Edicola

14/12/2018

Deficit, a Bruxelles si tratta a oltranza. L’Ue chiede di più

Il Messaggero , 14/12/2018
Diodato Pirone
Ultime richieste della Ue sulla manovra. Si tratta ancora sul deficit strutturale, ma sembra che si vada verso il via libera. Apertura da parte di Angela Merkel, ma resta il nodo dei saldi su reddito e pensioni. C’è inoltre l'ipotesi di aumento dell'Iva nel 2020.
14/12/2018

Terminati i vaccini contro l’influenza. «Over 65» scoperti

Corriere della Sera , 14/12/2018
Margherita De Bac
“Nessuno prevedeva la corsa all'antinfluenzale” scrive il Corriere. “Sulla base delle percentuali della scorsa stagione (dosi avanzate, spreco di risorse economiche) le Asl nell'ordinare i quantitativi sono state dunque prudenti. E adesso i vaccini mancano. Molti medici di famiglia devono rimandare indietro i pazienti che avrebbero diritto alla immunizzazione gratuita (malati cronici o di età superiore ai 65 anni), fenomeno evidente soprattutto al Nord”.
13/12/2018

Grillo - "Via il superticket entro la primavera e nuove assunzioni"

La Stampa , 13/12/2018
Paolo Russo
“Via il superticket su visite e analisi, massimo entro la primavera. Via anche i farmaci fotocopia più costosi dal prontuario per rimborsare i medicinali importanti oggi a pagamento. E basta blocchi delle assunzioni di medici e infermieri”. Queste le principali novità annunciate dal ministro della Salute Giulia Grillo in occasione della celebrazione dei 40 anni del Servizio sanitario nazionale. Il ministro definisce lo stato di salute del Ssn “buono anche se non ottimo. A parità di euro investiti in altri Paesi siamo ancora in grado di offrire tra i migliori sistemi di assistenza. Ma qualche campanello di allarme si avverte. Mi riferisco alle disparità territoriali e sociali nell'accesso alle cure e all'aspettativa di vita. C'è molto lavoro da fare e dobbiamo farlo presto e bene, prima che la zavorra diventi più pesante”.
13/12/2018

Conte: deficit al 2,04% con reddito e quota 100. La Ue: buoni progressi

Il Sole 24 Ore , 13/12/2018
Marco Rogari, Gianni Trovati
Nella manovra 2019 restano sia «quota 100» per le pensioni, sia il reddito di cittadinanza, che partiranno entrambi nei tempi previsti, mentre il deficit/Pil scenderà da 2,4% a 2,04%. Lo ha spiegato il premier Giuseppe Conte al termine dell'incontro con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, nel quale ha illustrato le modifiche alla legge di bilancio richieste dalla Ue per evitare la procedura d'infrazione. “Abbiamo aggiunto qualcosa al piano di dismissioni e abbiamo calibrato questa nuova proposta” ha spiegato Conte.
13/12/2018

Arriva il decreto sulle semplificazioni. Ma per strada si è smagrito di due terzi

La Stampa , 13/12/2018
Paolo Baroni
Il governo ha varato il decreto sulle semplificazioni che, rispetto alle anticipazioni della settimana scorsa, perde molti pezzi. Da 28 articoli si passa a 10: spariscono le misure sulla riduzione delle liste d'attesa e quelle per accelerare gli appalti pubblici con l'innalzamento delle soglie degli affidamenti diretti, la riorganizzazione dell'Agenzia per le politiche attive del lavoro e le norme «end of waste» salva impianti riciclo. In compenso, viene rivista tutta una serie di adempimenti che pesavano sulle imprese. In particolare, viene prevista l'abolizione del Sistri, il sistema di controllo dei rifiuti speciali introdotto nel 2010: sarà sostituito da un nuovo sistema che digitalizza l'intera tracciabilità di rifiuti e documenti fiscali.
12/12/2018

Reti virtuali, tutela di indipendenza

Mark-up, 12/12/2018
Raffaella Pozzetti
Il presidente di Federfarma Marco Cossolo parla del futuro della farmacia alla luce delle novità introdotte dal ddl concorrenza. “Lavoreremo soprattutto in due direzioni: da un lato, cercheremo di capire come intendono muoversi le società di capitali che stanno entrando nel mondo del retail farmaceutico; dall’altro, aiuteremo i farmacisti indipendenti a gestire le nuove opportunità, ma anche le eventuali criticità che l’arrivo di questi nuovi attori comporterà”. Il farmacista indipendente, spiega Cossolo, deve in primo luogo capire che “se vuole restare sul mercato, non potrà più lavorare da solo. I termini ‘solo’ e ‘indipendente’ non saranno più sinonimi di libertà gestionale del professionista, ma concetti in antitesi. Il farmacista, per mantenere la propria autonomia, dovrà aggregarsi in catene virtuali. E noi, come Federfarma, siamo in prima linea per stimolare la scelta dell’associazionismo in rete, attraverso la nostra catena virtuale Sistema Farmacia Italia”.
12/12/2018

Manovra, procedura più vicina “La Ue ci tratti come Parigi”

La Repubblica, 12/12/2018
Tommaso Ciriaco
A meno di novità dell’ultim’ora, oggi pomeriggio il premier Giuseppe Conte potrà portare sul tavolo della Commissione europea a Bruxelles una riduzione del deficit al 2,1% (anche se i risparmi accettati dai vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini indicano una riduzione limitata al 2,2%). Uno scenario che renderebbe inevitabile la procedura d'infrazione, visto che il presidente Jean-Claude Juncker pretende un calo del deficit fino all'1,8% e sembra disposto, al limite, ad accettare in extremis l'1,9%.
12/12/2018

Cure naturali un sito per segnalare tutti i danni

Il Messaggero, 12/12/2018
Si chiama Vigierbe.it il sito web, curato dall'Istituto superiore di sanità, sul quale è possibile segnalare problemi insorti dopo l'assunzione di integratori alimentari, vitamine, probiotici, prodotti erboristici, tisane, medicinali omeopatici, preparazioni galeniche o magistrali, preparati della medicina tradizionale cinese o ayurvedica. Ogni segnalazione sarà valutata da un comitato scientifico composto da esperti di farmacologia, farmacognosia, fitoterapia, botanica, tossicologia ed omeopatia e verrà condivisa a livello nazionale ed internazionale, contribuendo alla migliore conoscenza del profilo di rischio di questi prodotti.
12/12/2018

Di Maio: subito il taglio Inail sul costo del lavoro

Il Sole 24 Ore, 12/12/2018
Carmine Fotina, Claudio Tucci
Il taglio delle tariffe Inail per abbassare il costo del lavoro sarà attuato subito, entro l'anno. Con una norma, da inserire in manovra, si individueranno le coperture per il bilancio dello Stato e a fine mese sarà firmato il decreto che recepisce la determinazione Inail con i nuovi tassi tariffari; per le imprese scatterà uno sconto di circa 1,7 miliardi l'anno. È il principale impegno emerso dal tavolo Pmi coordinato dal ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, e al quale partecipano 33 associazioni di imprese e professioni. Di Maio ha poi confermato che si sta studiando un emendamento alla manovra per innalzare la deducibilità dall'Irpef e dall'Ires dell'Imu sugli immobili strumentali.
11/12/2018

Farmaci, tagli per due miliardi. Più generici nel nuovo prontuario

Il Sole 24 Ore, 11/12/2018
Rosanna Magnano
Il ministro della Salute Giulia Grillo ha presentato ieri a Roma il documento di programmazione della nuova governance farmaceutica. “All'orizzonte – ha affermato il ministro - si stanno affacciando nuovi trattamenti che devono essere messi a disposizione dei pazienti. Per farlo è necessario allocare nel miglior modo possibile le risorse. Incrementando appropriatezza delle prescrizioni e aderenza alle terapie. E aprendo una corsia preferenziale per farmaci equivalenti e biosimilari”. Tra le priorità, la revisione del Prontuario dei farmaci a carico del Ssn: “I farmaci servono per curare le persone” sottolinea il farmacologo Silvio Garattini, che ha partecipato alla stesura del documento, “e se non sono davvero utili, perdono la loro funzione. Abbiamo un Prontuario saturo di farmaci fotocopia, circa il 70 per cento del totale, che servono a logiche altre rispetto alla cura dei pazienti, il sistemava razionalizzato e aggiornato”.
11/12/2018

Palazzo Chigi e i timori sulla Ue: il partito del rigore ci vuole punire

Corriere della Sera, 11/12/2018
Massimo Franco
Si riacuiscono le tensioni tra Italia e Ue sulla manovra e la possibile apertura di una procedura di infrazione nei confronti del nostro paese. Far arrivare il rapporto deficit-Prodotto interno lordo intorno al 2,1-2%, rispetto al 2,4 iniziale, all’Europa non basta. Ma scendere sotto quella soglia, per il governo appare impossibile. L'1,8%, ma anche solo l'1,9% viene considerato da Palazzo Chigi come una richiesta «irricevibile». Questo significherebbe prepararsi a un conflitto con la Commissione, con un isolamento crescente dell'Italia, ed esporsi a un'aggressione speculativa della quale finora ci sono state solo le avvisaglie.
11/12/2018

Welfare, i timori di due italiani su tre «Più sanità, lo Stato investa subito»

Corriere della Sera, 11/12/2018
Sergio Bocconi
Quasi due italiani su tre giudicano scarso o pessimo il sistema di welfare del nostro Paese. Si salva  (anche se con uno scarto minimo) solo la sanità, che rappresenta secondo un quarto dei cittadini il settore nel quale lo Stato dovrebbe investire in modo prioritario per potenziare i servizi. Otto cittadini su dieci manifestano preoccupazioni relative a future malattie e all'inadeguatezza della pensione. I dati sono contenuti nella ricerca realizzata da Ipsos e presentata a Roma durante il «Welfare Italia Forum 2018», promosso dal gruppo Unipol.
Visualizzazione risultati 1-12 (di 6128)
 |<  < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni