Violenza sulle donne, Margiotta (Farmaciste Insieme): “Farmacie continuo supporto”

25/11/2022 08:34:49
I dati delle Nazioni Unite parlano chiaro, nell'arco della vita una donna su tre subisce abusi e violenza, fisica o psicologica. Il quadro in Italia rimane preoccupante e impone massima attenzione. Le farmacie, con il Progetto Mimosa, da anni sono al fianco delle donne vittime di violenza. «Le farmacie possono fare tanto e lo abbiamo dimostrato. Essere sempre presenti con la serranda aperta e con una luce accesa permette di creare un rapporto di fiducia con il cittadino. L'accoglienza e l'ascolto rientrano nella natura della nostra professione. L’80% degli oltre 70mila farmacisti che lavorano in farmacia è donna, quindi, quale migliore posto per aiutare le donne», spiega a Federfarma channel Angela Margiotta, presidente Farmaciste Insieme, l’associazione che nel 2014 ha dato il via al Progetto Mimosa, una campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, che vede il patrocinio di Federfarma e il sostegno della Fondazione Vodafone Italia.
Oggi, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 2022, è importante ricordare che contrastare questo annoso problema e dare un supporto maggiore alle donne bisogna fare rete tra tutti gli attori coinvolti. «La violenza sulle donne va combattuta non solo il 25 novembre, ma ogni giorno. Noi farmacisti siamo sul territorio e facciamo informazione sugli strumenti che le donne hanno a disposizione per far fronte alla violenza domestica, poi, lasciamo agli addetti ai lavori il compito di andare avanti e occuparsi delle donne. L'informazione, però, è un nostro dovere», spiega Margiotta.
Nel 2022, in ogni farmacia sono state distribuite 100 brochure, un milione e 900mila volantini informativi in tutta Italia, con i recapiti dei centri antiviolenza. Il dato eclatante, comunicato da Margiotta, è che «in un mese tutti i volantini, in tutte le farmacie d’Italia, sono stati esauriti. Questo indica la diffusione del problema». Attraverso tre episodi accaduti in diverse farmacie italiane, Margiotta conferma come la farmacia rappresenti il primo presidio sanitario territoriale «capace di rispondere anche ai bisogni delle persone più fragili, nelle grandi città, così come nei piccoli centri delle aree interne», conclude la presidente di Farmaciste Insieme.
 
L'intervista integrale ad Angela Margiotta è disponibile qui

Notizie correlate

21/10/2022

FarmacistaPiù, premio a Farmaciste Insieme: Margiotta: fare rete è fondamentale

«Sono molto emozionata. È una premiazione che va a tutte le donne che hanno creduto nel progetto e ci hanno messo la faccia». Con questa dichiarazione, Angela Margiotta, presidente di Farmaciste Insieme, commenta...
07/10/2022

Premio Masaniello, Angela Margiotta tra i premiati

"Vi sono modi e momenti in cui è necessario prestare ancora più attenzione del solito a chi è più fragile. Angela Margiotta a grandi falcate si muove per seminare benessere. Presidente dell'associazione farmaciste insieme, superando...
06/10/2022

Farmacista Più, Margiotta: farmacia fondamentale per prevenzione

Anche l'associazione 'Farmaciste Insieme' prenderà parte a FarmacistaPiù, il congresso dei farmacisti che si terrà dal 20 al 22 ottobre, promosso da Federfarma, Fondazione Cannavò e UTIFAR e con il patrocinio...
06/10/2021

FarmacistaPiù, Margiotta (Farmaciste insieme): in farmacia supporto concreto alle donne vittime di violenza

Si terrà dal 5 al 7 novembre l’annuale appuntamento con FarmacistaPiù, il congresso dei farmacisti italiani giunto all’ottava edizione che, anche quest’anno, si svolgerà in...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni