Edicola

Friuli, chiude il concorso e anche una farmacia

05/03/2013 09:27:52
Concorso straordinario al “rien ne va plus” anche in Friuli Venezia Giulia, che venerdì ha chiuso la fase delle candidature. In tutto sono 640 le domande presentate (delle quali 276 in forma associata), per un rapporto tra iscrizioni e farmacie in gara che - dopo il picco dell’Emilia Romagna - torna ad avvicinarsi al trend nazionale: sono 49, infatti, le sedi da assegnare nella regione, il che significa circa 13 candidati per farmacia, valore non molto dissimile da quello rilevato nella maggior parte degli altri concorsi.
Medie a parte, per i nuovi titolari friulani si prospetta un futuro non proprio in discesa. Già basterebbe il fatto che molte delle nuove sedi risultano collocate in zone e comuni di ridottissima appetibilità, a causa della dimensione prevalentemente montana della regione. Ma poi ci sarà da fare i conti con la spietata “concorrenza” delle Asl, che sta già mettendo a terra le farmacie in attività. Tanto che nei giorni scorsi si è registrato il primo fallimento di farmacia friulana e altre quattro rischiano di seguire a breve. Non è certo il primo caso in Italia (solo in Campania hanno dichiarato default già in cinque) ma in Federfarma regionale c’è la netta convinzione che la causa principale della chiusura vada imputata proprio all’aggressività dell’Azienda sanitaria competente per territorio, quella dell’Alto Friuli. «Abbiamo con la Regione un accodo sulla dpc che ci riconosce l’esclusiva» spiega il presidente di Federfarma regionale, Alessandro Fumaneri «ma l’Asl lo aggira perché distribuisce direttamente il primo ciclo terapeutico. Tutto compreso, anche i farmaci di fascia C. E a tutti, pazienti in dimissione e in visita specialistica, che così vengono riforniti a ogni passaggio dal medico. Risultato, molti titolari fanno sempre più fatica a stare nei conti». «La farmacia che è andata in default» rincara Alessandra Forgiarini, presidente di Federfarma Udine «si è vista ridurre in pochi anni le ricette rosse del 70%. Oggi in Friuli l’utile medio si è ormai ridotto a poco più di due euro a pezzo». E il sospetto è che buona parte dell’arretramento vada addebitato all’aggressività delle Asl friulane: «Per ora è soltanto un’ipotesi» conclude Forgiarini «ma stiamo analizzando i dati delle ricette per trovare le conferme. E intanto aspettiamo la decisione del Tar sul nostro ricorso contro la delibera regionale che ha dato via libera alle Asl per questi “aggiramenti” della dpc».

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni