Edicola

11/10/2018

L’allarme rating per la manovra. Tensione sui tagli

Corriere della Sera, 11/10/2018
Claudia Voltattorni
L’agenzia di rating Fitch prevede che il rapporto deficit/Pil nel 2020 in Italia si assesterà vicino al 2,6% e non al 2,1% come scritto nella Nota di aggiornamento al Def: “I nuovi obiettivi di deficit dell'Italia - scrive l'agenzia in una nota inviata a Palazzo Chigi - comportano rischi fiscali” e, visto che “il processo per la messa a punto del bilancio ha messo in luce tensioni dentro la coalizione di governo”, ci sarebbero “rischi consistenti per gli obiettivi, in particolare dopo il 2019”. Per questo dall'attuale «BBB», cioè due gradini sopra il livello «spazzatura» con prospettive negative, dopo la manovra economica il giudizio di Ficht sull'Italia potrebbe peggiorare.
10/10/2018

Ufficio bilancio e Bankitalia: doppio no alla manovra

Il Sole 24 Ore, 10/10/2018
Gianni Trovati
Le previsioni sono «troppo ottimistiche» e ci sono «forti rischi al ribasso» portati da una congiuntura troppo debole e dalle «turbolenze finanziarie». Per questi motivi l’Ufficio parlamentare di bilancio non ha validato il Def. Il ministro dell’Economia Giovanni Tria risponde sostenendo gli argomenti alla base della crescita programmata. Sullo spread, invece, ribadisce che l'indicatore è stato portato «a livelli non accettabili» non dalla composizione della manovra, ma da «un problema di aspettative sul cosiddetto piano B», la cui inesistenza «è già stata chiarita dal governo». Ma «è chiaro che se c'è una crisi finanziaria qualcosa salta».
10/10/2018

Invalidità e malattia: premiati dall’Inps i medici che tagliano

Il Fatto Quotidiano, 10/10/2018
Luciano Cerasa
Il Piano performance 2018-2020 dell'Inps individua gli obiettivi produttivi che i dipendenti devono raggiungere per accedere ad alcune forme aggiuntive di salario. Per i medici legali che compongono le commissioni nazionali, regionali e provinciali è previsto che gli "indicatori di performance" siano le visite mediche di controllo che portano all'annullamento delle prestazioni dirette malattia e le revoche delle prestazioni di invalidità civile, oltre ad "azioni surrogatorie" non meglio precisate.
09/10/2018

Ingorgo manovra: 4 decreti e 15 Ddl. Primo stop in arrivo

Il Sole 24 Ore, 09/10/2018
Marco Rogari, Gianni Trovati
“Rischio ingorgo in Parlamento nel bel mezzo della sessione di bilancio” scrive Il Sole, “anche perché la stessa Nota (al Def ndr) elenca ben 12  Ddl collegati, da quelli sul reddito di cittadinanza al nuovo «salva-risparmiatori». A questi si aggiungono altri due Ddl già in Parlamento che potrebbero concorrere alle coperture anche trasformandosi in emendamenti alla legge di bilancio attesa entro il 20 ottobre. Si tratta del taglio delle pensioni sopra i 4500 euro mensili e delle semplificazioni fiscali. Entrambi sono a Montecitorio”. Intanto, una serie di critiche al Def arriva dai tecnici del servizio bilancio di Camera e Senato. Nel dossier si sottolinea che mancano «l'articolazione per sotto settori del quadro programmatico in relazione all'aggiornamento degli obiettivi», la quantificazione puntuale delle clausole Iva, indicazioni sui tempi di riavvio del percorso verso il pareggio di bilancio.
09/10/2018

Le piccole secessioni scuotono le Regioni

Corriere della Sera , 09/10/2018
Dario Di Vico
La provincia di Verbano Cusio Ossola vorrebbe lasciare il Piemonte e unirsi alla Lombardia per coronare un vecchio sogno dei leghisti locali. In Veneto, Sappada è passata lo scorso anno al Friuli Venezia Giulia; i comuni ladini, guidati da Cortina d'Ampezzo, desiderano passare all'Alto Adige; la Marmolada aspira al Trentino. La motivazione è quasi sempre quella di passare dal Veneto, a legislazione ordinaria, a una delle due regioni confinanti a statuto speciale; nel caso della Marmolada, poi, c'è anche in ballo la costruzione di una funivia. Queste vicende dimostrano che i confini amministrativi delle Regioni non tengono più, specie nel Nord che si configura sempre di più come un unicum integrato: la Regione A4, dal nome dell'autostrada che la percorre tutta orizzontalmente. “L'identità dell'istituzione regionale si sta allentando — spiega Marco Baldi, ricercatore del Censis che ha appena ultimato una ricerca in materia — e poi le Regioni al loro interno hanno aumentato i divari, le province più periferiche ne soffrono e si guardano attorno”.
08/10/2018

«Resto qui e fermo i tagli alla sanità»

Verità , 08/10/2018
Sarina Biraghi
«Abbiamo ereditato una situazione complessa. Ma vogliamo invertire la tendenza sulla sanità, già a partire dalla Nota di aggiornamento al Def. Abbiamo aumentato subito di oltre un miliardo le risorse previste per la sanità da chi ci ha preceduto, e scritto nero su bianco le percentuali di spesa sanitaria rispetto al Pil. Il mio impegno è di trovare ulteriori risorse. Finché ci sono io, tagli alla sanità non se ne fanno”. Lo afferma il ministro della Salute Giulia Grillo, che aggiunge: “La sanità ha pagato un conto salatissimo in questi anni. Quanto alle priorità, abbiamo l'imperativo di garantire l'erogazione degli stessi livelli essenziali di assistenza in modo equo su tutto il territorio. Oggi non è così”.
08/10/2018

Screening gratuito promosso da Federfarma

Corriere della Sera , 08/10/2018
M.G.F.
Federfarma promuove la seconda edizione della campagna nazionale di screening del diabete Diaday, che si terrà dal 12 al 18 novembre, in concomitanza con la Giornata mondiale del diabete, (14 novembre). Oltre a fare il test, sarà possibile conoscere il rischio di sviluppare la malattia nei prossimi dieci anni compilando un questionario anonimo, convalidato dalla comunità scientifica. Saranno raccolte informazioni anche sull'aderenza alla terapia, prescritta dal medico, di chi ha già il diabete.
07/10/2018

Di Maio: «Il deficit resta al 2,4% Faremo nuove regole Ue il giorno dopo le elezioni»

Corriere della Sera , 07/10/2018
Monica Guerzoni
“Sapevamo che questa misura economica non sarebbe piaciuta, ma tra sei mesi questa Europa sarà finita” così il vicepremier Luigi di Maio risponde alle critiche alla Manovra finanziaria. “L'appartenenza all'Unione europea – afferma Di Maio - non è in discussione così come non lo è l'uscita dall'euro. È la Commissione che ha sei mesi di vita, dopodiché nessuno di questi soggetti farà più il commissario”. Secondo il vicepremier “Ci sarà in tutti i Paesi un tale terremoto contro l'austerity che le regole cambieranno il giorno dopo le elezioni”.
06/10/2018

Farmaci da banco, via libera alla pubblicità su Facebook

Il Sole 24 Ore , 06/10/2018
Andrea Biondi, Antonio Larizza
Le case farmaceutiche possono fare pubblicità a farmaci da banco e dispositivi medici anche sui social media. Lo prevede l’aggiornamento delle Linee guida del ministero della Salute per l'«Autorizzazione a effettuare la pubblicità sanitaria per medicinali di automedicazione e medicinali senza obbligo di prescrizioni». Le inserzioni dei farmaci da automedicazione sui social network dovranno sottostare ad alcune limitazioni: Le aziende dovranno sottoporre la creatività della pubblicità al ministero della Salute; le pubblicità dovranno essere senza funzionalità di interazione. Per questo Facebook ha inibito i commenti degli utenti e la possibilità di ricevere "like". Resta invece il bottone per la condivisione e, nel caso di pagina Facebook di prodotto, la possibilità di seguire la pagina. Alla stesura delle linee guida hanno collaborato, con il ministero della Salute, Assosalute e Facebook.
06/10/2018

Apre lo studio legale delle farmacie "Chiederemo i danni ai rapinatori"

La Repubblica, 06/10/2018
Federica Cravero
Si chiama Farmatutela ed è lo studio legale di riferimento delle farmacie Piemontesi. Ne fanno parte tre avvocati fondatori, oltre a Federfarma Piemonte, che ha investito nella società. “In primo luogo lo scopo della società Farmatutela è di salvaguardare gli interessi delle nostre associazioni di categoria provinciali, ma anche le singole farmacie, oltre ai titolari e i dipendenti, sia per questioni di lavoro che personali” spiega Massimo Mana, presidente di Federfarma Piemonte. “Vogliamo essere un punto di riferimento, a costi convenzionati, in caso di imprevisto legale, soprattutto perché gli avvocati dello studio sono altamente specializzati in una materia molto complessa”.
05/10/2018

Dal governo misure per 21,5 miliardi: saranno 17 per pensioni e «cittadinanza»

Corriere della Sera, 05/10/2018
Mario Sensini
Dieci miliardi per il reddito di cittadinanza (9 più uno ai centri per l'impiego), altri 7 miliardi per le pensioni, 2 per la flat tax, uno per nuove assunzioni nelle forze dell'ordine e un altro miliardo e mezzo per i truffati dalle banche. Questi i principali contenuti della manovra che il governo ha inviato al Parlamento. Intanto, il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha scritto alla Ue annunciando la deviazione dal percorso di rientro del deficit tracciato dal precedente governo e si dice “fiducioso in un dialogo costruttivo” con Bruxelles.
05/10/2018

Due miliardi in più per la Sanità In agenda il contratto dei medici

La Stampa, 05/10/2018
Paolo Russo
Dopo aver “blindato” il miliardo in più del Fondo sanitario già programmato per il prossimo anno. (Cosa non scontata, sottolinea l’articolo, visto che dal 2006 al 2016 si sono volatilizzati ben 30 miliardi promessi dai vecchi documenti di programmazione economica), il ministro della Salute Giulia Grillo ha ottenuto dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria, la promessa di un ulteriore miliardo. Soldi che il ministro della Salute vuole investire prima di tutto per abrogare il superticket da 10 euro su visite e analisi, che secondo il suo dicastero vale tra i 350 e i 380 milioni e non 800 come sostengono le Regioni. Il miliardo in più servirà inoltre per finanziare il rinnovo contrattuale, al quale avrebbero dovuto pensare le Regioni con accantonamenti annui, e per ripopolare le corsie sempre più a corto di medici.
Visualizzazione risultati 109-120 (di 6116)
 |<  <  6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni