Edicola

Federanziani, in ospedale sprechi per 1,4 miliardi all'anno

01/12/2013 19:52:44
Le Regioni sprecano ogni anno 1,4 miliardi di euro, concentrati principalmente nella spesa per farmaci e servizi. Lo dice l’analisi condotta dal Centro Studi Sic-Sanità in Cifre sul contenimento della spesa sanitaria, presentata al II Congresso della Corte di giustizia popolare per il diritto alla salute. Organizzato da Federanziani e ospitato a Rimini tra sabato e domenica, l’evento ha puntato i propri riflettori su sprechi e inefficienze del Ssn. «Pulizie e lavanderia, mensa, riscaldamento, premio assicurativo e spese telefoniche» spiega in una nota Federanziani «sono alcuni dei settori in cui imperversano gli sprechi ospedalieri delle Regioni. Eliminarli significherebbe risparmiare circa 1,4 miliardi di euro l'anno». A giudizio del presidente dell’associazione, Roberto Messina «è inammissibile che le Regioni abbiano costi fissi giornalieri di degenza pari a 27,4 euro solo per pulizia e lavanderia, che sommate alle altre voci di spesa per servizi ammontano a un totale di quasi 70 euro al giorno». Secondo lo studio presentato a Rimini, ciò che emerge è «come alcune Regioni abbiano costi di spesa raddoppiati e in certi casi addirittura triplicati sulla stessa tipologia di servizio: le Marche per esempio» continua la nota «spendono per dare da mangiare ai propri pazienti una media di 8,3 euro al giorno, in Campania esattamente il doppio, 16,6 euro, per una media nazionale di 11,6 euro. È preoccupante che in una città come Bolzano, non certo nota per un inverno mite, le spese per il riscaldamento siano pari a 1,7 euro contro gli oltre 11 euro delle città della Toscana. Ancora, per i premi assicurativi in Friuli Venezia Giulia si spendono 4,2 euro contro i 14,2 euro dell'Abruzzo, oltre il 300% in più. Infine i dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale spendono in Friuli Venezia Giulia 200 euro pro capite per telefonate, mentre nel Lazio arrivano a spendere quasi 500 euro».
Sempre ieri, nel pomeriggio, tavola rotonda sui bisogni sanitari degli anziani con la partecipazione – oltre a Messina – di Annarosa Racca, presidente di Federfarma, Sergio Pecorelli, presidente dell’Aifa, Giacomo Milillo, segretario generale della Fimmg, Renato Balduzzi, ex ministro della Salute e deputato di Scelta civica, ed Emanuela Baio Dossi, ex senatrice Pd. Al termine, le sigle partecipanti si sono lasciate con l’impegno di produrre per febbario un position paper con le proposte di ogni categoria professionale per avvicinare la sanità e anziani. (AS)

Notizie correlate

25/10/2018

Cossolo: sì a nuove soluzioni contro lo spreco di farmaci

“Condivido pienamente le parole del Ministro della Salute Giulia Grillo sulla necessità di combattere lo spreco dei farmaci, perché è importante utilizzare bene le risorse disponibili per la salute dei cittadini. Federfarma è disponibile a valutare nuove modalità di consegna personalizzata dei farmaci, individuate anche sulla base delle esperienze fatte in altri Paesi europei e negli USA...
05/06/2017

«Gli sprechi degli ospedali? Costano il 13% della spesa per farmaci»

Scaduti, sprechi e inefficienze logistiche delle aziende pubbliche, sanitarie e ospedaliere, vanificano ogni anno il 13% circa della spesa farmaceutica. Risorse preziosissime che il Servizio sanitario nazionale getta al macero per colpa di una gestione di magazzino che in molte strutture, soprattutto dal centro Italia in giù...
18/02/2017

Sprechi, inefficienze, malagestione: ecco dove cercare i soldi per il Ssn

Il copione si ripete ogni febbraio: le sezioni regionali della Corte dei conti inaugurano il nuovo anno giudiziario con una rassegna degli interventi condotti nei dodici mesi precedenti e la Sanità pubblica finisce sempre nell’elenco dei cattivi. Meglio, ci finiscono le Aziende sanitarie locali, che in quanto tali (cioè aziende) rispondono in prima persona dei propri bilanci...
27/01/2017

Forniture “all’ingrosso” e farmaci sprecati

Quetiapina 29 pezzi, allopurinolo 4, seroquel 8, trittico 6, tachidol 7. Non è l’ordine di una farmacia al suo grossista, ma le confezioni avanzate di una fornitura per diversi mesi di terapia, dispensata in distribuzione diretta a un’ultra 90enne...
30/04/2016

H16, la riforma della Guardia medica divide i sindacati dei mmg

Divide i sindacati dei medici di famiglia l’Atto d’indirizzo con cui, a fine marzo, le Regioni avevano ufficializzato la propria piattaforma contrattuale in vista del rinnovo della convenzione di categoria. Da una parte la Fimmg, la sigla più rappresentativa...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni