Edicola

21/02/2019

Autonomia, la Grillo: la Sanità non si tocca 

Il Mattino, 21/02/2019
Andrea Bassi
“Sono perfettamente consapevole e condivido le preoccupazioni” di molti sulle Autonomie regionali differenziate, ha detto il ministro della Salute Giulia Grillo. “C'è una Costituzione da rispettare e va seguita pedissequamente per garantire gli equilibri del sistema, per cui devono rimanere i principi di equità. Ed io mi farò garante di questi principi”. L’obiettivo, ha sottolineato il ministro, “è quello di rispondere ai referendum che sono stati fatti nei territori, però seguendo quello che dice la Costituzione sull'unità nazionale e sui diritti fondamentali come il diritto alla Salute”.
20/02/2019

La fertilità, per i giovani una perfetta sconosciuta

Il Messaggero, 20/02/2019
Valentina Arcovio
È piuttosto contraddittorio il quadro delineato dallo Studio nazionale fertilità, promosso dal Ministero della Salute e coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità. L'indagine ha coinvolto adolescenti, giovani, adulti e medici intervistati su argomenti riguardanti la salute sessuale e riproduttiva nel nostro paese. Dall’indagine emerge che l'idea di mettere su famiglia alletta molto i giovanissimi, almeno come prospettiva futura. Quasi l’80% degli under 18 vorrebbe avere figli prima dei trenta e solo il 7% pensa di non avere figli nel suo futuro. Ma da adulti, più della metà degli intervistati (55%) dichiara di non essere intenzionato ad avere figli. Il voler rimandare il momento di mettere al mondo un figlio significa anche che non c'è piena consapevolezza del ruolo giocato dall'età nella fertilità biologica femminile e ancor più nella capacità riproduttiva maschile. Infatti solo il 5% del campione è consapevole che le possibilità biologiche per una donna di avere figli iniziano a ridursi già dopo i 30 anni.
20/02/2019

Amazon lancia Prime Now per le Pmi del food

Il Sole 24 Ore, 20/02/2019
Simonetta Biagio
Si chiama "Start-up e piccoli produttori", il programma legato a Prime Now lanciato da Amazon. L'iniziativa è dedicata alle aziende italiane dell'agroalimentare costituite da non più di  5anni, con un fatturato dell'ultimo esercizio inferiore a 10 milioni di euro e che vendono solo prodotti 100% italiani. Il servizio consentirà alle aziende di promuovere e far conoscere le eccellenze alimentari ai clienti Prime di Milano, usufruendo del servizio di consegna di Prime Now in 1 ora o in finestre a scelta di 2 ore, sette giorni su sette.
19/02/2019

Le Regioni all’attacco sul patto della salute: le risorse non bastano

Il Sole 24 Ore, 19/02/2019
Barbara Gobbi
“Più risorse, subito e senza condizione, oltre agli 8,5 miliardi di euro stanziati per la sanità nel triennio 2019-2021 in legge di bilancio. E incrementi non vincolati alla deadline del 31 marzo per la sottoscrizione dell'intesa con il Governo. È quanto chiedono le Regioni nella piattaforma politica sul nuovo Patto per la salute, confezionata in attesa che il ministero invii la sua proposta tecnica”.
19/02/2019

L’autonomia sulla salute allarma i medici: rischio disparità

Corriere della Sera, 19/02/2019
Virginia Piccolillo
Il rischio dell’autonomia regionale differenziata è “di gravissime ricadute sulla salute dei cittadini”. Lo denuncia Filippo Anelli, presidente della Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri nonché dell'Ordine medici di Bari. La preoccupazione è che “il passaggio delle competenze sanitarie e delle relative risorse dallo Stato alle Regioni, facendo saltare il fondo sanitario nazionale e i suoi meccanismi di ripartizione, neghi de facto il Ssn e la sua capacità di garantire il principio di solidarietà”. Per questo l’Ordine dei medici di Bari ha lanciato una campagna choc con una donna malata di tumore avvolta in una bandiera tricolore che chiede aiuto: “Italia non abbandonarci. Vogliamo una Sanità uguale per tutti”.
19/02/2019

Più donne di scienza per vincere la sfida della competitività

Il Sole 24 Ore, 19/02/2019
Andrea Goldstein e Ersilia Vaudo
Tra le giornate internazionale dell'Onu, quella delle donne nella scienza, che dal 2016 cade l’11 febbraio, è una delle quali si parla di più. Tra i laureati, le ragazze sono ormai la maggioranza in tutti i Paesi industrializzati, ma ancora poche sono quelle che scelgono le discipline Stem (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica). A livello mondiale, secondo l'Unesco, le donne rappresentano meno di un terzo degli studenti e dei ricercatori. Anche se in Italia va un po'meglio: il 33%dei laureati in discipline Stem è costituito da donne, contro una media Ocse ferma al 39%.
18/02/2019

La rivincita dei vaccini

Corriere della Sera Milano, 18/02/2019
Simona Ravizza
Per la prima volta dopo otto anni nel 2018 in Lombardia la percentuale di bambini vaccinati a 24 mesi dalla nascita torna vicino ai livelli del 2010: 95,3% per l'esavalente e 94,2% per il trivalente contro morbillo, parotite e rosolia. I dati di partenza del 2010 erano, rispettivamente, 97,4% e 94,7%: da allora, a causa della diffusione delle teorie no-vax, è iniziata una costante discesa che ha portato alla perdita di 4,5 punti percentuali. Ora il trend sembra nettamente invertito, come rilevano i dati  del report appena inviato dall'assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Giulio Gallera, al ministro della Salute Giulia Grillo.
17/02/2019

Allerta cybersecurity Attacco a ospedali e Asl

Corriere della Sera, 17/02/2019
Ruggiero Corcella
In base a un recente report, gli attacchi informatici ai danni del settore della salute risultano essere in rapida crescita in tutto il mondo. In Italia, rispetto al 2017, sono raddoppiati. Ed è stata resa pubblica, per la prima volta, l'avvenuta violazione dei sistemi di sicurezza di 17 fra ospedali, Asl e altre strutture. Si stima che il costo medio di una violazione dei dati a livello globale raggiunga la ragguardevole cifra di 3,86 milioni di dollari, con un aumento del 6,4% rispetto al 2017.
17/02/2019

Nonno ti sei ricordato delle pillole?

Corriere della Sera, 17/02/2019
Vera Martinella
Puntare su figli e nipoti per arrivare a genitori e nonni. Spiegare ai più giovani l'importanza di seguire una terapia come viene prescritta, senza modifiche o interruzioni, affinché diventino un tramite con chi in famiglia deve assumere con regolarità uno o più farmaci ma spesso non lo fa. È la strategia messa in campo dal progetto nazionale «Io aderisco, tu che fai?», con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sull'importanza dell'aderenza terapeutica. A promuoverlo, il neonato Comitato Italiano per l'Aderenza alla Terapia che riunisce società scientifiche, medici, farmacisti, infermieri, istituzioni e associazioni di pazienti. L'iniziativa prevede incontri nelle scuole, con la distribuzione di opuscoli informativi, e l'organizzazione di flash mob nelle piazze per creare consapevolezza e avere una ricaduta anche sui social network.
16/02/2019

Ddl autonomie, Fico rivendica un ruolo centrale per le Camere

Il Sole 24 Ore, 16/02/2019
Barbara Fiammeri
Gli allarmismi relativi alla questione delle autonomie regionali differenziate “sono infondati”. Lo afferma il ministro per gli Affari regionali Erika Stefani, che assicura: “Non toglieremo niente a nessuno, non ci saranno cittadini di serie A e di serie B. Rispetteremo il percorso indicato dalla Costituzione”. Il presidente della Camera Roberto Fico ribadisce che “è importante, importantissimo, che il Parlamento abbia un ruolo centrale nella questione delle autonomie”.
15/02/2019

Strade, sanità e cultura I nodi da risolvere per trovare un accordo

La Stampa, 15/02/2019
Paolo Baroni
Il meccanismo economico delle autonomie regionali differenziate è stato concordato: alle Regioni (per ora hanno avanzato la richiesta Lombardia, Veneto, Emilia Romagna) andrà una quota delle entrate fiscali corrispondenti alle funzioni trasferite usando come base di calcolo il costo storico dei vari servizi erogati in maniera da evitare scossoni. Poi, entro tre anni si dovrebbe passare ai fabbisogni e a costi standard. Tra i settori per i quali è richiesta l’autonomia, quelli che presentano maggiori criticità sono ambiente, sanità, infrastrutture e beni culturali, corrispondenti a capitoli di bilancio pesanti su cui il governo non intende cedere tanto facilmente. In particolare, per quanto riguarda la sanità, materia compresa nelle richieste di Veneto e Lombardia, il «no» del governo riguarda materie e aspetti delicati come la farmaceutica, i limiti di spesa, la gestione del personale sanitario (compresa la possibilità di erogare stipendi più ricchi), il sistema tariffario (compresa la possibilità di manovrare o ticket) e di rimborso. Come notano diversi osservatori, se passassero queste richieste sarebbe la fine del sistema sanitario nazionale come l'abbiamo conosciuto sino ad adesso.
15/02/2019

Puglia, lo scandalo del Freestyle sulla pelle dei malati di diabete

La Gazzetta del Mezzogiorno, 15/02/2019
Massimiliano Scagliarini
L’azienda che produce Freestyle, una scatoletta elettronica che permette di misurare la glicemia usando una striscetta di plastica, senza più ricorrere all'ago, in Italia vende il suo dispositivo a 35 euro, ad eccezione della Puglia, che ne pagherà 45. L'azienda è pronta a scendere a 35 euro soltanto se la Puglia, come fanno altre Regioni, accetterà di fornire la tecnologia «flash» a tutti i malati di diabete, magari rendendola prescrivibile da parte di qualunque specialista. Ma la commissione regionale pugliese ha deciso che il Freestyle potrà essere prescritto solo nei centri di riferimento e verrà fornito gratuitamente solo a determinate categorie di pazienti, per un totale di circa 27mila persone, di cui 800 in età pediatrica: meno del 10% dei circa 300mila malati di diabete censiti in Puglia.
Visualizzazione risultati 169-180 (di 6419)
 |<  <  11 12 13 14 15 16 17 18 19 20  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni