Edicola

31/01/2019

Errori medici. I camici bianchi spiegano quando fare causa

La Repubblica, 31/01/2019
Anna Rita Cillis
L’Ordine dei Medici di Roma attiva un servizio di tutoring gratuito che assicurerà la consulenza di avvocati e esperti delle società scientifiche ai cittadini che ritengono di aver subito un danno dovuto ad errore medico e ai medici propri iscritti “che spesso non hanno la possibilità di gestire questa traumatica fase in modo autonomo”. L’obiettivo è arginare la deriva affaristica nel campo dei risarcimenti danni, devastante per il rapporto di fiducia medico paziente e costosa per il servizio sanitario nazionale, sia per i risarcimenti da pagare che per i maggiori costi derivanti dalla medicina difensiva.
31/01/2019

7 anziani su 10 non assumono correttamente i farmaci. I nipoti insegneranno loro come fare

Healthdesk.it, 31/01/2019
Un milione e 500mila anziani prendono ogni giorno 10 farmaci, ma il 70% non segue le cure in modo corretto, con costi per la salute e per il servizio sanitario. Per sensibilizzare gli over65 sull’importanza dell’aderenza terapeutica nasce il progetto “Io aderisco. Tu che fai?”  che coinvolge i nipoti, sensibilizzati ad insegnare ai nonni come rispettare le indicazioni dei medici tramite incontri nelle scuole e nelle piazze.  Il progetto è stato presentato insieme all’annuncio della nascita del Comitato Italiano per l’Aderenza alla Terapia che riunisce società scientifiche, medici, Federfarma e associazioni di pazienti
30/01/2019

Sul Pil stime ancora al ribasso: nel 2019 Ref vede crescita zero

Il Sole 24 Ore, 30/01/2019
G.Tr.
L’istituto di ricerche Ref - che con Cer e Prometeia compone il panel dei previsori utilizzato dall'Ufficio parlamentare di bilancio - ha diffuso una nuova previsione economica sull’Italia, secondo cui quest’anno la crescita sarà uguale a zero, dopo un 2018 chiuso a +0,9%. Parallelamente è prevista una risalita del debito al 132,3% (a fronte del 131,5% del 2018), per arrivare al 132,9% nel 2020. Gli economisti del Ref spiegano che “la frenata degli investimenti a livello globale sta penalizzando soprattutto l'economia tedesca” e che l'Italia soffre “anche per il grado di integrazione significativo con l'industria tedesca, e per un ciclo che resta strutturalmente dipendente dal traino della domanda estera”.
30/01/2019

Siri: «Taglio Ires e flat tax per tutti nelle priorità fiscali della Lega»

Il Sole 24 Ore, 30/01/2019
Manuela Perrone
Armando Siri, sottosegretario alle Infrastrutture e consigliere economico di Matteo Salvini, parla del progetto di maxi-riforma del fisco e del problema delle coperture: “Sono allo studio diverse misure. C'è ancora molto che si può razionalizzare nel nostro sistema di entrate e uscite. Di certo la scommessa si gioca in Europa. A maggio potremo scegliere se avere un'Europa più vicina alle esigenze dei cittadini e quindi disponibile in casi di stagnazione e recessione come quelli che stiamo vivendo a modificare i vincoli di bilancio per consentire la ripresa, oppure confermare la situazione attuale. L'economia è ciclica e in certi momenti, come è accaduto negli Usa, si può aumentare il deficit per abbassare le imposte e finanziare gli investimenti pubblici. L'inflazione – conclude Siri - non è un dogma, è come la febbre: se è troppo alta muori, se è troppo bassa muori lo stesso. Serve equilibrio”.
29/01/2019

L’Italia cresce meno delle attese Una manovra bis? Presto per dirlo

Corriere della Sera, 29/01/2019
Ivo Caizzi
II presidente della Bce Mario Draghi ha ammonito l'Italia e gli altri Paesi con alto debito sul rischio di riduzione dell'autonomia politica nazionale. “Un Paese perde sovranità quando il debito è troppo alto”, ha affermato nell'Europarlamento di Bruxelles. Draghi ha definito “notizia positiva” l'accordo Ue-Italia sulla manovra 2019, dato che “le regole di bilancio, se vengono rispettate, promuovono la convergenza economica: perché in un'area monetaria non si può mantenere la propria sovranità se l'economia diverge in modo continuo, se un Paese è il fanalino di coda in termini di riforme economiche e di competitività”. Secondo Draghi “la crescita è la chiave per ridurre il rapporto debito-Pil” e “non le regole rigide” di austerità. Di conseguenza, “l'Ue deve aiutare” i governi che attuano riforme per lo sviluppo.
29/01/2019

Tagli e bilanci in rosso la grande distribuzione piegata dal ciclone Amazon

La Repubblica, 29/01/2019
Ettore Livini
I nuovi modelli di consumo premiano l'e-commerce e le grandi catene a basso costo, mentre i marchi di distribuzione tradizionale, specie quelli che hanno rinviato troppo lo sbarco sul web, segnano il passo. L'America è stata la prima a inaugurare questo trend che, per il momento, non accenna a rallentare: le vendite online sono salite dal 5,3% del totale del 2007 al 13% del 2018, con Amazon che ha conquistato il 49% di questa nicchia di mercato. Chi ha preso in tempo questo treno come Walmart — che nel 2018 ha visto crescere del 40% i ricavi in rete - è riuscito a resistere alla bufera. Chi ha tentennato troppo ha pagato un prezzo salatissimo. In Italia il trend è analogo: l'e-commerce è cresciuto lo scorso anno del 16% e nel 2018, per la prima volta, il numero di chiusure di grandi centri commerciali ha superato quello delle aperture.
28/01/2019

La disparità inizia in culla

Corriere della Sera, 28/01/2019
Federico Fubini
In Italia “la disuguaglianza inizia nella culla” come recita il titolo di una ricerca pubblicata di recente sulla rivista Pediatria. Sulla base dei dati di natalità e mortalità infantile del 2015, lo studio arriva alla conclusione che le probabilità di morire durante i primi dodici mesi di vita sono del 40% più alte nelle regioni meridionali che in quelle settentrionali. In particolare, la mortalità infantile varia dal 2,29permille a Nordest (il livello della Norvegia, quinta migliore performance al mondo) al 3,68 per mille delle Isole (il livello della Lettonia, 23esima al mondo). Lo studio dimostra che gran parte della mortalità infantile oggi avviene nel primo mese di vita, spesso a causa di complicanze legate al parto. E il fenomeno interessa soprattutto le circa cento strutture ospedaliere più piccole d'Italia, quelle che nella media effettuano poco più di un parto al giorno e sono meno attrezzate per le emergenze. “Per questo avere magari meno Punti Nascita del servizio sanitario sul territorio, ma più strutturati e preparati, non permette solo di risparmiare denaro pubblico. Fa anche una differenza per qualcosa che conta molto di più”.
27/01/2019

Salvini: la Tav si deve fare, un progetto per tagliare i costi

Il Sole 24 Ore, 27/01/2019
Barbara Fiammeri
“Lavoriamo a un progetto che come da contratto di governo tagli sprechi”. Il vicepresidente Matteo Salvini ribadisce la disponibilità a una revisione della Tav per ridurne i costi, ma insiste: va fatta. “La decisione va presa entro febbraio: non possiamo permetterci di regalare miliardi ai francesi” con i risarcimenti. “Continuo a essere convinto e farò di tutto perché l'Italia sia collegata con il resto del mondo, anche perché sotto le Alpi sono in corso di lavorazione 7 tunnel e quindi non si capisce perché dovremmo essere gli unici a rimanere isolati” ha aggiunto Salvini.
26/01/2019

Payback farmaceutico, intesa governo-aziende

Il Sole 24 Ore, 26/01/2019
Rosanna Magnano
L'intesa da 2,4 miliardi sul payback farmaceutico siglata da Regioni e Farmindustria ha trovato la sua veste normativa. Le commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato, tra le modifiche al Ddl di conversione del DI Semplificazioni, hanno approvato anche l'emendamento a prima firma del presidente della Commissione Igiene e Sanità Pierpaolo Sileri (M5S), che recepisce in parte l'accordo. “Con l'approvazione dell'emendamento Sileri prosegue il cammino di riforma della farmaceutica da parte del ministero della Salute e dell'Agenzia italiana del farmaco” ha commentato il ministro della Salute Giulia Grillo.
25/01/2019

Draghi: Rischi in aumento per la crescita dell’economia

Il Sole 24 Ore, 25/01/2019
Isabella Bufacchi
La Banca centrale europea mantiene invariata la politica monetaria, ma nei prossimi mesi potrebbe adottare una linea più morbida sulla direzione dei tassi d'interesse. L'importante, dice Draghi, è avere la cassetta degli attrezzi piena di strumenti pronti all'uso: la Bce, ha ribadito, è sempre pronta a “fare tutto il necessario”.
25/01/2019

Tav, Tria si smarca dai grillini "Gli investimenti ci servono"

La Stampa, 25/01/2019
Marco Bresolin
Il ministro dell’Economia Giovanni Tria invita gli scettici della Tav a “smetterla di filosofeggiare sugli investimenti per le opere pubbliche. Bisogna sbloccare tutto ciò che è necessario per far ripartire l'economia”. Anche perché le previsioni di crescita non sono affatto positive. Tria non si sbilancia sui numeri, ma sa benissimo che l'1% pronosticato dal governo a dicembre sarà difficile da raggiungere. Nonostante questo, il ministro dell'Economia ripete che “non ci sarà alcuna manovra correttiva legata al rallentamento del tasso di crescita”.
24/01/2019

Farmacie, per le catene solo il tetto del 10%

Il Sole 24 Ore, 24/01/2019
Barbara Gobbi, Rosanna Magnano
Approvato dalle commissioni riunite l’emendamento al dl semplificazione che prevede l'introduzione di un tetto del 10% per la titolarità - in capo a una unica società - delle farmacie presenti nella stessa regione. Il tetto del 10% si applica a società di capitali e cooperative a responsabilità limitata; quelle già costituite dovranno adeguarsi entro 36 mesi. Per chi supera il tetto sono previste multe di 100mila euro per ogni farmacia eccedente.
Visualizzazione risultati 49-60 (di 6254)
 |<  <  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni