Edicola

04/07/2011

Industrie del farmaco e medici in trincea

Il Sole 24 Ore del 2 luglio 2011, 04/07/2011
Roberto Turno
Industrie del farmaco, Regioni e medici criticano gli interventi ipotizzati nella manovra economica varata la settimana scorsa dal Consiglio dei Ministri. Le Regioni si dichiarano fortemente preoccupate in quanto le scelte del Governo ‘vanno in direzione opposta al federalismo fiscale’; Farmindustria denuncia il rischio di far abbandonare l’Italia a chi vuole investire; i sindacati dei medici minacciano proteste contro il blocco del contratto e del turn over.
04/07/2011

Guerra sui kit per diabetici, le farmacie fanno i test gratuitamente

Il Giornale di Napoli del 2 luglio 2011 , 04/07/2011
Dania Alfieri
Federfarma Napoli lancia una campagna di automisurazione gratuita della glicemia in farmacia. L’iniziativa ‘vuole essere il più concreto segno di vicinanza nei titolari di farmacia nei confronti dei pazienti diabetici’, spiega l’Associazione in una nota, in attesa che si trovi un’intesa con la Regione sul problema della distribuzione dei kit per diabetici.

01/07/2011

Sospeso il superticket da 10 euro. Tassa sulle industrie del farmaco

Il Sole 24 Ore, 01/07/2011
Roberto Turno
Il Governo ha varato ieri la manovra economica. Per quanto riguarda la farmaceutica, scrive il Sole 24 Ore, 'dal 2013 - se sarà confermato nel testo finale - il deficit della spesa farmaceutica ospedaliera sarà per il 35% a carico delle industrie farmaceutiche (oggi pagano tutto le Regioni) in proporzione ai singoli fatturati delle imprese. Se entro il 30 giugno non sarà pronto il regolamento per definire il pay back a carico delle industrie - continua l'articolo - sempre dal 2013 scatterebbero norme più efficaci sulla spesa in farmacia per incentivare l'uso dei generici: in questo caso il tetto di spesa territoriale scenderebbe dal 13,3 al 12,5% dell'intera spesa sanitaria'. È poi prevista la 'riorganizzazione dell'AIFA con un diritto annuale a carico delle imprese che chiedono l'autorizzazione in commercio dei prodotti'. Dal 2014, infine, 'lo Stato potrà introdurre ticket, anche aggiuntivi a quelli già esistenti, sui farmaci e su tutte le prestazioni sanitarie'.
01/07/2011

Controllo nelle farmacie per l'Ecg Holter entro 24-28 ore

Il Messaggero, 01/07/2011
Federfarma Rieti ha avviato, in attuazione del protocollo sperimentale sui servizi siglato con la ASL, il monitoraggio dell'Ecg Holter nelle farmacie. L'esame viene effettuato su prescrizione medica entro 24-48 ore utilizzando i dispositivi analogici per la registrazione e la lettura del tracciato elettrocardiografico forniti dalla ASL. Il servizio si aggiunge a quelli, già attivati, di consegna a domicilio dei farmaci inclusi nel PHT e di prenotazione delle prestazioni specialistiche.
30/06/2011

Alle Regioni dote ridotta di quattro miliardi

Il Sole 24 ore, 30/06/2011
Roberto Turno
"La riduzione dei trasferimenti alle Regioni per la sanità nel 2013-2014 sarà almeno di 4 miliardi all'anno.  E contemporaneamente ci sarà un super incremento delle entrate per i ticket sanitari pagati dai cittadini che  dai 4,2 miliardi di oggi nel 2012 supereranno i 5,5, per diventare un potenziale (e al momento imprecisabile salasso) quando - scrive il quotidiano - dal 2014 al ticket regionali si potranno aggiungere altri ticket imposti dallo Stato su tutte le prestazioni sanitarie, chissà anche se sui ricoveri o sui medici di famiglia".
28/06/2011

Farmacie- vademecum per il cliente-paziente bergamasco

L’eco di Bergamo, 28/06/2011
In un quartino del quotidiano che permette al lettore di avere sempre disponibili i turni delle farmacie della città, il presidente di Federfarma Bergamo, Gianni Petrosillo, illustra come, grazie alle regole che normano il servizio farmaceutico, le 270 farmacie della provincia sono distribuite capillarmente sul territorio e garantiscono un servizio di eccellenza, professionale e umano. Le liberalizzazioni di Crispi, ad inizio ‘900 – ricorda Petrosillo – portarono alla concentrazione delle farmacie nei luoghi commercialmente piu’ appetibili, con gravi disagi per la popolazione, ai quali posero rimedio le regole di contingentamento introdotte da Giolitti.
28/06/2011

C’è la lista di attesa per i medicinali. “Arrivi a singhiozzo”

La Provincia Pavese, 28/06/2011
“I prezzi dei farmaci in Italia sono tra i piu’ bassi, cosi’ tanti grossisti europei comprano in Italia farmaci destinati a Francia e Germania per aumentare i loro guadagni; cosi’ le aziende farmaceutiche hanno contingentato i quantitativi destinati all’Italia. E non riuscendo a reperire i medicinali i grossisti rallentano le consegne”. Il presidente di Federfarma Pavia, Enrico Beltramelli, spiega i motivi delle difficoltà di reperire alcuni farmaci, malgrado le quattro consegne giornaliere alla farmacia da parte dei grossisti.
28/06/2011

“Fecondazione negata a noi malati”. La corte Europea accoglie il ricorso.

Corriere della Sera, 28/06/2011
Margherita De Bac
La Corte europea per i diritti dell’uomo di Strasburgo si occuperà della legge italiana sulla fecondazione assistita sulla base di un ricorso presentato da una coppia italiana contro la legge 40 del 2004.  I due ricorrenti, malati entrambi di fibrosi cistica, vorrebbero ricorrere alla fecondazione assistita  per consentire lo screening embrionale.  Nel comunicato con cui rende noto di aver accolto il ricorso la Corte sottolinea come coppie nella stessa situazione possano già ricorrere alla fecondazione assistita e quindi allo screening embrionale in 15 Paesi europei.
28/06/2011

Spesa farmaceutica, i tagli penalizzano presidi e cittadini. Conferenza di Federfarma: “Gli sprechi non sono i nostri”

Il Quotidiano della Basilicata del 23 giugno 2011, 28/06/2011
Se sprechi ci sono in sanità non cercateli nelle farmacie. Anzi, la spesa farmaceutica in Basilicata nel 2010 si è ridotta sensibilmente facendo registrare un – 6,3%, in base al piano di rientro, per evitare il rischio commissariamento. In una conferenza stampa il presidente di Federfarma Basilicata  Franco Caiazza ha sottolineato come, a fronte  della volontà dichiarata di incentivare le cure territoriali e abbandonare una sanità ospedalocentrica, si tagli sulla terapia farmacologica sul territorio. L’invito rivolto ai medici a tagliare la spesa farmaceutica porta all’utilizzo di farmaci obsoleti e, subdolamente, spinge i cittadini ad acquistarli di tasca propria. In Basilicata non esistono Comuni senza farmacia  (compresi quelli con solo 300/400 abitanti).
27/06/2011

Liberalizzazioni. L’amara medicina della Coop

Corriere della sera, 27/06/2011
Alessandra Puato
“Se i prezzi dei farmaci da banco scendono è perché sono diventati liberi” afferma il presidente Federfarma Annarosa Racca  che sottolinea le difficoltà della categoria perché “aumenta il lavoro sulle ricette mentre i ricavi dal Servizio sanitario nazionale diminuiscono” (del 6,2% nel primo trimestre, secondo i dati dell’AIFA). “Se passasse l’allargamento della fascia C dovremmo licenziare un sacco di gente. Il disegno di legge Gasparri-Tomassini è positivo e mi auguro che diventi legge dello Stato”. Racca ribatte cosi’ nell’ambito di un articolo che dà ampio spazio alle opinioni e alle cifre fornite dalla Coop  e dalle parafarmacie, che chiedono di poter vendere anche i farmaci C con ricetta e sono contrari alle misure previste dal disegno di legge.
27/06/2011

Adesso in farmacia si pagano anche i farmaci antitumorali

Giornale di Lecco, 27/06/2011
Franca Gerosa
A giugno i lecchesi, come tutti i lombardi, sono tornati a pagare la differenza di prezzo sui farmaci equivalenti, anche se sono esenti dal ticket per reddito o per patologia. “La cosa piu’ vergognosa, afferma il presidente di Federfarma Lecco, Andrea Braguti, è che è previsto il ticket anche per 5-6 molecole antitumorali”. Tra queste molecole il tamoxifene, scoperto e utilizzato dall’equipe di Veronesi, capace di ridurre drasticamente le recidive di tumore al seno.
27/06/2011

Spesa farmaceutica, i tagli penalizzano presidi e cittadini. Conferenza di Federfarma: “Gli sprechi non sono i nostri”

Il Quotidiano della Basilicata, 27/06/2011
Se sprechi ci sono in sanità non cercateli nelle farmacie. Anzi, la spesa farmaceutica in Basilicata nel 2010 si è ridotta sensibilmente facendo registrare un – 6,3%, in base al piano di rientro, per evitare il rischio commissariamento. In una conferenza stampa il presidente di Federfarma Basilicata  Franco Caiazza ha sottolineato come, a fronte  della volontà dichiarata di incentivare le cure territoriali e abbandonare una sanità ospedalocentrica, si tagli sulla terapia farmacologica sul territorio. L’invito rivolto ai medici a tagliare la spesa farmaceutica porta all’utilizzo di farmaci obsoleti e, subdolamente, spinge i cittadini ad acquistarli di tasca propria. In Basilicata non esistono Comuni senza farmacia  (compresi quelli con solo 300/400 abitanti).

Visualizzazione risultati 6241-6252 (di 6591)
 |<  <  517 518 519 520 521 522 523 524 525 526  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni