Edicola

Export parallelo, prime applicazioni della "tolleranza zero"

01/07/2013 11:10:17
I delegati territoriali di Federfarma che siedono nelle commissioni istruttorie siano estremamente severi nelle valutazioni per il rilascio dell’autorizzazione all’attività di distribuzione, soprattutto quando a richiederla è una farmacia. L’indicazione arriva dal segretario nazionale del sindacato, Alfonso Misasi, ed è il primo atto di quella politica della “tolleranza zero” verso le esportazioni parallele che il Consiglio di presidenza di Federfarma aveva fatto propria una settimana fa. «Il titolare che richiede l’autorizzazione a effettuare attività all’ingrosso con il solo obiettivo di mettersi a fare parallel trade» ha ricordato ieri Misasi all’assemblea generale del sindacato «non può limitarsi a trattare soltanto le referenze che gli interessano ma deve avere tutti i farmaci, stupefacenti compresi; deve tenere contabilità separate tra deposito e farmacia e deve disporre di spazi, frigoriferi, personale e mezzi di trasporto adeguati. In sostanza, i rappresentanti delle Federfarma territoriali che siedono nelle commissioni dispongono anticipatamente di tutti gli elementi con cui valutare se il richiedente ha seriamente intenzione di fare il distributore oppure intenda soltanto gettarsi nel mercato delle esportazioni parallele». Se è vera quest’ultima ipotesi, l’invito perentorio del sindacato è quello di dare parere negativo: «Anche se fosse l’unico “no” di tutta la commissione» incalza Misasi «è comunque importante trasmettere il segnale che Federfarma non condivide. Perché il primo dovere del farmacista è quello di assicurare il farmaco al cittadino, dare la priorità a chi paga meglio è comportamento più da trader che da professionista della salute».



E poi ci sono le ricadute d’immagine: «Gli episodi di indisponibilità non fanno bene alla professione e minano le nostre battaglie dirette a riportare in farmacia tutto il prontuario». Per non parlare poi delle ricadute sindacali: «Il parallel trade sottrae risorse alle associazioni territoriali di Federfarma perché è mercato che non viene rendicontato» ha osservato Michele Di Iorio, presidente dei titolari napoletani «chi fa esportazione parallela si rende responsabile di condotta antisindacale».
Ma la “tolleranza zero” del sindacato non si ferma solo al giro di vite nelle commissioni istruttorie: «Abbiamo già avviato contatti con i Nas» ha ricordato ancora Misasi nell’assemblea di ieri «e li inviteremo a mettere il naso dovunque emergeranno potenziali sospetti: il farmacista che rivende a broker senza avere l’autorizzazione per l’attività all’ingrosso, quello che l’autorizzazione ce l’ha ma poi non fa vera distribuzione e via di seguito». (AS)

 

 

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni