Edicola

Concorrenza, De Biasi: serve farmacista nei nuovi assetti proprietari

03/05/2017 00:27:45
Nella prossima legge sulla concorrenza andrà inserita una disposizione che imponga la presenza del farmacista «negli assetti proprietari» di farmacie e catene. Lo ha detto Maria Grazia De Biasi, presidente della commissione Igiene e sanità, nella seduta con cui ieri pomeriggio Palazzo Madama è tornato a dibattere sul ddl concorrenza dopo “l’incardinamento” del 20 aprile scorso. Nel suo intervento la senatrice ha riflettuto a lungo sulle norme del disegno di legge che riguardano la farmacia, lasciando chiaramente capire che sulla materia serviranno altri interventi ma in contenitori diversi dalla prossima legge sulla concorrenza: «Nel Patto per la salute» ha ricordato De Biasi «è detto in modo chiaro che le farmacie sono parte del Servizio sanitario nazionale ed erogano farmaci, che non sono una merce come le altre». Va dunque evitato, è l’avvertimento della senatrice, che come accaduto in altri settori la grande distribuzione soppianti la piccola: «Penso per esempio alle farmacie rurali: se si prosegue sulla strada della grande proprietà nel campo delle farmacie, che cosa accadrà delle farmacie che si trovano nei paesi più piccoli che sono spesso uno dei pochi punti di riferimento per gli abitanti?».

Vanno trovate risposte adeguate ma, ha ammonito De Biasi, «per riuscire serve un lavoro un po' più ordinato di quanto sia stato fatto finora e non nella legge sulla concorrenza. Perché è necessario che liberalizzazione non significhi esclusivamente confronto con il mercato, abbiamo bisogno di ridefinire in chiave moderna la funzione della farmacia come punto di riferimento e di servizio per il cittadino». La commissione Industria del Senato, che ha esaminato e rimaneggiato il testo approvato dalla Camera, ha già apportato qualche miglioramento con il tetto del 20% sull’estensione delle catene; ma, ha ammesso De Biasi, «penso vada fatto un piccolo ulteriore lavoro». Innanzitutto c’è da rendere obbligatoria la presenza del farmacista nelle società di capitale, ha continuato la senatrice, con una disposizione da inserire nel prossimo ddl concorrenza; poi c’è da «affrontare e risolvere il tema delle parafarmacie».

Sulla questione esercizi di vicinato, la presidente della commissione Igiene e sanità ha le idee chiare: primo, «le parafarmacie sono una anomalia italiana, in Europa non esistono esempi corrispondenti e chiediamoci il perché»; secondo, «non credo che sia stata un'idea brillante quella di chiedere la presenza del farmacista nella parafarmacia perché questo ha ovviamente comportato un farmacista di serie A e un farmacista di serie B, cosa inaccettabile dal punto di vista della deontologia e della collocazione professionale, oltre che dell'etica professionale»; terzo, resta comunque insostenibile «l'idea che i corner della gdo possano vendere farmaci di fascia C», perché «stiamo parlando di farmaci e non di un detersivo o saponetta, stiamo parlando di una farmacia, cioè di un'identità di Servizio sanitario nazionale».

Fortemente critici nei confronti del ddl, invece, gli interventi di Luigi D’Ambrosio Lettieri (Misto) e Andrea Mandelli (Fi). «Dodici associazioni dei consumatori» ha ricordato nel suo intervento il vicepresidente della Fofi «hanno evidenziato come la concentrazione del mercato retail in pochi operatori verticalmente integrati, anziché produrre una maggiore concorrenza, produrrà il consolidamento di una situazione sostanzialmente monopolistica». «Tutti i dati» ha osservato il presidente della Fofi, Andrea Mandelli «individuano la possibilità che 5.000 farmacie in Italia rappresentino l'80% del mercato, in volume e in valore. Con 5.000 farmacie in Italia si fa il mercato».

Oggi è in agenda la terza seduta dell’aula sul ddl, che con ogni probabilità dovrebbe anche essere l’ultima: ieri infatti la conferenza dei capigruppo ha fissato per stamattina l’arrivo in aula del maxi-emendamento, accompagnato dalla richiesta di fiducia da parte del Governo. Fossero rispettati i tempi, il ddl deve comunque tornare alla Camera per la terza lettura, che il Governo vorrebbe chiudere (sempre con voto di fiducia) per il prossimo mese. (AS)

Notizie correlate

28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni