Edicola

16/10/2018

Sì a legge di Bilancio e documento alla Ue, «ritocchi» nella notte

Il Sole 24 Ore, 16/10/2018
Barbara Fiammeri, Manuela Perrone
Il Consiglio dei ministri ha approvato la manovra costituita dal decreto legge fiscale (con la sanatoria su redditi, liti, cartelle, procedure di controllo e l'annullamento delle cartelle sotto mille euro non pagate del periodo 2000-2010), da un decreto legge di semplificazioni e dal disegno di legge di bilancio. A questo si aggiunge il Documento programmatico di bilancio (Dpb) destinato a Bruxelles. La manovra vale 37 miliardi e contiene tutte le misure annunciate: flat tax, quota 100 per le pensioni, reddito di cittadinanza, mini-Ires, proroga dell'iperammortamento con attenzione alle Pmi, sterilizzazione degli aumenti Iva, taglio delle "pensioni d'oro" da un miliardo in tre anni.
16/10/2018

Sears, l’antenato di Amazon fallisce per colpa dell’online

La Repubblica, 16/10/2018
Federico Rampini
Fallisce Sears, il pioniere americano dei grandi magazzini, dei centri commerciali, della vendita su catalogo per corrispondenza: è stato l'Amazon di fine Ottocento e non ha retto alla concorrenza del suo “pronipote digitale”. Fondato nel 1891 da Richard Sears e Alvah Roebuck, da subito si lanciò in formule innovative: dalla vendita per corrispondenza su un vastissimo catalogo di prodotti consegnati a domicilio, agli shopping mall. Inventò l'apertura domenicale, i primi parcheggi vasti e gratuiti, le carte di credito riservate ai suoi clienti, i pagamenti rateali. Tutti lo hanno copiato in Europa e nel resto del mondo, adattandolo ai contesti locali (Postalmarket in Italia fu uno dei tanti epigoni). Ma l'emulo più temibile, Amazon, ha distrutto questo monumento del capitalismo americano, peraltro già entrato in crisi per la concorrenza più classica e tradizionale dei mega-ipermercati Walmart.
15/10/2018

Per banche e Big Pharma il «Brexodus» è già iniziato

Il Sole 24 Ore, 15/10/2018
Fondi di investimento, società farmaceutiche e automobilistiche hanno già lasciato Londra - o annunciato l’intenzione di farlo al più presto - per rimanere competitive nel mercato europeo. “I colossi della finanza internazionale cercano una nuova meta per poter conservare il passaporto europeo per la libera circolazione dei servizi finanziari nella Ue”, prediligendo come destinazione Dublino o Francoforte. “Stanno preparando le valigie anche i big della farmaceutica britannica come Glaxo SmithKline e AstraZeneca. In questo caso la probabile destinazione è Amsterdam, che ospiterà la nuova sede dell'Agenzia del farmaco”.
15/10/2018

I vaccini e le Regioni, un caos di anagrafi

Il Sole 24 Ore, 15/10/2018
Barbara Gobbi
In attesa di quella nazionale, le anagrafi vaccinali regionali si muovono in ordine sparso. I software delle Asl si parlano solo in nove Regioni. Una volta a regime, l’anagrafe nazionale sarà in grado di restituire alle Regioni, che poi lo smisteranno alle singole Asl, l'identikit vaccinale di ogni individuo.  Ma affinché ciò possa avvenire, è indispensabile che le Regioni adottino  un unico software a livello locale, in grado di calcolare le coperture e di inviare i dati nel dettaglio al livello centrale.
15/10/2018

Cottarelli "Io privilegiato e riciclato? Mi criticano perché spiego l’economia”

La Repubblica, 15/10/2018
Francesco Merlo
“Il mio Osservatorio è nato per fare trasparenza, per cercare di spiegare le cose. Noi tecnici serviamo a dare valore aggiunto e non a fare scelte che spettano alla politica. Non c'è niente di più politico delle decisioni sui conti pubblici. Il nostro compito è dare suggerimenti critici, la politica poi decide”. Lo spiega Carlo Cottarelli, ex commissario per la spending review, ora direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici dell’Università Cattolica del Cuore.
14/10/2018

Farmacie, cresce ruolo per sostenibilità Ssn

Il Foglio.it, 14/10/2018
"Il servizio sanitario nazionale - ha spiegato all’Adnkronos Salute il presidente di Federfarma, Marco Cossolo, nel corso della manifestazione FarmaciaPiù - sta cambiando anche per necessità, visto l’aumento delle patologie croniche. La farmacia può dare una mano. In primo luogo con la prevenzione primaria, scoprendo prima le persone che non sanno di essere malate, le quali possono curarsi prima, con costi minori. E può dare una mano anche con la gestione del farmaco. I pazienti cronici, infatti, sono generalmente politrattati, utilizzano più medicine, a volte prescritte in momenti diversi da prescrittori diversi e ciò genera interazione, sovrapposizione tra i farmaci. Il farmacista può segnalare al medico eventuali problemi. Un’altra area di intervento è l’aderenza alla terapia che il farmacista, grazie alla sua presenza sul territorio, può garantire".
14/10/2018

Meglio vivere con la scienza che morire con gli stregoni

Libero, 14/10/2018
Melania Rizzoli
“Contro le balle mortali non servono solo i libri, perché di fronte alla malattia ci spogliamo di tutto il nostro sapere e rimaniamo nudi; non basta neanche una corretta informazione, perché gli uomini credono a quello che desiderano, e quello che desiderano in qualche modo riescono a trovarlo”. Lo scrive il virologo Roberto Burioni nel suo ultimo libro, in cui smonta innumerevoli fake news sulla salute, sulle malattie e sulle cure. Perché “è sempre meglio vivere con la scienza che morire coi ciarlatani”.
13/10/2018

L’influenza costa come una manovra

Quotidiano Nazionale, 13/10/2018
Loredana Del Ninno
L'influenza stagionale, che secondo gli esperti quest’anno colpirà 5 milioni di italiani, costerà quanto una manovra economica. Si stima infatti che la spesa legata all'epidemia e alle sindromi parainfluenzali sfiori gli 11 miliardi di euro. Le famiglie spenderanno 8,6 miliardi di euro; lo stato 2,1 miliardi. Il calcolo arriva dal primo studio italiano presentato al XIX Congresso Nazionale della Società Italiana di Pneumologia (Sip). I vaccini antinfluenzali, sottolineano gli esperti, restano un'arma a basso costo accessibile a tutti (la spesa oscilla da poco più di 3 euro per il Ssn a circa 2,4 euro per le famiglie), ma ancora sottoutilizzata: le statistiche indicano che solo il 14% della popolazione vi ricorre ogni anno e che il 60% non si è mai vaccinato.
12/10/2018

Grillo: Lo chiamerò Andrea e farà tutti i vaccini

Gente, 12/10/2018
Roberta Spadotto
Il ministro della Salute, Giulia Grillo, raccontando la propria esperienza di futura mamma sottolinea che alcune profilassi che si fanno da bambini “non hanno più efficacia dopo anni e alcuni batteri possono essere pericolosi per madre e bambino. Io ho fatto il richiamo per difterite, tetano e pertosse e le ho fatte fare anche a Gianluca (il suo compagno ndr)”. Il bambino poi, afferma Grillo, sarà vaccinato: “Valuterò solo se al momento di farli starà bene, perché bisogna vaccinarsi sempre in situazione di sicurezza. Quindi se non sarà ai canonici tre mesi, sarà a cinque o a sei. Ma li farà assolutamente”. Per quanto riguarda il programma politico, il ministro dichiara di voler anzitutto abolire il superticket, perché “è un ostacolo all'accesso alle cure per le fasce più indigenti”. Altra priorità sono le liste d'attesa: “è un problema delle Regioni” spiega “ma noi stiamo mettendo a punto una serie di iniziative. Uno è il progetto sperimentale, partito da qualche giorno, della durata di tre mesi. Si chiama servizio 1500, che è il numero del ministero. Abbiamo creato uno staff di 35 persone che risponde ai cittadini. Non è che prenotiamo o acceleriamo noi la prestazione, sarebbe impossibile e non spetta a noi farlo. Ma abbiamo individuato alcuni referenti regionali per venire incontro ai casi più urgenti. Sempre meglio chiamare lo Stato che Le Iene”.
12/10/2018

Mattarella difende le Authority: l’indipendenza garanzia per tutti

Corriere della Sera, 12/10/2018
Marzio Breda
“C'è un sistema che si articola nella divisione dei poteri, nella previsione di autorità indipendenti, autorità cioè che non dipendono dagli organi politici ma che, dovendo governare aspetti tecnici, li governano prescindendo dalle scelte politiche, a garanzia di tutti”. Lo spiega il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a un gruppo di studenti in visita al Quirinale. “La storia insegna che l'esercizio del potere può provocare il rischio di far inebriare, di perdere il senso del servizio e di fare invece acquisire il senso del dominio” prosegue Mattarella. Due i rimedi: la “capacità di autodisciplina, di senso del limite, del proprio limite come persona e come ruolo che si esercita” e i “meccanismi di equilibri che distribuiscono funzioni e compiti del potere tra più soggetti, in maniera che nessuno ne abbia troppo”.
11/10/2018

Manovra, bocciatura Ue più vicina

Il Sole 24 Ore, 11/10/2018
Beda Romano
Il governo dovrebbe trasmettere entro il 15 ottobre la Finanziaria 2019 alla Commissione europea, così come stabilito dalle regole comunitarie. Se il bilancio programmatico confermerà un deficit nominale del 2,4% del Pil, rischia di essere rimandato al mittente perché in violazione del Patto di Stabilità. Bruxelles non ha voluto commentare il giudizio negativo che l'Ufficio parlamentare di Bilancio ha dato sul Documento economico e finanziario per via di stime di crescita troppo ottimistiche. Ma è facile immaginare che la Commissione la pensi nello stesso modo e l'intervento dell'Ufficio parlamentare di Bilancio contribuisce a rafforzare la posizione di Bruxelles.
11/10/2018

La Procura di Roma boccia le tesi dei no-vax «Non esiste alcun legame tra vaccini e autismo»

Il Messaggero, 11/10/2018
Si chiude con una motivata richiesta di archiviazione l'inchiesta che la procura di Roma aveva avviato un anno fa raccogliendo una serie di esposti con i quali si chiedeva di verificare “l'eventuale tossicità dei vaccini” e il “loro collegamento con lo sviluppo di patologie come l'autismo”, nonché la “correttezza delle condotte tenute dai membri di istituzioni come l'Aifa e l'Ema”. Citando sentenze della Cassazione, i pm di Piazzale Clodio hanno affermato che “sul piano giuridico non vi è alcuna prova scientifica in grado di dimostrare il nesso tra vaccino, autismo e malattie autoimmuni”. Nel corso dell'indagine i pm hanno ascoltato il farmacologo Silvio Garattini che ha concluso la deposizione sottolineando che “solo i giovani genitori privi di memoria storica possono coltivare una qualche forma di scetticismo sulla necessità inderogabile di vaccinare i propri figli”.
Visualizzazione risultati 97-108 (di 6116)
 |<  <  5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  >  >| 


Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni