Edicola

Farmindustria, per tre anni stop a manovre sul farmaco

04/07/2013 09:28:50
Il comparto farmaceutico può fare molto per riavviare il motore della crescita nel Paese, ma ha bisogno di stabilità e di attenzione da parte di chi governa. Questo, in sintesi, il messaggio che arriva dall’Assemblea pubblica di Farmindustria, il tradizionale evento di metà anno in cui l’associazione dei produttori fa il punto su salute e prospettive del comparto.
I numeri sembrano dare ragione alle rivendicazioni degli industriali: negli ultimi sei anni il Pil italiano è sceso del 7% mentre la produzione farmaceutica è cresciuta del 2%; gli investimenti sono crollati in tutto il paese del 15%, quelli nel comparto sono aumentati del 4%. Le aziende del farmaco, in sostanza, stanno affrontando la crisi molto meglio di altri settori, ma questo non significa che il momento per loro non sia difficile: dal 2006 al 2012 sono andati persi 11.500 posti di lavoro, ossia il 15% di tutti gli occupati (in media gli altri Paesi si sono fermati al 6%). Inoltre, gli investimenti si sono ridotti del 2,5% nell’ultimo anno. Di qui le richieste dei produttori per gli anni a venire: «Potremmo usare toni forti ma non lo faremo» ha detto all’assemblea il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, appena riconfermato per un nuovo mandato «vogliamo invece mostrarci positivi, con proposte per la crescita dell'Italia, a partire dalla richiesta di una maggiore stabilità normativa e una necessaria ottimizzazione della spesa sanitaria».
Dieci, in particolare, i “desiderata” che le imprese del farmaco rivolgono a politica e istituzioni: garantire stabilità del quadro normativo per almeno tre anni; assicurare il rapido accesso ai nuovi farmaci e vaccini; superare la frammentazione regionale in Sanità ridistribuendo le competenze tra Stato e Regioni; istituire una “cabina di regia” tra ministeri dello Sviluppo Economico, Salute, Economia e Lavoro per rendere compatibili politiche sanitarie e crescita industriale del Paese; riconoscere al ministero dello Sviluppo economico un ruolo attivo all'interno dell'Aifa; eliminare i tetti di spesa sui singoli farmaci; assicurare la libertà prescrittiva del medico senza vincoli economici né discriminazioni verso i farmaci branded; incentivare la semplificazione burocratica; rispettare la proprietà intellettuale; valorizzare la presenza industriale attraverso il riconoscimento del marchio e lo sviluppo dei Fondi sanitari integrativi. Il Governo attuale, ha concluso il presidente di Farmindustria, «ha dato in proposito alcuni segnali importanti; la luce in fondo al tunnel si può accendere e penso che possiamo farcela».
Le richieste di Farmindustria sono state prontamente raccolte dalla politica. «Non possiamo avere ventuno sistemi di regolazione del mercato farmaceutico» ha affermato Claudio De Vincenti, sottosegretario allo Sviluppo economico «dobbiamo rafforzare il ruolo dell'Aifa rispetto alle Regioni». «Occorre una legge quadro che tenga nel nostro territorio l'industria farmaceutica e le migliaia di lavoratori altamente qualificati che vi lavorano» ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin « dobbiamo trovare una cornice in cui riorganizzare i tagli alla spesa improduttiva per reinvestirli in sanità. E questa cornice è il Patto per la salute, all'interno del quale dovremo anche ridisegnare il ruolo della medicina di iniziativa e quello delle farmacie di servizio e puntare sulla prevenzione, per non fare ammalare i sani riducendo un costo etico e sociale. Sarà un grande piano industriale per la sanità, la deospedalizzazione e il rilancio della prevenzione».
All’assemblea di Farmindustria erano presenti per Federfarma la presidente, Annarosa Racca, e il vicepresidente, Gioacchino Nicolosi. (AS)

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni