Edicola

12/05/2020

Federfarma : esauriti guanti, mascherine e disinfettanti

Il Sole 24 Ore, 12/05/2020
Marzio Bartoloni
“Il Commissario mi dica dove devo trovarle e noi ben volentieri le comperiamo. Ad oggi sul mercato non sono disponibili. E si faceva una gran fatica anche prima del prezzo calmierato”. Così il presidente di Federfarma Marco Cossolo interviene sull’indisponibilità delle mascherine chirurgiche a 50 centesimi più IVA. La situazione è ancora in fase di stallo, nonostante i tentativi di accordi tra aziende. L'ultima ipotesi del governo è di semplificare le normative, magari già nel DI rilancio. Le modifiche avrebbero l'obiettivo di semplificare e velocizzare l'iter per la certificazione (all'Iss e all'Inail) anche delle mascherine non chirurgiche, ma che rispondano ad alcuni requisiti tecnici.
12/05/2020

Mascherine, scorte finite: scontro farmacisti-Arcuri Le accuse di Confindustria

Corriere della Sera, 12/05/2020
Margherita De Bac, Maria Silvia Sacchi
“Nella quasi totalità delle farmacie dove sono state consegnate a prezzo calmierato, per esempio a Roma, le mascherine chirurgiche sono già finite. Non sono state ancora consegnate in altre grandi città come Milano e Torino. Le ingenti quantità promesse, affinché queste ultime fossero nella disponibilità delle farmacie, purtroppo non sono arrivate”, denuncia Marco Cossolo, presidente di Federfarma. “C'è una fortissima carenza da Nord a Sud anche di alcol e guanti” aggiunge il segretario nazionale di Federfarma, Roberto Tobia. Le materie prime sono andate alle stelle, i fornitori hanno applicato il rincaro e i rivenditori si ritrovano a pagare un costo d'acquisto altissimo. “Un pacco di guanti da 100 pezzi ci è stato offerto a 22 euro, rispetto ai 5 dell'era pre-Covid” conferma Marco Cossolo.
12/05/2020

Mascherine finite, allarme dei farmacisti

Il Messaggero, 12/05/2020
Giuseppe Scarpa
Oltre alle mascherine, sul mercato scarseggiano anche i guanti usa e getta. “Il prezzo dei guanti, in lattice o nitrile, si è triplicato o quadruplicato negli ultimi mesi dopo l'emergenza Coronavirus” afferma il segretario di Federfarma Nazionale Roberto Tobia. Questo, “deriva dall'altissimo costo di acquisto pagato ai fornitori, per il fatto che le materie prime sono aumentate, la richiesta si è moltiplicata per mille e le giacenze di magazzino sono finite. Da quanto segnalano i responsabili Federfarma regionali, questi presidi mancano ai grossisti e di conseguenza alle farmacie. Qualcosa ogni tanto arriva, ma è lontanissimo dal soddisfare il fabbisogno della popolazione”.
12/05/2020

Mascherine nei distributori

Italia Oggi, 12/05/2020
Pino Nicotri
In Portogallo, la metropolitana di Lisbona e quella di Oporto hanno messo in funzione rispettivamente 80 macchinette la prima e 30 la seconda che, assieme alle bibite, biscotti e snack, vendono le mascherine chirurgiche usa e getta a 1,5 euro e quelle riutilizzabili a 3 euro l'una. Vendono anche confezioni di gel disinfettante per le mani e di guanti chirurgici.
11/05/2020

A giugno le imprese non pagheranno l’Irap. La spesa sarà finanziata con i soldi del Mes

La Stampa, 11/05/2020
Alessandro Barbera
Niente Irap per le imprese a giugno. Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri annuncia che la tassa normalmente versata dalle imprese alle Regioni per finanziare la spesa sanitaria, quest'estate non sarà dovuta. Il mancato gettito verrà compensato con un cospicuo aumento del deficit e - probabilmente in autunno - con un prestito del fondo salva-Stati.
11/05/2020

Pessina, l’italiano nella task force Usa «Ora un’alleanza per il vaccino»

Corriere della Sera, 11/05/2020
Giuseppe Sarcina
Stefano Pessina, vice presidente esecutivo e amministratore delegato della multinazionale farmaceutica Walgreens Boots Alliance, fa parte della task force antiCovid-19 voluta da Donald Trump. “È ancora presto per capire quale risposta abbia funzionato meglio – afferma -. Certo è che, come prevedibile, nessuna strategia è veramente riuscita a fermare il virus. Lavorando in tutto il mondo — dagli Usa, all'Europa, al Medio Oriente, alla Cina — sappiamo bene quanto sia difficile trovare soluzioni valide ovunque. Figuriamoci in un'emergenza sanitaria come questa, dove entrano in gioco tantissimi fattori, diversi in ogni Paese. Nel Regno Unito, dove le nostre farmacie Boots sono state scelte come partner strategico dal sistema sanitario nazionale per i test, si è vista una certa confusione nella ‘fase uno’. Sull'Italia mi sento di dire che, come spesso accade, si è finito per fare più autocritica del necessario: il Paese è stato colpito duramente e per primo in Occidente. Ora è appena iniziata la ‘fase due’: qui molto dipenderà dai comportamenti delle persone”.
11/05/2020

Conte: Ci attendono mesi molto difficili ma l`estate non sarà in quarantena

Corriere della sera, 11/05/2020
Monica Guerzoni
“Saranno mesi molto difficili, siamo di fronte alla prova più dura dal Dopoguerra. Avremo una brusca caduta del Pil e le conseguenze economiche saranno molto dolorose. Il governo ce la sta mettendo tutta e continuerà a operare con la massima determinazione per garantire la tenuta sociale ed economica del Paese e renderlo più competitivo, più equo e inclusivo”. Lo afferma il premier Giuseppe Conte, che sottolinea: “Se non si rispetta il distanziamento rischiamo di vanificare tutti gli sforzi fatti e tornare a un lockdown, anche se circoscritto, con danni ancora più gravi per la nostra economia. Ma ho fiducia che continuerà a prevalere il buon senso degli italiani”.
10/05/2020

Mascherine, le imprese scrivono a Conte "Noi beffati, il prezzo è troppo basso"

La Repubblica, 10/05/2020
Marco Mensurati, Fabio Tonacci
La questione delle mascherine a prezzo calmierato sembra scontentare tutti: in particolare i produttori ritengono i 61 centesimi un prezzo troppo basso per sostenere le spese di produzione delle chirurgiche. Per questo, nonostante il 4 maggio sia partita la Fase 2, gli scaffali delle farmacie sono rimasti vuoti. Qualcosa in giacenza nei magazzini è rimasto e Federfarma ha fatto sapere che è cominciata la distribuzione nelle farmacie di alcune grandi città come Roma. Ogni farmacia ne avrà 400, ma temiamo che saranno subito di nuovo esaurite.
09/05/2020

Coronavirus: Federfarma Palermo, `Farmacie in crisi liquidità, accordo per finanziamenti`

Il Tempo, 09/05/2020
Per assicurare un ristoro immediato di liquidità alle farmacie associate, Federfarma Palermo ha aderito alla proposta di Fidimed che, insieme a Banca Progetto, mette a disposizione della categoria dei farmacisti il Progetto Easy. “Questa iniziativa – dichiara Roberto Tobia, presidente di Federfarma Palermo e segretario nazionale di Federfarma  – è una risposta concreta ad un bisogno immediato di liquidità dei farmacisti, fortemente esposti personalmente e finanziariamente in questa emergenza. In attesa di auspicabili provvedimenti statali a supporto dei nostri sacrifici, cerchiamo di mantenere salda ed efficiente la rete delle farmacie territoriali, spesso unico presidio dello Stato nelle zone rurali e nelle aree interne e comunque punto di riferimento dei cittadini in questa situazione eccezionale”.
09/05/2020

Racca - «Aspettiamo ancora le mascherine. Arcuri non sa quanti danni ha fatto»

La Verità, 09/05/2020
Patrizia Floder Reitter
“Abbiamo dovuto svendere a 50 centesimi quelli che avevamo acquistato a prezzi diversi, pagandoli quattro, cinque volte di più. È stato detto che verremo rimborsati, per il momento il danno economico rimane” afferma il presidente di Federfarma Lombardia Annarosa Racca. “Oggi possiamo garantire solo le Ffpa e Ffp3 ma delle mascherine chirurgiche calmierate non se ne vede una, non sono ancora in commercio. Proprio adesso che sono indispensabili per uscire di casa senza provocare una seconda, preoccupante ondata di contagi”.
08/05/2020

Intesa sulle mascherine a 61 centesimi

La Stampa, 08/05/2020
Paolo Russo
“Riterremo operativo l'accordo tra il commissario Arcuri e i distributori solo quando ci saranno le mascherine nelle farmacie” afferma il presidente di Federfarma nazionale Marco Cossolo, che sottolinea: “i farmacisti hanno messo in vendita le mascherine che avevano in stock e qualcuna avuta dai rifornitori. Abbiamo venduto tutte quelle che avevamo. Anzi, per i più bisognosi intendiamo distribuirle gratuitamente” precisa ancora Cossolo, riferendosi ad alcune iniziative come quella della Liguria, dove la regione ha iniziato a distribuirle gratuitamente a tutti.
08/05/2020

“Non erano certificate”. Così le mascherine a 50 centesimi non sono mai arrivate. Ora il nuovo accordo

Corriere della Sera, 08/05/2020
Intervenendo sulla questione dell’indisponibilità delle mascherine, il presidente di Federfarma Marco Cossolo precisa: “Qualcuno ha detto che le farmacie nascondono le mascherine... Ingeneroso. Noi in questa storia siamo le vittime”.
Visualizzazione risultati 37-48 (di 7173)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni