Edicola

Pani: da nuovi tetti possibili riequilibri tra diretta e convenzionata

02/12/2016 00:52:55
Per difendere il Ssn dobbiamo fare tutti quadrato: istituzioni, professionisti, società. E’ il tema portante del 37° Congresso nazionale della Sifo, la società scientifica dei farmacisti ospedalieri, in corso da ieri a domenica a Milano. Nutrito l’elenco dei temi che domineranno il cartellone degli eventi: dalle malattie rare alle terapie pediatriche, dai nuovi farmaci per l'epatite alla sperimentazione clinica, dall'innovazione tecnologica alla sostenibilità. Ce n’è anche per le farmacie del territorio, perché a Filodiretto il presidente della Sifo, Marcello Pani, conferma l’intenzione di fare del congresso il punto di avvio di uno studio a tutto campo su costi e realtà della distribuzione diretta.

Presidente, a settembre avevate lanciato la proposta di avviare, assieme alle altre categorie interessate, un’analisi comparativa del doppio canale per mettere a confronto costi e vantaggi di diretta e dpc. A Milano che succederà?
Confermiamo la proposta e, come anticipammo, il congresso dedicherà al tema una specifica sessione, nella quale si getteranno le basi per avviare il progetto. Prevediamo e auspichiamo la partecipazione di tutti gli stakeholders, anche attraverso la condivisione di una metodologia che consenta di analizzare tutti gli elementi dei modelli attuali, dai costi alla qualità, fino all’equità del servizio reso al paziente.

Lo slogan che lanciate da Milano è «facciamo quadrato». In dettaglio?
In un contesto economico e politico incerto, caratterizzato dai grandi cambiamenti in atto, i farmacisti saranno chiamati sempre più spesso a salvaguardare la sostenibilità del sistema e l’accesso ai farmaci e ai dispositivi medici innovativi, di comprovata efficacia e sicurezza. Sarà importante tenere ben presente questi aspetti per declinarli correttamente nelle molteplici attività che la nostra professione garantisce ogni giorno in ambito ospedaliero e territoriale».

Parliamo della Manovra: tra le disposizioni c’è un riordino dei tetti che mette assieme la spesa farmaceutica per diretta e ospedali e sposta su un piatto a parte la convenzionata. L’iter è ancora aperto ma al momento qual è la vostra valutazione?
Come Sifo ci pare importante sottolineare la volontà di cambiare, in quanto era oramai un dato di fatto che il sistema dei tetti non fosse più uno strumento utile di governo e monitoraggio della spesa farmaceutica. E’ ancora presto per dire quali effetti avrà questa scelta, anche se da parte nostra si sta già manifestando qualche preoccupazione sulla spesa farmaceutica per acquisti diretti, che potrebbe essere sottostimata (il tetto assegnato dalla Manovra ammonta al 6,89%, ndr).

E sulla spesa convenzionata, il cui tetto dovrebbe essere fissato al 7,86%?
E’ molto probabile che questa nuova impostazione imporrà delle scelte da parte delle Regioni, per esempio valutazioni di opportunità su come gestire alcuni farmaci in diretta o dpc o convenzionata. Seguiremo attentamente i lavori del Senato al fine di capire fino in fondo quale sarà l'impatto e l'evoluzione della manovra.

Notizie correlate

25/07/2017

Spesa farmaci, Aifa: convenzionata in crescita ma non sfonda

Invertendo l’ordine dei fattori, il risultato non cambia. E’ il commento che sorge spontaneo a leggere i dati del report con cui l’Aifa fotografa l’andamento della spesa farmaceutica pubblica nei primi tre mesi dell’anno: anche se da gennaio il sistema di tetti è cambiato (con la distribuzione diretta che è andata a sommarsi all’ospedaliera e la convenzionata si è messa a correre per...
20/07/2017

Emilia Romagna, Federfarma bacchetta la Regione sui “Cef”

Si fanno fatica a capire le motivazioni per cui la Regione Emilia Romagna insiste a mantenere alcuni farmaci di fascia A-Pht in una categoria a se stante denominata Cef (Concedibili extra-farmacia) che di fatto equivale a una distribuzione diretta nelle sole farmacie ospedaliere o distrettuali. E’ quanto scrive Federfarma Emilia Romagna in una lettera inviata ieri all’assessorato...
07/06/2017

Tavolo sulla diretta, al via due sottogruppi su Pht e modelli distributivi

Si sposta su Pht e modelli distributivi locali la lente del gruppo di lavoro sui costi della diretta varato a gennaio dal Tavolo del Mise sulla governance del farmaco e coordinato dall’Aifa. Con l’obiettivo comune, Regioni e filiera, di ragionare su un percorso che porti a una significativa riduzione delle distanze oggi esistenti a livello territoriale in materia di doppio canale...
15/04/2017

Spesa farmaci: convenzionata 2017 stabile sopra gli 8 miliardi

Nel 2017 la spesa farmaceutica convenzionata, cioè quella che passa dalle farmacie del territorio, dovrebbe restare stabile sugli livelli dell’anno scorso, poco sopra gli 8 miliardi di euro. Una crescita zero che rappresenta comunque una buona notizia...
13/04/2017

Diretta, Federfarma contro il servizio fazioso delle Iene

La distribuzione diretta comporta oneri occulti che annullano i presunti risparmi rivendicati dai suoi sostenitori. I quali insistono a dimostrare la convenienza del canale Asl mettendo impropriamente a confronto il prezzo medio al quale le aziende sanitarie...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni