Edicola

23/06/2017

Concorrenza, sì alle modifiche. Calenda: «Negativo per tutti»

Il Sole 24 Ore, 23/06/2017
Marco Mobili, Carmine Fotina
“Un segnale negativo su questo tema per tutti, cittadini, imprese e istituzioni internazionali”. Esprime disappunto il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, per l’ennesimo allungamento dell’iter del ddl concorrenza, varato più di due anni fa. Le commissioni Attività produttive e Finanze della Camera hanno approvato quattro emendamenti che rendono obbligatorio il ritorno del provvedimento al Senato per una quarta lettura. “Vedremo – ha aggiunto il ministro - se gli impegni ad approvarlo rapidamente al Senato troveranno riscontro”.
23/06/2017

Nelle farmacie più colpi violenti, fronte comune tra i gioiellieri

Giornale di Sicilia, Palermo, 23/06/2017
A Palermo i dati relativi al fenomeno delle rapine nelle farmacie sono preoccupanti. Lo scorso anno, in applicazione al protocollo d'intesa stipulato con il ministero degli Interni, Federfarma Palermo ha siglato con la prefettura un accordo che prevede la videosorveglianza online direttamente connessa con le forze dell'ordine, in grado d'intervenire quasi in tempo reale. Ma ad oggi, un problema tecnico, impedisce l'entrata a pieno regime del sistema. “Il problema dovrebbe risolversi in breve tempo. Attendiamo con pazienza” dichiara il presidente di Federfarma Palermo Roberto Tobia. “Le rapine nelle farmacie sono diminuite a livello nazionale. I dati presentano un calo del 10%, però il fenomeno occupa il secondo posto sempre a livello nazionale. A Palermo, in media, facciamo i conti con quattro rapine alla settimana. Alcune molto violente. Ecco perché chiediamo più controlli sul territorio”.
23/06/2017

Ha la leucemia, muore di morbillo «Contagiato dai fratelli non vaccinati»

Corriere della Sera, 23/06/2017
Simona Ravizza
È morto ieri a Monza un bimbo di 7 anni per complicanze dovute al morbillo. Era in cura per la leucemia e, forse, è stato contagiato dai fratellini non vaccinati. II piccolo era affetto da leucemia linfoblastica acuta, una malattia che oggi ha una probabilità di guarigione in oltre l'85% dei casi. “Questa morte è l'esempio di come la cosiddetta immunità di gregge sia fondamentale per la protezione di tutti quei bambini che, per la loro malattia oppure per lo stato di trattamento nel quale si trovano, non sono protetti, anche quando fossero stati vaccinati in precedenza” commenta l’assessore al welfare della regione Lombardia Giulio Gallera.
23/06/2017

L`immunologo: tragedia evitabile «No alla libertà di scelta se uccide»

Quotidiano Nazionale, 23/06/2017
Giulia Bonezzi
“Vaccinare i propri figli non vuoi dire soltanto proteggerli, ma è un atto di responsabilità sociale. A difesa dei più deboli. Non si può invocare la libertà di scelta se diventa libertà di far morire dei bambini”. Lo afferma l’immunologo Roberto Burioni, commentando la vicenda del bambino affetto da leucemia deceduto per complicanze da morbillo. “Se tutti si vaccinano il virus del morbillo non circola, e anche questi bambini sono protetti. Come quelli troppo piccoli per essere vaccinati, quelli affetti da una malattia autoimmune o comunque sottoposti a terapie immunosoppressive, com'è anche la chiemio”.
22/06/2017

Ddl concorrenza, Cossolo (Federfarma): «Il tetto del 20% per le società di capitale non basta»

Sanità24, 22/06/2017
Rosanna Magnano
Il limite del 20% del numero di farmacie che, a livello regionale, possono essere di proprietà di un unico soggetto, pur essendo apprezzabile “appare insufficiente ad evitare la costituzione di posizioni dominanti che potrebbero avere effetti negativi sulla possibilità di scelta da parte del cittadino. Infatti, le catene potrebbero favorire la distribuzione di alcuni farmaci ritenuti più remunerativi, all'interno della propria rete, mentre il cittadino, abituato alla concorrenza professionale tra esercizi gestiti da professionisti diversi, non avrebbe più la possibilità di optare per quello ritenuto più indicato per le proprie necessità”. Così il presidente di Federfarma, Marco Cossolo, evidenzia in una lettera a tutti i componenti della VI Commissione Finanze e X Commissione Attività produttive della Camera le preoccupazioni dei titolari di farmacia in merito alle disposizioni riguardanti l’ingresso del capitale nella proprietà delle farmacie.
22/06/2017

Farmaci, la produzione balza ai massimi storici

Il Sole 24 Ore, 22/06/2017
Roberto Turno
Industria farmaceutica: la produzione taglia il traguardo storico di 30 miliardi di valore con una crescita del 2,3% in un anno, l’export balza a 21 miliardi (il 71% della produzione); l'occupazione cresce di 6mila unità (+9%) e gli investimenti raggiungono 2,7 miliardi (+20% in tre anni). Anche il 2017 promette bene: da gennaio ad aprile la produzione è salita del 4,7 %, l'export del 14% e l'occupazione del 2,7%. I dati sono stati illustrati nel corso dell'assemblea di Farmindustria che ha rivendicato per il settore un ruolo da protagonista nell'ambito dell’innovazione industriale 4.0.
22/06/2017

«Il payback è da riorganizzare»

Il Sole 24 Ore, 22/06/2017
Roberto Turno
L'Ufficio parlamentare bilancio (Upb) pubblica un focus sulla questione del payback, affermando che il meccanismo di ripiano della spesa “è da riorganizzare”. Le difficoltà applicative del payback - spiega il rapporto - dipendono dalla complessità del disegno istituzionale e da “un quadro legislativo in continuo movimento”.
22/06/2017

"Non è necessaria la prova scientifica per stabilire il nesso vaccino-malattia"

La Stampa, 22/06/2017
Marco Bresolin
Secondo la Corte di Giustizia europea “non è necessaria la ‘prova’ medico-scientifica” per stabilire un nesso tra la somministrazione di un vaccino e la malattia che colpisce in seguito un paziente. Bastano alcuni “indizi”, purché siano “gravi, precisi e concordanti”. La sentenza potrebbe aprire in Europa la strada ad una serie di cause contro le case farmaceutiche, ma soprattutto rischia di rimettere in discussione l'obbligatorietà dei vaccini. I giudici ritengono “indizi sufficienti” il fatto che la malattia sia insorta a poca distanza dalla vaccinazione, l'assenza di precedenti medici personali e familiari e l'esistenza di “un numero significativo di casi repertoriati di comparsa di tale malattia a seguito di simili somministrazioni”.
22/06/2017

Ricciardi - "La contestazione è antiscientifica E l`Italia è in emergenza sanitaria"

La Stampa, 22/06/2017
Paolo Russo
“La pronuncia della Corte Ue è antiscientifica e temo porterà una scia di sentenze analoghe da noi”.  Il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Walter Ricciardi, commenta con amarezza la sentenza della Corte europea secondo cui non sarebbe necessaria la prova scientifica per stabilire il nesso vaccino-malattia. “È una sentenza che manda al rogo secoli di scienza. Per dimostrare un nesso di causalità non basta certo quello temporale, servono la plausibilità biologica e molte altre cose. La comunità scientifica internazionale ha individuato ben 9 criteri per stabilire una correlazione tra evento e malattia. Qui non ne è stato accertato nemmeno uno”.
21/06/2017

Nel 2017 «effetto spending» da 30 miliardi

Il Sole 24 Ore, 21/06/2017
Marco Rogari
La spending review avviata nel 2014 ha prodotto nel 2017 un risparmio complessivo di 29,9 miliardi di euro, che nel 2018 salirà a quota 31,5 miliardi. I tagli maggiori hanno interessato le amministrazioni centrali, in particolare i ministeri (24% della spesa complessiva senza però calcolare quella per i dipendenti pubblici), e in misura minore gli enti territoriali (17%). Una parte consistente di risparmi è stata realizzata grazie al rafforzamento della centralizzazione degli acquisti Pa (+13% tra il 2014 e il 2016). I dati sono contenuti nella prima relazione sulla "spending review" presentata alla Camera dal commissario straordinario alla revisione della spesa, Yoram Gutgeld.
21/06/2017

Aids, allarme giovanissimi

Il Messaggero, 21/06/2017
Carla Massi
“Il telefono verde AIDS (800 861061) compie trent’anni. “Sono sempre meno i ragazzi che utilizzano il Telefono Verde” afferma il presidente dell'Istituto superiore di sanità Walter Ricciardi. “Circa la metà delle persone che chiama dichiara di aver avuto un rapporto a rischio ma non pensa di fare il test. Si fidano dell'idea che l'infezione si può tenere sotto controllo con i farmaci. Ma va ricordato che le terapie permettono di convivere con la patologia, non di guarirla”. La disinformazione, nel corso di questo trentennio, è passata dall'11,4% al 13,6% di oggi, diventando concausa di un'allarmante crescita di tutte le malattie sessualmente trasmissibili.
21/06/2017

Allarme Oms: «Troppi i casi di morbillo in Italia»

Il Giornale, 21/06/2017
Francesca Angeli
Nella lettera inviata alla Commissione Sanità del Senato, impegnata nelle audizioni sul decreto vaccini, l'ufficio europeo dell'Oms segnala che quest’anno, ad oggi, sono stati registrati “5.483 casi di morbillo in Europa” e che l'Italia, da sola, “contribuisce al 43% di questi casi”. L'Oms osserva che di recente “la copertura vaccinale in Italia per tutti i tipi di vaccini sta mostrando tendenze stagnanti o in certe aree persino declinanti” ed esprime “preoccupazione per la situazione attuale e per l'espansione dei casi di morbillo e di altre malattie prevenibili sul territorio Italiano”. Vengono però riconosciuti “gli importanti sforzi dell'Italia per invertire questo trend”.
Visualizzazione risultati 1-12 (di 5145)
 |<  < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni