Edicola

28/07/2020

Pregliasco: "Solo con mascherine e distanze si può evitare la seconda ondata"

La Stampa, 28/07/2020
Francesco Rigatelli
La mascherina “va tenuta sempre in tasca e messa all'occorrenza, un po'come gli occhiali da sole, in particolare nei luoghi chiusi o quando si entra in contatto con estranei. Cosi come è sempre bene mantenere le distanze e disinfettarsi le mani”. Lo sottolinea il virologo Fabrizio Pregliasco, secondo cui il fatto che attualmente in Italia la situazione sia sotto controllo può essere “frutto del lockdown e del caldo come di un mutamento non ancora dimostrato. Nel dubbio – raccomanda - meglio essere prudenti”.
27/07/2020

Ma i dati italiani sono attendibili?

Il Messaggero, 27/07/2020
Mauro Evangelisti
I dati dell’epidemia su scala nazionale registrano lievi incrementi nel numero dei ricoverati e dei monitorati in terapia intensiva. Il numero giornaliero dei nuovi infetti è comunque di gran lunga inferiore a quello registrato in altri paesi europei e nel resto del mondo “Forse siamo diventati molto bravi a individuare i focolai e a isolarli, o forse non stiamo facendo i tamponi alle persone giuste. In ogni caso, sarebbe utile saperlo” commenta il virologo Andrea Crisanti. Per l’epidemiologo Pier luigi Lopalco “i dati italiani sono reali e ben documentati, ma probabilmente il virus sta circolando più di quanto pensassimo. E non è più la semplice coda della prima ondata”.
27/07/2020

Marefestival, alle Eolie il premio Troisi alla carriera a Pupi Avati

Famiglia Cristiana.it, 27/07/2020
Si è parlato di gioco d'azzardo e vaccini nei focus dedicati alla salute nell’ambito del Marefestival Premio Troisi, che si è svolto a Salina. La Regione Siciliana, attraverso l'Assessorato alla Salute, ha confermato l'impegno in prima linea nel prossimo autunno con una forte campagna pro vaccinazioni anti-influenzali e anti-pneumococco rivolta a tutta la popolazione. Alla tavola rotonda sui vaccini ha partecipato anche il segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia, che ha parlato del ruolo svolto dalle farmacie.
27/07/2020

Tre ministri agli Stati Generali della Montagna

Il Resto del Carlino Teramo, 27/07/2020
Si sono svolti a Roccaraso gli Stati generali della Montagna, una due giorni dedicata al confronto sulle peculiarità e le criticità che caratterizzano i territori montani e le aree interne. Sono intervenuti i ministri Francesco Boccia, (Affari regionali), Paola Pisano (Innovazione tecnologica), Giuseppe Provenzano (Sud). In rappresentanza delle farmacie rurali ha partecipato il presidente del Sunifar Giovanni Petrosillo.
24/07/2020

Pressing di Gualtieri sul Mes: tensioni di cassa senza il Fondo

Il Sole 24 Ore, 24/07/2020
Gianni Trovati
Con altri 25 miliardi di deficit il Mes - linea di credito destinata esclusivamente a finanziare i costi diretti e indiretti della sanità - diventa cruciale per evitare problemi alle casse dello Stato. Lo ha spiegato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri prima del consiglio dei ministri che ha dato il via libera alla terza richiesta di scostamento. Gualtieri punta ad attivare il Mes per coprire uscite già in bilancio. Il ministro della Salute Roberto Speranza, invece, vorrebbe utilizzarlo per nuove spese in Sanità.
24/07/2020

Quanti sono i tipi di coronavirus che circolano in Italia?

Corriere della Sera , 24/07/2020
Laura Cuppini
II virus presente nel nostro Paese è il B1, arrivato da Shanghai attraverso la Germania, mentre a Padova è stato isolato in un paziente il lignaggio B, più simile al progenitore di Wuhan. “Crediamo che SarsCoV-2 sia entrato in Italia intorno al 25-26 gennaio” chiarisce Massimo Galli, primario del reparto di Malattie infettive dell'Ospedale Sacco e professore ordinario alla Statale, “attraverso una serie di contatti non ricostruibili”. Per quanto riguarda il caso Lombardia, “Abbiamo analizzato le sequenze virali di 350 pazienti” afferma Carlo Federico Perno, direttore del l'Unità di Microbiologia all'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. “Lo studio ci ha permesso di identificare due catene di trasmissione virale: la A, più rapida nell'espandersi, si è diffusa nel nord della regione (Bergamo, Alzano, Nembro). La B ha caratterizzato l'epidemia del sud (Lodi e Cremona). Le differenze che abbiamo identificato tra i ceppi sono minime: 7 mutazioni su un totale di circa 30mila basi di genoma virale. Questo offre delle speranze in merito alla possibilità di arrivare a un vaccino”.
24/07/2020

I pazienti cronici e quell’emergenza che non finisce mai

La Stampa , 24/07/2020
Paolo Russo
L'emergenza Covid, sospendendo le visite specialistiche per paura del contagio, ha bloccato anche la prescrizione dei piani terapeutici, che assegnano per sei mesi o un anno la terapia salvavita a milioni di malati cronici affetti da oltre 30 patologie, tra le quali diabete, Bpco, tumori, trombosi ed epatiti. Fino ad oggi questi pazienti hanno potuto contare sui medicinali perché l'Aifa ha prolungato automaticamente i piani terapeutici fino al 31 agosto. Ma Cittadinanzattiva e 26 associazioni di pazienti lanciano comunque l’allarme, perché alcune regioni - come ad esempio Sicilia, Piemonte, Lazio, Lombardia - e singole strutture sanitarie hanno iniziato a porre le condizioni di prima: per prendere i medicinali serve il rinnovo del piano terapeutico redatto dallo specialista. Purtroppo però le visite programmate in molti ospedali e ambulatori sono ancora un tabù.
23/07/2020

Il Recovery fund anti Covid vale più del Piano Marshall

Il Sole 24 Ore, 23/07/2020
Riccardo Sorrentino
Recovery Fund a confronto con il piano Marshall, ritenuto dagli economisti un modello ideale degli aiuti intergovernativi per lo sviluppo. La quota del piano Marshall destinata all’Europa, compresa la Turchia, è stata calcolata in una cifra pari al 2,5-3% del Pil aggregato del periodo 1948-1931. I soli sussidi del Recovery fund ammontano al 2,8% del Pil 2019 dell'Europa a 27, e a circa il 3% del Pil 2020, ipotizzando una contrazione dell'attività economica dell'8%. Aggiungendo la componente prestiti, il Recovery Fund arriva al 5% del Pil 2019 dell'Unione europea.
23/07/2020

Tempi lunghi per i prestiti del Recovery Prima l’Italia dovrà utilizzare i sussidi

La Stampa, 23/07/2020
Marco Bresolin
Per vedere i primi sussidi del Recovery Fund, il governo italiano dovrà aspettare almeno fino alla primavera 2021. E i tempi sono destinati ad allungarsi perché il regolamento europeo prevede il meccanismo della "consequenzialità": i prestiti verranno concessi soltanto dopo che si saranno esauriti tutti i sussidi a fondo perduto. “Si tratta di un dettaglio importante - osserva l’articolo - che rischia di togliere un argomento a chi sostiene l'inutilità della linea di credito del Mes”. Poiché i prestiti del Recovery Fund sono ugualmente convenienti - questa la tesi - non varrebbe la pena bussare al Fondo salva-Stati. Ma i tempi di erogazione sono ben diversi: i fondi del Mes possono essere a disposizione nel giro di pochi mesi.
23/07/2020

Nel diabete estirpare l’inerzia terapeutica

Corriere Salute, 23/07/2020
Paolo Di Bartolo
Nonostante per il diabete siano oggi disponibili molte terapie di ultima generazione, efficaci nel contrastare la malattia e le sue complicanze, solo la metà dei pazienti riesce a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue a causa della cosiddetta inerzia terapeutica: ogni paziente, pur correttamente diagnosticato, non accede subito alla cura migliore. Per superare tale ostacolo, afferma il presidente AMD Paolo di Bartolo, “la tecnologia può venirci in aiuto: cartelle cliniche informatizzate, telemedicina rinnovata e app accorciano le distanze tra operatori sanitari e pazienti, riducono i tempi dell'intensificazione terapeutica e possono facilitare la continuità assistenziale fra medici di famiglia e specialisti”. Fondamentale è poi una più intensa collaborazione di tutti gli operatori sanitari nella presa in carico del paziente, per gestire al meglio le cure e monitorare l’aderenza alla terapia.
23/07/2020

E se le medicine le portassero i droni?

Corriere Salute, 23/07/2020
Ruggiero Corcella
L'emergenza Covid-19 ha fatto scoprire tutte le potenzialità dei droni. I cosiddetti UAV (aeromobili senza pilota) hanno cominciato a volare nei cieli di tutto il mondo anche in campo sanitario e non soltanto per controllare il rispetto del lockdown. II mercato internazionale è in grande fermento e anche in Italia il settore, sebbene agli esordi, appare in crescita. L’Osservatorio Droni - School of Management Politecnico di Milano ha censito i progetti di applicazione industriale dei droni a livello: da gennaio 2019 a giugno 2020 sono stati 364, di cui 34 in ambito sanitario e farmaceutico. Di questi ultimi, 33 riguardano il trasporto vero e proprio di dispositivi medici - soprattutto defibrillatori - , farmaci, sacche di sangue.
22/07/2020

All’aperto con la mascherina Regioni tentate dalla stretta

La Repubblica, 22/07/2020
Lorenzo d'Albergo
Le Regioni iniziano a valutare l’opportunità di imporre l’obbligo di mascherina all’aperto, per arginare il contagio nei luoghi affollati. A preoccupare sono i dati dell'Istituto superiore di sanità: nell'ultimo mese, il 60% dei casi riguarda under 50. L'età media è scesa a 43 anni, mentre a inizio emergenza il paziente tipo ne aveva 61. Ora solo il 16% dei malati ha più di 70 anni: il Covid colpisce i più giovani, a causa soprattutto dei comportamenti inappropriati adottati nella movida.
Visualizzazione risultati 61-72 (di 7380)
 |<  <  2 3 4 5 6 7 8 9 10 11  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni