Assicurazione professionale, da Federfarma convenzione per farmacie

17/10/2014 08:24:09
Provvederà una convenzione tra Federfarma e la compagnia Zurigo assicurazioni a fornire alle farmacie la copertura dei rischi legati all’attività professionale, obbligatoria dal 15 agosto scorso in base a quanto previsto del decreto Balduzzi. Il via libera finale alla stipula dell’accordo è arrivato ieri dall’assemblea nazionale del sindacato, che ha approvato all’unanimità l’ipotesi di contratto illustrata nella sua relazione dalla presidente, Annarosa Racca.
La convenzione, in sintesi, si articola su una polizza base che copre il rischio professionale del titolare e dei suoi collaboratori (laureati e iscritti all’Ordine), verrà coperta interamente da Federfarma e prevede un massimale di 250mila euro. Tale copertura può essere integrata dalle Federfarma provinciali con una seconda polizza, a loro carico e destinata ovviamente ai loro iscritti: il vantaggio deriva dal fatto che con questa integrazione il massimale cresce a 500mila euro (condizione posta da Zurigo in cambio del “prezzo” di favore, la polizza dovrà riguardare almeno il 30% delle Associazioni provinciali). Infine, la polizza base può essere integrata anche da ogni singola farmacia con una terza polizza: in questo caso il massimale sale a un milione.
La convenzione non arriva a caso a questa cifra. Il decreto Balduzzi, infatti, demanda a un successivo dpr i requisiti che dovranno avere i contratti assicurativi per la copertura del rischio professionale; tale dpr deve ancora essere emanato, ma è già in circolazione una bozza che oltre a confermare l’obbligo assicurativo in capo alle farmacie (quindi titolare più farmacisti collaboratori) fisserebbe proprio a un milione il massimale per questo genere di polizze. «Mettere a carico di Federfarma nazionale una copertura di questa entità» ha spiegato Annarosa Racca all’assemblea «avrebbe comportato una spesa insostenibile per il sindacato. In questo modo, invece, la Federazione prende sulle sue spalle una parte dell’assicurazione e garantisce ad associazioni provinciali e singoli iscritti condizioni di favore per un’eventuale estensione».
Date le incertezze legate a un dpr che ancora deve essere approvato, Federfarma ha anche ottenuto l’opzione di un rinnovo trimestrale delle polizze con possibilità di disdetta dopo un mese, in modo da permettere ai titolari di sciogliere velocemente il contratto nel caso in cui dal dpr giungessero novità incompatibili con la copertura di Zurigo assicurazioni. (AS)

Notizie correlate

15/11/2019

Copertura assicurativa farmacie senza collaboratori farmacisti, le precisazioni di Federfarma

Federfarma è in procinto di valutare il rinnovo per il 2020 della polizza per gli infortuni e per l’inabilità temporanea da infortunio o malattia in favore dei farmacisti senza collaboratori e ricorda che il premio annuale, a carico dell’associazione, per l’anno 2019 è stato quantificato facendo riferimento a 720 farmacie...
19/11/2018

Assicurazione su rischi privacy: Federfarma sollecita invio questionari

Al fine di individuare in tempi brevi il prodotto assicurativo più idoneo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea Nazionale, Federfarma invita le Associazioni e le Unioni...
17/10/2018

Consiglio di Presidenza Federfarma: Convenzione e coperture assicurative al centro della discussione

Convenzione, coperture assicurative per il rischio derivante dalla perdita dei dati della normativa sulla privacy, gestione dei contenziosi fatturati Ssn e la partecipazione...
30/09/2017

Polizza sostituto, Pagliacci: progetto nato dalla ruralità ma per tutti

Dopo il via libera dell’assemblea generale di mercoledì scorso, è conto alla rovescia per l’effettiva decorrenza della polizza Zurich che aiuta i titolari di farmacia colpiti da malattia o infortunio a pagare il sostituto. Ieri Federfarma ha diffuso tramite circolare il modulo che gli associati in possesso dei requisiti – ossia non disporre di personale laureato in farmacia e avere un’età...
28/09/2017

Polizza collaboratori, dall’assemblea luce verde alla sottoscrizione

Luce verde anche dall’assemblea nazionale di Federfarma per la polizza assicurativa che aiuta i titolari di farmacia rurale senza collaboratori a sostenere la spesa del sostituto in caso di infortunio o malattia. Voluta fortemente dal nuovo consiglio di presidenza...


Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni