia che garantisca la salute globale. Più della metà degli intervistati afferma che la pandemia ha cambiato in modo decisivo le priorità personali e il proprio modo di agire. La maggioranza del campione ritiene, inoltre, che il singolo abbia un peso decisivo sulla tutela dell’ambiente e attribuisce alle istituzioni la responsabilità nel garantire la prevenzione della salute psicofisica dei cittadini.
“La pandemia ha acceso i riflettori su temi oggetto di discussione da decenni: dal legame tra salute e ambiente, alla stretta connessione fra i livelli socio-economici e di istruzione degli individui e lo stato di salute psicofisica dei cittadini, fino al crescente peso delle disuguaglianze nel raggiungimento di obiettivi di salute standard. Ora dobbiamo fare in modo che il contenimento della pandemia e i gravi scenari di guerra in cui siamo immersi, non spengano i riflettori su questi temi. La Carta della Salute globale vuole essere uno strumento utile in questa direzione, per sancire e proteggere diritti ed impegni concreti ed esigibili, sia da parte dei cittadini che delle istituzioni in ogni contesto e territorio”, dichiara Francesca Moccia, vice-segretario generale di Cittadinanzattiva.

Notizie correlate

28/01/2023

COVID, OMS: Italia terza in Europa per morti e casi

Con quasi 35mila contagiati e 330 decessi registrati nella settimana dal 16 al 22 gennaio, l’Italia è terza, tra i Paese europei, per decessi e casi di nuove infezioni da COVID-19. È quanto emerge dal bollettino dell’Organizzazione...
18/01/2023

Covid-19, OMS: mascherine consigliate al chiuso e in luoghi affollati

Le mascherine continuano ad essere uno strumento di protezione chiave contro il Covid-19. È quanto osserva l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) nell’aggiornamento delle linee guida su mascherine e cure. In particolare, secondo...
13/01/2023

COVID, OMS: sequenziamenti fondamentali per monitorare l’evoluzione del virus

“Esortiamo tutti i Paesi in cui il tasso di contagio è particolarmente elevato ad intensificare l’attività di sequenziamento del virus Sars-CoV-2 e a condividerne i risultati”. L’invito arriva dal direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della...
23/11/2022

Pandemia e Ricerca: OMS convoca oltre 300 scienziati

Oltre 300 scienziati sono stati convocati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per stilare un elenco di patogeni che potrebbero causare epidemie o pandemie, da tenere sotto controllo. L'obiettivo è di guidare gli investimenti globali e la...
22/11/2022

Nasce la Carta civica della salute globale, promossa da Cittadinanzattiva

Con l'intento di promuovere la consapevolezza dei cittadini e delle istituzioni e individuare azioni concrete per tutelare la salute globale come stato di benessere biologico, psicologico e sociale e come diritto umano fondamentale, è stata redatta...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni