Edicola

Sisma: farmacia-container aperta da lunedì, due bungalow in arrivo

03/09/2016 09:50:39
Dovrebbe aprire al pubblico lunedì la prima farmacia-container di Amatrice, quella fornita mercoledì al dottor Massimiliano Mauro (uno dei due titolari del paese) da Alliance Healthcare Italia e installata con la collaborazione di Federfarma, Fofi, Banco Farmaceutico, comune e Protezione civile. Già dal giorno dopo o entro la metà della settimana, poi, dovrebbero arrivare i due “bungalow” prefabbricati di Farmacentro, che daranno ospitalità alla seconda farmacia di Amatrice e a quella di Accumoli, sempre inagibile. Come il container, le due strutture verranno collocate in prossimità dei Pass (Posti di assistenza sociosanitaria) aperti nei due comuni per concentrare i servizi alle popolazioni terremotate. Dopo quello di Accumoli, infatti, da ieri è operativo anche il Pass di Amatrice, che occupa uno spazio di 1.200 metri quadrati e garantirà tra gli altri i servizi di medicina generale (tutti i giorni, 9-13.30 e 14.30-19), pediatria (tutti i giorni 9-13), continuità assistenziale notturna, festiva e prefestiva, vaccinazioni pediatriche, interventi infermieristici, assistenza sociale e come detto assistenza farmaceutica. «Nel pass di Accumoli» ha ricordato ieri il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti «sono già state eseguite 49 visite».

Con il ripristino di servizi sanitari e presidi farmaceutici si può ormai considerare conclusa la fase dell’emergenza e tra i soccorritori scattano i primi avvicendamenti. E’ il caso dei Farmacisti volontari per la Protezione civile, che dopo aver distribuito farmaci e parafarmaci per dieci giorni nell'area di Arquata del Tronto oggi smobiliteranno e lasceranno il paese. «La farmacia di Arquata» ricorda un comunicato diffuso ieri sera dalla Regione Marche «è funzionante da diversi giorni e tutti i farmaci sono distribuiti gratuitamente dal presidio».

Intanto dalle autorità continuano a partire appelli perché si sospenda l’invio non solo di medicinali, ma anche di beni e generi di prima necessità: una nota diffusa dalla Direzione di comando e controllo della Protezione civile di Rieti, in particolare, elogia la mobilitazione degli italiani ma rileva che «molti operatori, anche volontari, hanno dovuto essere impegnati nelle attività di verifica e smistamento dei beni» e «molti materiali non sono calibrati sulle reali necessità dei cittadini ospitati nelle aree di accoglienza».

Sempre ieri, poi, Federfarma ha diffuso alle proprie rappresentanze territoriali la circolare con coordinate e istruzioni della raccolta fondi varata giovedì dal consiglio di presidenza per andare in aiuto dei colleghi colpiti dal sisma. Giusto ricordarlo una volta di più, il conto corrente - già operativo - è il numero 9064 di Banca Intesa-SanPaolo, Iban IT19K 03069 032991 00000 009064, causale “Raccolta fondi in favore delle farmacie danneggiate dal terremoto del 24 agosto”. (AS)

Notizie correlate

30/08/2017

Terremoto, un anno dopo: i numeri e l’impegno di Federfarma

A un anno esatto dalla prima delle scosse che tra l’agosto e l’ottobre del 2016 hanno portato la devastazione in quattro regioni dell’Italia centrale (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), sono una ventina le farmacie del territorio che ancora non hanno...
07/04/2017

Decreto terremoto: benefici per comunità colpite

La norma del decreto terremoto che, nelle Regioni colpite dal sisma, autorizza le farmacie a dispensare i medicinali della diretta non rappresenta soltanto un intervento tangibile a favore delle comunità locali, ma servirà anche a dimostrare che il Ssn può far fare...
08/03/2017

Farmacie terremotate, emendamento per dpc “d’ufficio”

Nei comuni terremotati e nelle rispettive province, le farmacie del territorio provvederanno alla alle distribuzione per conto dei medicinali normalmente forniti in via diretta dalle Asl, nelle modalità e condizioni economiche previste dagli accordi regionali sulla dpc...
20/01/2017

Zone terremotate: farmacie aperte al servizio dei cittadini

Federfarma esprime grande solidarietà alle famiglie delle vittime di questo ennesimo terremoto e alle popolazioni colpite dal sisma che vivono situazioni drammatiche, peggiorate dal freddo intenso di questi giorni e dalla neve che ostacola i soccorsi. La Federazione è anche vicina ai tanti colleghi farmacisti che, pur tra mille difficoltà...
15/12/2016

Sisma, i piani di Federfarma per salvare le farmacie delle zone spopolate

Con la raccolta fondi che ha consentito di devolvere più di 192mila euro alle farmacie colpite dal doppio sisma del centro-Italia, Federfarma ha messo in campo un impegno encomiabile. Tuttavia, molti titolari di Umbria, Marche e Lazio continuano a soffrire per le conseguenze del sisma e hanno ancora bisogno di aiuto, non solo economico ma anche legislativo. E’ il quadro emerso...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni