Edicola

Racca al Senato: rimuovere età pensionabile

03/07/2014 02:48:57
Va soppressa perché «pesantemente vessatoria» la norma che obbliga il titolare di farmacia a nominare un direttore al raggiungimento dell’età pensionabile. E’ quanto ha affermato ieri la presidente nazionale di Federfarma, Annarosa Racca, nell’audizione davanti alla commissione Igiene e sanità del Senato sul ddl Lorenzin, attualmente all’esame del gruppo di lavoro. «Tale obbligo» ha ricordato la presidente «deriva dall’articolo 11, comma 17, della legge 27/2012 (l’ex decreto “cresci-Italia”, ndr) ma contrasta con la generale tendenza a prolungare l’età lavorativa e finirà soltanto per comportare costi aggiuntivi a carico delle farmacie».
Le considerazioni sono state espresse a margine dei commenti positivi rivolti all’articolo 8, comma 2, del ddl Lorenzin (riguardante «deleghe al governo in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, enti vigilati dal ministero della Salute, sicurezza degli alimenti, riordino delle professioni sanitarie»): il disegno di legge consente la sostituzione temporanea del direttore di farmacia anche in caso di raggiungimento del limite di età pensionabile, autorizzando al contempo le società di gestione a individuare il sostituto anche tra i farmacisti non soci. Per la presidente Racca (in Senato assieme al segretario nazionale, Alfonso Misasi, e al presidente del Sunifar Alfredo Orlandi) il comma riprende disposizioni già emanate in passato dal Ministero, «tuttavia il problema è a monte ed è rappresentato dalla previsione di un limite di età nella direzione della farmacia, limite del tutto irragionevole e incomprensibile».
Nessuna obiezione anche alle norme del ddl che cancellano i vecchi divieti del Tuls (articolo 102) al cumulo delle professioni: «La disposizione» ha ricordato Racca «è finalizzata a favorire la concreta attuazione della farmacia dei servizi, a proposito della quale Federfarma ha recentemente presentato un nuovo progetto di sviluppo». Infine, la presidente ha invitato la Commissione ad approfittare del ddl per eliminare gli ostacoli all’attività galenica causati dal divieto dello sconfezionamento dei medicinali. «Consentire al farmacista, in casi del tutto particolari, di reperire la materia prima ricorrendo allo sconfezionamento» è la tesi del sindacato «risolverebbe i problemi legati alla difficile acquisizione di talune materie prime e permetterebbe l’allestimento di medicinali in forme e dosaggi non reperibili come specialità». (AS)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni