Edicola

Piani di rientro, verifica amara per Lazio, Abruzzo e Molise

03/09/2013 09:34:48
Lazio, Abruzzo e Molise escono con gravi insufficienze dalla verifica di fine luglio sull’attuazione dei rispettivi Piani di rientro. Inadeguatezze elencate con puntiglio nelle relazioni finali che il ministero della Salute ha diffuso oggi via web. Il Lazio, per esempio, ottiene la sufficienza nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) per andamento percentuale della spesa farmaceutica e tasso di ospedalizzazioni. Ma viene invece rimandato per degenze medie pre-operatorie, dotazione totale di posti letto e ricettività delle residenze per anziani non autosufficienti, tutte fuori valore rispetto ai parametri di riferimento. E soprattutto, rimedia una grave insufficienza per l’andamento della spesa sanitaria 2013, peggiore del preconsuntivo dell’anno scorso e in controtendenza rispetto ai bilanci precedenti.
Criticità anche a proposito del Programma operativo 2013-2015 della Regione, già presentato nell’aprile del 2013 ma in modo incompleto e riproposto a luglio ma anche stavolta senza tutta la documentazione richiesta. E non convince nemmeno il consuntivo 2012, perché i dati trasmessi «risultano carenti dell’istruttoria preliminare da parte della Regione e presentano iscrizioni passibili di modifiche e necessitano di approfondimento in merito a possibili errori di contabilizzazione».
Decisamente migliore la posizione dell’Abruzzo, che chiude il 2012 con un avanzo di poco più di 5 milioni al netto dell’aliquota fiscale maggiorata. Anche in questo caso, tuttavia, il Tavolo rileva alcune carenze negli adempimenti tra le quali spicca l’assenza di un Piano sanitario regionale per il triennio 2013-2015; tra le altre criticità, parametri al di sopra dei valori di riferimento per degenza media pre-operatoria e pianificazione nell’uso delle sale operatorie, indici invece inferiori per quanto concerne i posti letto di Rsa e hospice dell’assistenza territoriale.
Difficile, infine, la situazione del Molise, che per il 2013 lamenta un disavanzo sanitario di 18 milioni di euro (che sommati ai deficit precedenti portano il rosso a 87,7 milioni). Non a caso, segnala la relazione finale del Tavolo, la Sanità regionale paga i fornitori con ritardi che oscillano tra gli 800 e i 1.000 giorni e tra gli indicatori abbondano le voci fuori parametro. Il tasso di ospedalizzazione, per esempio, è decresciuto nel tempo ma resta ancora troppo elevato rispetto agli standard, così come i tempi medi di degenza pre-operatoria. Stesse anomalie a proposito della dotazione di posti letto ospedalieri, mentre incompleta risulta la riorganizzazione della rete dell’emergenza-urgenza e quella laboratoristica. Carenze, infine, anche nelle procedure di accreditamento delle strutture private. (AS)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni