Edicola

Liberalizzazioni. Il Governo torna al lavoro; Balduzzi: cautela nel settore farmaceutico

05/01/2012 16:05:09
Il governo Monti è entrato nel pieno della 'fase2', dedicata alle misure per rilanciare la crescita del Paese. Il ministro del Lavoro Elsa Fornero ha avviato il dialogo con i Sindacati, incontrando ieri la leader della Cgil Susanna Camusso; il presidente dell'Antitrust Giovanni Pitruzzella sta ultimando il rapporto annuale con le segnalazioni sulle distorsioni del mercato. Il documento verrà presentato giovedì prossimo al governo, che lo utilizzerà per mettere a punto interventi volti a favorire la competitività. In teoria la legge annuale sulla concorrenza - finora mai presentata - dovrebbe essere varata un mese dopo le segnalazioni dell'Antitrust ma, secondo quanto riportato dalla stampa in questi giorni, le norme di tale legge potrebbero entrare direttamente nel decreto per il rilancio dell'economia, il cui varo è atteso per fine gennaio. Oltre alla rimozione degli ostacoli alla libera concorrenza segnalati dall'Antitrust, sembra che il governo stia ipotizzando altri interventi che spaziano dai trasporti agli ordini professionali.
In ogni caso, il ministro della Salute Renato Balduzzi invita a misurare le parole quando si parla di liberalizzazione in un settore delicato come quello del farmaco, spiegando che l'obiettivo è aprire il sistema. 'E' un sistema troppo rigido - ha dichiarato Balduzzi in un'intervista al quotidiano Avvenire - ma quella rigidità va compresa: non parliamo di un bene commerciale qualunque'. Per soddisfare le esigenze di maggiore apertura, il ministro ipotizza di 'abbassare il quorum permettendo a nuovi professionisti di inserirsi nel mercato'. Così, spiega Balduzzi, 'aumentiamo la concorrenza e abbassiamo i prezzi a vantaggio dei cittadini'. Altra ipotesi allo studio sarebbe la possibilità di aprire farmacie nei grandi centri commerciali.

Ultime notizie

13/01/2021

Campagna MisuriAMO2: precisazioni sulle modalità di distribuzione dei saturimetri

In relazione alle numerose richieste pervenute dai cittadini circa le modalità di svolgimento della seconda fase della campagna MisuriAMO2, realizzata da Federfarma e Società Italiana di Pneumologia (SIP) con il patrocinio della FOFI, sono opportune alcune precisazioni. Questa seconda fase della campagna è un progetto pilota a carattere sperimentale, finalizzato a testare su alcuni pazienti affetti da gravi patologie respiratorie...
12/01/2021

Misuriamo2: al via la distribuzione grauita in 1.200 farmacie di 25.000 saturimetri per il monitoraggio domiciliare di pazienti con patologie respiratorie

Al via la seconda fase della campagna MisuriAMO2, realizzata dalla SIP (Società italiana di Pneumologia) e Federfarma con il patrocinio della FOFI. Obiettivo promuovere l’uso del saturimetro, come strumento utile per controllare i livelli di ossigeno nel sangue nelle persone con Covid-19. In particolare nei pazienti con patologie respiratorie croniche e Covid-19 è fondamentale monitorare costantemente il livello di ossigeno del sangue...
24/12/2020

Screening, vaccinazioni: si apre una fase nuova nella professione

"La Legge di Bilancio oggi approvata alla Camera contiene una serie di norme che tagliano di netto tutti gli alibi all’esclusione dei farmacisti italiani da servizi e prestazioni che in decine di altri paesi costituiscono da anni la base dell’attività professionale sul territorio: a cominciare  dalla partecipazione alle campagne di screening e vaccinali” dice il presidente della FOFI, Onorevole Andrea Mandelli...
22/12/2020

Convenzione farmaceutica, irricevibili le proposte Sisac: Federfarma e Assofarm sospendono la trattativa

Federfarma, in rappresentanza delle farmacie private, e Assofarm, in rappresentanza delle farmacie pubbliche, hanno convenuto di sospendere le trattative con la SISAC (Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati) per il rinnovo della Convenzione Farmaceutica Nazionale, cioè l’accordo che regola i rapporti tra il Servizio sanitario nazionale e le farmacie....
21/12/2020

Legge di bilancio: in assenza di modifiche farmacie a rischio chiusura

Le più recenti versioni della Legge di bilancio, ormai prossima ad essere varata, inducono Federfarma ad una severa presa di posizione per il sostanziale disinteresse che si registra nei confronti delle farmacie italiane. In particolare, lascia perplessi la presenza di disposizioni finanziarie che rideterminerebbero il tetto per la spesa farmaceutica convenzionata al 7%, rispetto all’attuale 7,96%, senza alcuna misura di bilanciamento economico a sostegno della ormai precaria situazione finanziaria in cui versano le farmacie italiane....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni